Aiuto mi conviene comprare Office 2007?

Di più
11 Anni 6 Giorni fa #172754 da Sys
DrHP ha scritto:

Insomma, è una suite che sta crescendo bene. Speriamo resti free.

beh.. questo è garantito dalla licenza..DrHP sono contento che anche tu apprezzi il mondo opensource e che l\'hai scaricata il 0 day.. ;)e sono anche contento che in molti nei post prrecedenti apprezzino lo sforzo degli sviluppatori di Oo..Per quanto riguarda la conpatibilità con i formati Ms provate su windows la versione di OpenOffice Novell (Novell ha stretto degli accordi con Ms x avere una migliore compatibilità con i formati proprietari Ms..)..a questo link download.novell.com/index.jsp?product_id..._by=&x=28&y=11oppure vedete questa versione go-oo.org che ha una migliorata compatibilità..una piccola curiosità.. \"divertente\".. ;)il primo programma in assoluto ad aver letto il nuovo formato OOXML della Microsoft non è stato Ms Office ma \"Addirittura!\" OpenOffice 3!!!!Cioè.. neanche loro della Ms che hanno creato questo nuovo formato sono riusciti a rilasciare una versione di Office che lo poteva gestire, ma sono stati preceduti da OpenOffice..ps. x quanto riguarda lavori su grossi file (oltre le 100 pagine) con OpenOffice è molto comoda la funzione che permette di scrivere un capitolo in ogni file e poi creare un documento master che semplicemente va a leggere i file dei singoli capitoli e li riunisce in un unico documento..Pps. x la tesi e x lavori \"seri\" IMHO non è \"completamente\" adatto né l\'uno né l\'altro, ma il \"cutting edge\" del settore è solo il LaTex.. un ottimo e semplice prodotto a riguardo è Lyx

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
11 Anni 5 Giorni fa #172820 da Cyanide
Sys ha scritto:

Pps. x la tesi e x lavori \"seri\" IMHO non è \"completamente\" adatto né l\'uno né l\'altro, ma il \"cutting edge\" del settore è solo il LaTex.. un ottimo e semplice prodotto a riguardo è Lyx

quoto, il meglio per lavori seri sarebbe Latex. Lyx non lo conosco.

La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci (Isaac Asimov)

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
11 Anni 4 Giorni fa #172948 da Sys
Cyanide ha scritto:

Sys ha scritto:

Pps. x la tesi e x lavori \"seri\" IMHO non è \"completamente\" adatto né l\'uno né l\'altro, ma il \"cutting edge\" del settore è solo il LaTex.. un ottimo e semplice prodotto a riguardo è Lyx

quoto, il meglio per lavori seri sarebbe Latex. Lyx non lo conosco.

Lyx lyx.org è un front-end grafico che semplifica e guida nella stesura di un lavoro o una tesi in LaTex, ma comunque mantiene un pieno e completo controllo sul codice LaTex.. provalo.. è davvero valido..la differenza del LaTex è che mentre i classici word editor sono WYSIWYG ( what you see is what you get, ciò che si vede sullo schermo e ciò che si ottiene) il LaTex è WYSIWYM (what you see is what you mean) cioè propriamente ciò che si vede è ciò che si intende e si vuole.. focalizzando tutti i propri sforzi sulla stesura del contenuto, avendo pieno controllo sulla formattazione..

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
10 Anni 2 Mesi fa #193178 da Sys

Cmq tra le suite Office gratuite c'è anche IBM Lotus Symphony, basato su Eclipse + OpenOffice 1.x (da cui poi ha preso un'altra strada) che presenta un'interfaccia davvero ben fatta e un'ottima compatibilità con i formati Microsoft (anche i nuovi). L'unica nota negativa è che, essendo basato anche su Eclipse, fa un uso più massiccio di Java rispetto ad OpenOffice e quindi è leggermente più lento nell'apertura. Ovviamente ha anche la funzione di esportazione in PDF.



Interessante intervento Net! L'ho usata di recente, Lotus Symphony, su Linux, è un buon progetto ma il massiccio uso di java come dici tu stesso la rende un pò più lenta all'apertura.
Per quanto riguarda la funzionalità e le caratteristiche è un buon progetto, ma ritengo migliore OpenOffice 3 sotto diversi aspetti!
Da provare è la suite KOffice che dispone inoltre di un software di elaborazione foto e grafica davvero interessate.

Volendo è possibile usare anche web applications tipo Google Docs e, tra pochi mesi, sarà disponibile anche un'alternativa online by Microsoft stessa (attualmente è in fase beta).


Ovviamente con le dovute differenze, le web applications sono inferiori come numero di funzionalità garantendo comunque dei pro interessanti.

Per quanto riguarda la web application della Microsoft sarà a pagamento.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
10 Anni 2 Mesi fa #193185 da Sys

Secondo me, considerando cmq che MS Office è ancora superiore agli altri sia come funzioni sia per i formati che sono lo standard de facto (per non parlare di Access per cui non esiste ancora una alternativa decente), tra le suite alternative gratuite il miglior compromesso (funzionalità, performance, compatibilità) è OpenOffice Novell Edition o [url=http://%22http://www.go-oo.org/%22]Go-OpenOffice[/url] (che in realtà è più o meno la stessa cosa, sempre by Novell). Go-OO è leggermente più performante (apertura più veloce delle applicazioni, etc.) di OpenOffice "classico" e, come già detto da Sys qualche post fa, ha un supporto migliore ai formati di Microsoft. In particolare la differenza si nota soprattutto per quanto riguarda i nuovi formati OfficeOpenXML (.docx, .pptx, etc.) in quanto Go-OO utilizza il convertitore di Novell (la quale ha stretto accordi con Microsoft stessa, come già detto da Sys), mentre OpenOffice "classico" utilizza un altro convertitore.



Beh, MsOffice è sì superiore in alcune funzioni ma onestamente parlando, solo una piccola percentuale, molto piccola, usa le funzioni più avanzate. La maggior parte degli utenti si limita ad usarlo addirittura senza neanche adoperare gli stili o le interruzioni.
Ciò che dici su GoOO è vero. io uso su debian quello e mi trovo decisamente bene.
Purtroppo la microsoft ha imposto con la mafia i suoi formati che non sono assolutamente degli standard, che non rispettano la definizione di standard, e che un bel giorno se la multinazionale decidesse diversamente si troverebbero milioni di persone a non poter più decidere dei propri documenti.
Poi, legalmente parlando, in europa e in modo particolare in Italia la legge impone l'uso di formati standard, quindi assolutamente niente .doc o .ppt o .xls ma solo OpenDocumentFormat (.odt .odp .odc)
Per quanto riguarda MsAccess io lo vieterei a priori. non è assolutamente un DBMS da usare. è  un database limitato, instabile, poco sicuro, per niente gestibile e pesantissimo come non mai. Abbiamo delle soluzioni come si deve per la gestione di database sia open (per contesti di media dimensione) che commerciali (per contesti con dimensioni gigantesche).

Invece, per chi ha bisogno di vedere un file online senza neanche scaricarlo può utilizzare l'ottimo viewer.zoho.com

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
10 Anni 2 Mesi fa #193198 da Sys

Beh, però [url=http://%22http://it.wikipedia.org/wiki/Office_Open_XML%22]Office OpenXML[/url] è uno standard ISO riconosciuto a tutti gli effetti. Ci vorrà solo un po' di tempo e rodaggio affinchè sia pienamente supportato anche dalle altre suite (che da parte loro devono sviluppare un convertitore adeguato (essendo un formato standard ISO le specifiche sono completamente pubblicate), non possono pretendere che Microsoft faccia loro pure questo).
Inoltre, OpenXML (tanto quanto OpenDocument di OpenOffice) è basato su XML, quindi l'accesso al contenuto dei documenti sarà sempre garantito (prova ad aprire un file .docx con un programma per archivi zip e potrai vedere il contenuto (senza formattazione ovviamente)).


Non so se segui o hai seguito la vicenda da vicino. La microsoft è sotto inchiesta per aver corrotto i membri della commissione iso che valutavano le caratteristiche minime per renderlo standard.
Perché altrimenti non sarebbe mai divenuto uno standard. Le specifiche non sono del tutto pubbliche. È pubblica solo una parte di codice lasciando la restante "proprietaria", e proprio per questo motivo non è possibile utilizzare questo formato nativamente in altre suite ma solo con convertitore. Perché appunto non bisogna implementare un convertitore come tra l'altro già funziona abbastanza egregiamente in openoffice, ma utilizzare il formato nativamente. Attualmente solo l'open document file rispetta "in pieno" tutti i requisiti. Ed è inoltre in uno stato di stabilità e supporto pubblico.


Per quanto riguarda Access, non sono d'accordo, dipende dall'uso. Ovvio che non è SAP o Oracle, ma stiamo parlando di cose diverse per settori diversi.
Per applicazioni gestionali di complessità limitata, Access permette uno sviluppo molto più rapido ed è senza dubbio più semplice da usare (wizard per la creazione di query, report, maschere, etc.)
Inoltre ha il vantaggio di poter includere tutto in un unico file distribuibile, senza il bisogno di applicazioni server/client, etc.

Beh, non volevo arrivare all'oracle ma ci sono MySql, flatSql, eccetera che funzionano in modo impeccabile anche quando il database inizia a crescere e Access a crollare in ginocchio oberata dal suo stesso peso.

Cmq se non ricordo male, al momento Go-OO, a differenza di OpenOffice "classico", permette anche di esportare (e non solo importare) i formati Office OpenXML.

sì, lo uso quotidianamente e funziona meglio della controparte per Office Xp. ;)

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
10 Anni 2 Mesi fa #193219 da Sys

Ah ok, non sapevo di quella vicenda che hai riportato. _itsok_


Eh purtroppo molto spesso dietro i "potenti" ci sono situazioni di "monopolio imposto". 0.( _no_no _no_no

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
10 Anni 2 Mesi fa #193324 da Sys

Cmq sono andato ad informarmi e, leggendo qua e là, pare che:
1) Office Web Apps sarà gratuito (ovviamente avrà funzioni limitate rispetto alla suite Office, ma stessa cosa vale per Google Apps)

Ovviamente è ancora non ufficiale, però secondo indiscrezioni o sarà gratuito solo a chi ha già una licenza di MsOffice valida o ci sarà un canone.

2) Office OpenXML è diventato uno standard ISO aperto a tutti gli effetti con le specifiche complete solo nel Marzo 2008 (dopo varie revisioni della specifica originale), ben dopo l'uscita di Office 2007 (Novembre 2006). Office 2010 supporterà pienamente le specifiche standardizzate e quindi dovrebbe esserci una piena (o cmq ottima) compatibilità con le implementazioni di OpenXML delle altre suite.


Sì infatti la cosa divertente (e nello stesso tempo allucinante e sconcertante per la Ms) è che OpenOffice3 supporta già lo standard microsoft OpenXML mentre UDITE UDITE la Ms lo supporterà solamente nel lontano 2010.

Un pò come il nuovo standard USB 3.0 (successore dell'attuale 2.0 di tutte le comuni pen drive) e il protocollo IPv6 (successore dell'attuale IPv4 che da gli indirizzi IP attuali) sono già totalmente supportati nativamente da linux da lungo tempo mentre in windows ciò ancora non si è progettato.

Cmq ritengo che chi lavora online con le web app ha dalla sua il grosso vantaggio della collaborazione tra più persone nella stesura dei documenti. Ed ormai GoogleDoc e zoho.com hanno dei validi e potenti strumenti per fare ciò. La vedo dura la concorrenza per la ancora non nata Office Web App.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
10 Anni 2 Mesi fa #193336 da Sys

Non voglio passare passare per quello che difende a spada tratta Microsoft perchè veramente non me ne viene nulla, e anzi, sarei ben contento se si riuscisse a raggiungere una adeguata compatibilità tra le varie suite.
Però, a sua discolpa, bisogna dire che se la specifica è stata revisionata in seguito per adattarsi alle richieste ISO, MS non poteva modificare un prodotto già in commercio, quindi è ovvio che si dovrà aspettare la nuova release.
OpenOffice e altri, d'altro canto, prevedono 2-3 release all'anno (e non ogni 2-3 anni come Office), quindi è molto più semplice migliorare o cmq modificare il prodotto. Senza considerare il fatto che quando si parla di prodotti professionali (va beh, Office non sarà un prodotto mission critical, ma è cmq utilizzato da moltissime aziende e professionisti) non si può mai modificare in profondità il prodotto dalla sera alla mattina, ma occorre un certo tempo per considerare tutti gli aspetti e le conseguenze delle modifiche, per non creare disagi ai clienti.
Cmq, credo che tutti noi saremmo felici se si riuscisse ad ottenere uno standard veramente compatibile e pienamente supportato da tutte le varie suite più usate (vedi pdf che, tranne per alcune cose più avanzate, è ottimamente supportato anche da programmi non Adobe).


Sì, però bastava un semplice plugin per inserire la funzione. Il formato standard come lo intendi tu c'è. È l'OpenDocuementFile! È ottimo, è completamente aperto e totalmente documentato (cosa che quello microsoft non è completamente). QUindi che senso aveva inventare un altro standard, tra l'altro fatto peggio, quando già esisteva? queste sono logiche stupide che porteranno l'azienda ms al declino inesorabile, cosa che già sta ampiamente accadendo da quando le redini sono passate da Bill Gates a Steve Ballmer (una persona totalmente inadeguata che sta facendo del male alla ms stessa).

Per quanto riguarda il PDF bisogna fare attenzione perché ne esistono diverse versioni. L'ultima è un formato standard ISO riconosciuto a tutti gli effetti ( e quì apprezzo la strategia adobe) abbiamo infatti ottimi reader di gran lunga superiori al bacato e pesante Adobe Acrobat Reader. Se non erro il formato è il PDF 1.6, da usare obbligatoriamente per legge in italia per tutta la documentazione catastale. E quì c'è un divertente aneddoto.
I geometri e ingegneri hanno dovuto modificare la loro dotazione software. C'è stato un gruppo che ha acquistato prodotti a pagamento spendendo diverse centinaia d'euro a licenza e un gruppo che ha scaricato gratis openoffice.org3 per creare questi famosi PDF 1.6 . Così hanno iniziato a lavorare per creare questi documenti. Il passo successivo era inviarli sul sito governativo al cui interno c'era uno script per valutare la completa coerenza del file allo standard PDF 1.6! ebbene, gli unici che hanno potuto inviare i loro file sono stati coloro i quali hanno usato OpenOffice3! neanche l'adobe acrobat è riuscito a creare file che passavano il controllo.
Inoltre, esiste un formato il PDF ibrido che contiene al suo interno il file sorgente per poterlo modificare liberaemente.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
10 Anni 2 Mesi fa #193340 da Sys

Si, è vero che c'era già OpenDocument (che tra l'altro con l'sp2 di Office 2007 è diventato supportato, sebbene ci siano ancora diversi problemi e funzionalità ridotte, ma la situazione dovrebbe migliorare con Office 2010), ma non dimenticare che MS deteneva (e detiene) la fetta maggiore di mercato, quindi è ovvio che non vuole perdere terreno nei confronti della concorrenza. Anche perchè adottare ufficialmente OpenDocument avrebbe significato spianare la strada a OpenOffice (=concorrenza) a discapito delle vendite del proprio software. Inoltre, essendo i formati Office lo standard de facto del mercato, MS può permettersi queste mosse.
Dal punto di vista di noi utenti, ovviamente, converrebbe avere un software pienamente compatibile e gratuito, ma dal punto di vista di MS il discorso non fa una grinza, è innegabile.
Tu se fossi stato CEO di MS (o cmq Presidente della Divisione Office) che cosa avresti fatto?


Beh, interessante domanda. Dato che la Divisione Office e quindi MsOffice è attualmente l'unico prodotto Microsoft rimasto degno di essere chiamato "Prodotto" penso che, se adotto un formato standard (vedi odf) già ampliamente supportato e perfettamente documentato, non spreco risorse nel crearmene un altro, non spreco soldi, milioni di $, a corrompere membri della commissione ISO, e con tutti questi risparmi punto sulla qualità del prossimo prodotto Ms. Se il prodotto vale veramente non c'è concorrenza che tenga. E quindi il motivo per cui la ms "impone" i suoi prodotti è perché ha letteralmente paura della concorrenza. Se la Ms non avesse imposto e non imponesse il suo sistema operativo nei pc nuovi, non avrebbe l'attuale diffusione.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: ThomasMancaCyanide
Tempo creazione pagina: 0.565 secondi