medici in azienda farmaceutica

12 Anni 7 Mesi fa #39763 da MonicaT

  • FM inesperto
  • FM inesperto

  • Messaggi: 141
  • Ringraziamenti ricevuti:

  • Sesso: Sconosciuto
  • Data di nascita: Sconosciuto
  • Noooooo povero Otello ? molto offeso!

    Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

    10 Anni 4 Mesi fa #187915 da Aurel

  • FM matricola
  • FM matricola

  • Messaggi: 18
  • Ringraziamenti ricevuti:

  • Sesso: Sconosciuto
  • Data di nascita: Sconosciuto
  • Risposta da Aurel al topic medici in azienda farmaceutica

    Ragazzi, vi do un ultimo aggiornamento:

    Sono da circa 4 mesi in una grande multinazionale(non voglio fare il nome), come Medical Science Manager, mi occupo di sperimentazione su malati terminali;mi hanno fatto fare un master alla Sapienza di Roma con tirocinio al Gemelli.Mi danno un bellissimo stipendio,contratto da dirigente a tempo indeterminato,tanto tempo libero,ferie, una volta al mese mi fanno girare il mondo,per aumentare le mie conoscenze:la prox. settimana sono a Parigi,il prox. mese in America,a Gennaio sono a toronto...!
    Volevo ringraziare per i suoi preziosi consigli MonicaT, adesso sono felice, tranquillo e il prox anno mi sposo.Mi permetto di dirti con tutto me stesso: Grazie!

    Risposta a Sarahkey: prima di tutto ? uscito lo scorso anno una delibera che informa i medici che si sono laureati lo scorso anno, che devono passare 5 anni dall\'abilitazione prima di poter fare le "vere" guardie mediche.Si possono fare solo le guardie estive e come dici tu una serie di altri "lavoretti" tipo prelievi in laboratori privati, visite in palestra, medico in villaggi vacanze, guardie di notte in case.
    Ti rispondo con le tue stesse parole:" questi sono solo lavoretti" appunto!...non ti permettono al giorno d\'oggi neanche di pagarti le tasse per la  casa. O cmq di avere una certa serenit?.
    In ogni caso la mia non ? una critica negativa nei tuoi confronti, ma soltanto una precisazione che nella vita a volte si pu? cambiare, e che magari forse per "ignoranza" si va a sottovalutare altre possibilit? lavorative.
    Un ultima cosa:io sono l\'unico medico non specializzato che fa quest\'attivit?; gli altri 5 miei colleghi italiani sono tutti specializzati(endocrinologo,infettivologho,nefrologo,internista e medico di pronto soccorso) che facevano i medici di ruolo negli ospedali...vi dico una cosa: se ne sono scappati perch? li ammazzavano di lavoro(turni mattina,pom e sera continuativi), di responsabilit?,ecc. Tutti mi hanno dato la stessa risposta, quando ho chiesto come hai scelto di cambiare?Mi hanno risposto tutti e 5:io ho una famiglia,dei bambini,ero troppo stressato,mi sfruttavano,ecc.
    Qual\'? allora il concetto di vivere?
    Se la tua vita ? il vero medico, allora tanto di cappello...e pi? che medico sei un missionario!
    Ma se ti vuoi creare una famiglia, dando tutte le attenzioni e il tempo necessario sappiate giovani medici che le possibilit? ci sono.
    In bocca al lupo ragazzi, fate ci? che sentite di fare...io l\'ho fatto...e sono felice!!!

    A presto


    ti chiedo una cosa e devi rispondere con la massima sincerità...dopo i 6 anni di medicina si hanno le conoscenze tali per affrontare con sicurezza certi argomenti che tu mi hai detto??

    Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

    10 Anni 3 Mesi fa #189252 da pagiassu

  • FM matricola
  • FM matricola

  • Messaggi: 1
  • Ringraziamenti ricevuti:

  • Sesso: Sconosciuto
  • Data di nascita: Sconosciuto
  • ti chiedo una cosa e devi rispondere con la massima sincerità...dopo i 6 anni di medicina si hanno le conoscenze tali per affrontare con sicurezza certi argomenti che tu mi hai detto??


    rispondo io: NO. ti danno loro mezzi e tempi necessari per la formazione

    Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

    10 Anni 3 Mesi fa #189377 da blow81

  • Utente bloccato
  • Utente bloccato

  • Messaggi: 1
  • Ringraziamenti ricevuti:

  • Sesso: Sconosciuto
  • Data di nascita: Sconosciuto
  • Risposta da blow81 al topic medici in azienda farmaceutica

    Ragazzi, vi do un ultimo aggiornamento:

    Sono da circa 4 mesi in una grande multinazionale(non voglio fare il nome), come Medical Science Manager, mi occupo di sperimentazione su malati terminali;mi hanno fatto fare un master alla Sapienza di Roma con tirocinio al Gemelli.Mi danno un bellissimo stipendio,contratto da dirigente a tempo indeterminato,tanto tempo libero,ferie, una volta al mese mi fanno girare il mondo,per aumentare le mie conoscenze:la prox. settimana sono a Parigi,il prox. mese in America,a Gennaio sono a toronto...!


    ciao.......come si diventa un Medical Science Manager??o perlomeno,potresti raccontare la tua esperienza?Per caso hai mandato il tuo curriculum a quella multinazionale e ti hanno contattato?prima di essere contattato avevi in mano soltanto la tua laurea o anche qualche altro titolo/master?

    grazie mille,Andrea

    Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

    7 Anni 7 Mesi fa #241927 da Velasco

  • FM matricola
  • FM matricola

  • Messaggi: 2
  • Ringraziamenti ricevuti:

  • Sesso: Sconosciuto
  • Data di nascita: 20 Gen 1985
  • Riesumo questo vecchio topic perché cercando in giro mi sono reso conto che è il più completo in materia.

    Mi piacerebbe ricevere opinioni riguardo ad un posto da Medico di Prodotto che mi è stato offerto presso un'azienda farmaceutica italiana. Al di là di quel poco che si trova su internet, qualcuno sa dirmi quali attività svolge concretamente questa figura? È simile alle altre figure di Medical Science Manager e Medical Advisor già descritte nel topic?
    Non so se valga la pena iniziare un lungo iter di colloqui e selezioni per poi trasferirsi in un'altra città (con gli oneri economici che ne derivano) e ricoprire un incarico simile, anche considerando che lo stipendio si aggirerebbe intorno ai 40mila euro/anno lordi.

    Alternative: continuare con guardie e sostituzioni in attesa di intraprendere la via della medicina generale.
    Grazie a chiunque voglia aiutarmi!

    Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

    7 Anni 5 Mesi fa #248225 da Velasco

  • FM matricola
  • FM matricola

  • Messaggi: 2
  • Ringraziamenti ricevuti:

  • Sesso: Sconosciuto
  • Data di nascita: 20 Gen 1985
  • Visto che me l'hanno chiesto in privato, riporto la mia esperienza, o meglio le motivazioni che mi hanno indotto a non intraprendere la via aziendale.

    1- Compenso basso.
    Mi offrivano sui 40mila euro LORDI e mi sarei dovuto trasferire a Milano. Praticamente con uno stipendio simile, tolte le tasse, sarei riuscito a coprire le spese e poco altro. Per un primo impiego va benissimo, però con le guardie mediche (ammesso di riuscire a farle :D ) si guadagna praticamente lo stesso e non devi trasferirti.
    Quindi il mito aziende farmaceutiche = stipendio da nababbo... va sicuramente sfatato!

    2- Iter lungo senza garanzie.
    Mi prospettavano almeno otto mesi di colloqui e prove selettive per poi ottenere un inserimento in azienda (ovviamente contratto a tempo determinato). Avrei dovuto quindi rinunciare alle seppur poche relazioni di lavoro che sono riuscito faticosamente a stringere localmente per intraprendere un lungo iter che non mi forniva alcuna garanzia di assunzione per il futuro, oltre al già citato compenso non altissimo. Se un domani l'azienda decide di tagliare il personale (nelle aziende succede, specie di questi tempi) mi ritroverei al punto di partenza e senza essere riuscito a mettere da parte granché... dovrei ritornare a casa e ricominciare da zero con guardie, sostituzioni e altri lavoretti saltuari.

    A questo aggiungo anche un altro punto entrando nel merito del medico di prodotto:

    3- Medico di prodotto e ambiente aziendale.
    A me hanno dato sempre spiegazioni molto fumose, però alla fine quello che ho capito è che questa figura è una specie di coordinatore degli informatori. Mi hanno assicurato che questo "medico di prodotto" è molto diverso dal classico informatore scientifico che vaga per gli ambulatori di medicina generale, però di fatto le mansioni a me continuano a sembrare molto simili: dirigi gli informatori scientifici, devi andare in giro come una trottola con lo scopo finale di promuovere i prodotti e cercare di aumentare le vendite. Di medico c'è poco insomma, e di ricerca medica pure, è solo marketing... direi l'ultimissimo gradino della gerarchia, quindi in caso sarebbe solo un inizio per poi cercare promozioni e scalare l'organigramma aziendale, come funziona un po' in ogni azienda, credo.
    Insomma come lavoro non è che sia la mia massima aspirazione, però forse può rappresentare un trampolino di lancio per entrare nell'industria farmaceutica e poi eventualmente fare carriera al suo interno, raggiungendo magari un giorno la vera area di ricerca biomedica. L'unico motivo per cui personalmente avrei accettato era questo, perché il lavoro in sé di medico di prodotto non mi sembra esaltante. Ma tengo a precisare che queste sono solo personalissime speculazioni filosofiche, di fatto non so se sia possibile essere assunto direttamente con un profilo più alto, ab initio senza fare la gavetta del medico di prodotto.

    In conclusione non mi sembrava che il gioco valesse la candela neanche minimamente, a meno che uno non sia motivatissimo ad intraprendere per qualche motivo (non economico, visto il compenso relativamente esiguo) la carriera aziendale, e questo implica inevitabilmente certe logiche di 'dover far colpo sui capi' (per fare un esempio già mi avevano detto di "vestire elegante perché dovevo far colpo sul direttore dell'azienda"), essere un una specie di 'venditore' prima che una figura professionale per cui siamo stati formati, dover apprendere da zero -dopo anni di studio medico la cui utilità per questo lavoro è molto discutibile- l'how to aziendale.

    Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

    2 Anni 3 Mesi fa #315448 da Uk85

  • FM matricola
  • FM matricola

  • Messaggi: 1
  • Ringraziamenti ricevuti:

  • Sesso: Sconosciuto
  • Data di nascita: Sconosciuto
  • Risposta da Uk85 al topic medici in azienda farmaceutica
    Ciao MonicaT,
    sono un medico specializzato in medicina d'urgenza, ho amato la medicina e l'attivita clinica ma ultimamente sto realizzando quanto difficile possa essere per noi medici avere una vita equilibrata. Da diverso tempo pertanto mi sto interrogando se veramente voglio proseguire in tale direzione o non mi senta piuttosto portato a fare un cambio radicale.
    L'ipotesi della professione in ambito farmaceutico è qualcosa che sinceramente non avevo mai considerato, non mi era neanche stata presentata all'epoca dei miei studi come potenziale opzione, ma sempre di più mi rendo conto che, quando sento parlare colleghi che fanno tale attività, potrebbe piacermi. Tuttavia non è altrettanto facile, almeno per me, capire come entrarvi e quale tipo di iter seguire per farlo e farlo, come sempre ho cercato di fare il mio lavoro, nel migliore dei modi.
    Ti sarei estremamente grato se potessi darmi qualche consiglio.

    Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

    Moderatori: ThomasManca
    Tempo creazione pagina: 0.370 secondi