NON mancheranno medici.

Di più
5 Anni 10 Mesi fa #310187 da carryjersey22
Risposta da carryjersey22 al topic NON mancheranno medici.
Pietro, io penso che sia giusto che tu abbia l'entusiasmo del primo anno. E' pienamente nella norma e per fortuna! :)
Tra un po' forse ti farai prendere anche tu...da questi ragionamenti, pensieri, constatazioni...
Ma per ora goditi il bello dell'essere ammessi come è giusto che sia.

Avrai tempo per capire perchè ci definisci così pessimisti.

Se insisti e resisti, raggiungi e conquisti.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
5 Anni 10 Mesi fa #310239 da DrHP
Risposta da DrHP al topic NON mancheranno medici.

avete un pessimismo assurdo comunque. intanto hanno aumentato i posti di specializzazione quest'anno..

No. Li avevano ulteriormente ridotti rispetto agli anni precedenti portandoli a 3500 posti, poi li hanno riportati a 5000 recuperando non so bene quali fondi per gli stipendi.

Non mancheranno specialisti. O meglio, mancheranno, ma mancheranno ancora di più i soldi per pagarli. Quindi quelli che già ci sono e i pochi che entreranno verranno spremuti come limoni.

Mai darsi per vinti! Mai arrendersi!
comandante Peter Quincy Taggart
Galaxy Quest, 1999

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
5 Anni 9 Mesi fa - 5 Anni 9 Mesi fa #311490 da snake
Risposta da snake al topic NON mancheranno medici.

DrHP ha scritto:
Ve lo riassumo in soldoni: a fronte di 100 medici che andranno in pensione, il SSN ne assumerà da 40 a 65.
Avete letto bene: meno della metà dei medici che vanno in pensione sarà rimpiazzata.
Vale la pena ricordare che stiamo parlando di medici specialisti ospedalieri.

Il tutto a fronte di un vertiginoso aumento della richiesta di assistenza medica da parte dei cittadini.


Il trend per i prossimi anni prevede un continuo aumento della età media dei cittadini italiani e conseguentemente un continuo aumento della richiesta di assistenza medica a tutti i livelli e di quasi tutti i tipi.
Il SSN tira la cinghia, ma cosa dite del mondo della sanità privata?
Se in futuro il SSN peggiorerà ancora tempi di attesa e numero di medici attivi al suo interno, uno scenario potrebbe essere quello di una crescita della sanità privata e dei servizi collegati. Non una crescita astronomica vista l'economia...

Forse in passato il SSN ha assunto molto personale ma non ho ovviamente dati per sostenere una ipotesi simile e non ci credo neanche molto.
Più che altro si evince che in futuro se andiamo avanti così si rischia di avere un SSN sottodimensionato rispetto alle prestazioni attualmente garantite (già a tratti discutibili).
Ultima Modifica 5 Anni 9 Mesi fa da snake.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
5 Anni 9 Mesi fa #311498 da DrHP
Risposta da DrHP al topic NON mancheranno medici.

Il trend per i prossimi anni prevede un continuo aumento della età media dei cittadini italiani e conseguentemente un continuo aumento della richiesta di assistenza medica a tutti i livelli e di quasi tutti i tipi.


Il corollario di questo è che ci sarà sempre più gente che non lavora e percepisce una pensione, quindi all'aumento della richiesta di assistenza medica a tutti i livelli non corrisponderà una disponibilità di fondi tale da permettere di pagare decentemente i medici (e gli infermieri, e tutti gli altri sanitari).
Per il cittadino, si assisterà ad una diminuzione netta dei cosiddetti LEA (livelli essenziali di assistenza), anzi si tratta di una tendenza ampiamente già in atto.
Per il medico, significherà lavorare di più con la stessa paga.

Il SSN tira la cinghia, ma cosa dite del mondo della sanità privata?
Se in futuro il SSN peggiorerà ancora tempi di attesa e numero di medici attivi al suo interno, uno scenario potrebbe essere quello di una crescita della sanità privata e dei servizi collegati. Non una crescita astronomica vista l'economia...

La sanità privata di fatto in Italia non esiste o è un settore estremamente marginale.
La cosiddetta sanità privata è fatta da enti convenzionati con il servizio sanitario nazionale le cui prestazioni sono pagate dai fondi statali.
La vera sanità privata (ovvero, il paziente che paga per la prestazione) di fatto non esiste se non per pochissimi settori e specialità (quali, non ve le dico, che alla vostra età siete già degli squaletti).
Ciò detto, la situazione che descrivi è reale ed è una tendenza già pienamente in atto, il ticket stesso molto spesso copre del tutto il costo della prestazione, infatti ci sono stati casi di ospedali pubblici che offrivano servizi in libera professione a costo inferiore a quello del ticket.
Non c'è bisogno di dire che i politici li hanno immediatamente fermati.

Mai darsi per vinti! Mai arrendersi!
comandante Peter Quincy Taggart
Galaxy Quest, 1999

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
5 Anni 9 Mesi fa #311533 da snake
Risposta da snake al topic NON mancheranno medici.

DrHP ha scritto:

Il trend per i prossimi anni prevede un continuo aumento della età media dei cittadini italiani e conseguentemente un continuo aumento della richiesta di assistenza medica a tutti i livelli e di quasi tutti i tipi.


Il corollario di questo è che ci sarà sempre più gente che non lavora e percepisce una pensione, quindi all'aumento della richiesta di assistenza medica a tutti i livelli non corrisponderà una disponibilità di fondi tale da permettere di pagare decentemente i medici (e gli infermieri, e tutti gli altri sanitari).
Per il cittadino, si assisterà ad una diminuzione netta dei cosiddetti LEA (livelli essenziali di assistenza), anzi si tratta di una tendenza ampiamente già in atto.
Per il medico, significherà lavorare di più con la stessa paga.

Il SSN tira la cinghia, ma cosa dite del mondo della sanità privata?
Se in futuro il SSN peggiorerà ancora tempi di attesa e numero di medici attivi al suo interno, uno scenario potrebbe essere quello di una crescita della sanità privata e dei servizi collegati. Non una crescita astronomica vista l'economia...

La sanità privata di fatto in Italia non esiste o è un settore estremamente marginale.
La cosiddetta sanità privata è fatta da enti convenzionati con il servizio sanitario nazionale le cui prestazioni sono pagate dai fondi statali.
La vera sanità privata (ovvero, il paziente che paga per la prestazione) di fatto non esiste se non per pochissimi settori e specialità (quali, non ve le dico, che alla vostra età siete già degli squaletti).
Ciò detto, la situazione che descrivi è reale ed è una tendenza già pienamente in atto, il ticket stesso molto spesso copre del tutto il costo della prestazione, infatti ci sono stati casi di ospedali pubblici che offrivano servizi in libera professione a costo inferiore a quello del ticket.
Non c'è bisogno di dire che i politici li hanno immediatamente fermati.


Sono pienamente d'accordo con quanto hai scritto DrHP. Essendo uno studente questa situazione mi preoccupa non solo per il possibile futuro lavorativo ma soprattutto per l'impatto che potrà avere sull'assistenza fornita ai pazienti in genere.
Insomma se non mancheranno i pazienti allora serviranno anche i dottori che li curino (soprattutto –in teoria- per il bene dei pazienti stessi).
Mi rendo conto che la sanità è un settore importante nella società italiana ed europea in primis per le cifre che muove ogni anno e basta guardare a paesi dell’Europa mediterranea (Grecia) per vedere cosa succede al diritto alle cure nei paesi con grossi problemi di debito e spesa pubblica.
Io non sono contro la sanità privata (nelle sue varie forme) a prescindere, però il diritto all'accesso alle cure mediche è un tema importante spesso sottovalutato secondo me.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: Cyanidevitale
Tempo creazione pagina: 0.384 secondi