caso clinico

Di più
6 Anni 5 Mesi fa #297596 da matte.perri
caso clinico è stato creato da matte.perri
Volevo un consulto su un caso clinico gentilmente.
Ragazzo 15 anni ,in buona costituzione fisica con anamnesi positiva per asma (in realtà riferisce solo pochi attacchi nell'infanzia responsivi al trattamento con b2 agonista)e saltuari disturbi del sonno per cui esegue cura omeopatica alla necessità, presenta cefalea persistente in regione frontale ,esordita intorno alle 21 ;riferisce inoltre nausea di accompagnamento insorta all'inizio della cena( il pz ha mangiato solo una fetta di pane per poter assumere una compressa di moment 20 mg).
Riferisce un' episodio di analoga cefalea tre giorni prima, durato un giorno e mezzo, con puntata di febbricola(37.5) dopo 24h circa dall'esordio , completamente risolto ( il giorno seguente all'esordio ,dopo consulto con medico curante , il pz ha assunto granuli omeopatici per specifica cura del caso).
Riferisce che la cefalea fu preceduta di un'ora circa da un disturbo sensitivo-motorio con carattere sostitutivo fugace ( cominciò dall'arto inferiore dx,passò all'arto superiore dx, e infine all'emi-labbro sx ,con durata per ogni membro dell'ordine dei minuti). Questo disturbo ,che non riesco a definire, è descritto dal pz come alterata percezione del membro accompagnata da "rigidità/difficoltà maggiore" nel movimento volontario, che comunque riesce ad essere eseguito(il pz si trovava in palestra ed il problema insorge prima dell'inizio del salto con la corda che il pz riesce ad eseguire) .
Infine riferisce di soffrire da circa dieci giorni di fugaci fitte alla testa , il cui esordio è da riferire come successivo al ritorno dalle vacanze di capodanno in cui il pz si era recato a Milano .

sarei molto grato a chiunque volesse fornirmi ipotesi, consigli , ragguagli ,critiche ragionate sul caso.
grazie

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: piccolaKi
Tempo creazione pagina: 0.814 secondi