come uscirne?

Di più
7 Anni 4 Mesi fa - 6 Anni 6 Mesi fa #278024 da star-
come uscirne? è stato creato da star-
Buongiorno a tutti,
Mi chiamo Massimo, ho 28 anni e studio medicina , 4 anno.
Sono una seconda laurea (prima farmacia)....veniamo al problema:

Fino ad ora sono riuscita ad avere medie altissime e lavorando un pochetto; quest'anno, appena prima di natale, dopo un esame non andato come speravo sono entrato in un vortice di apatia ed umore negativo da qui non riesco a risalire.
Quando ho iniziato medicina avevo messo in conto bastonate nei denti, razionalmente so benissimo che non ha avuto senso la mia reazione, ma non so proprio che fare.
Ho passato giornate a non lavarmi, non uscire e far finta di studiare; dopo il famoso esame ho cercato di mettermi sulla preparazione di un altro, ma non ho concluso nulla, dopo un mese e mezzo di studio.
Non sono mai stato così....prima riuscivo a dare due esami in due giorni...ho bruciato la sessione.

Ne ho parlato con un amico psichiatria il quale mi ha consigliato di staccare e che ho poco, un altro vede una depressione.
Ad essere onesti ho quasi paura di aver sommatizato questi sintomi (gliel'ho spiegato)per farmi una via di fuga probabilmente perchè stufo di tutti questi anni di studio.
Sto pensando di mollare, mi faccio schifo da solo, non ho mai perso tempo un secondo, ora perdo giornate; il problema grossoè che non ho più nessuna motivazione.
Ultima Modifica 6 Anni 6 Mesi fa da star-.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
7 Anni 4 Mesi fa #278035 da verduz
Risposta da verduz al topic Re:come uscirne?
Affronta la cosa seriamente con uno psichiatra il più presto possibile: ci sono passato anche io ed aspettare che le cose si risolvano per magia peggiora solo le cose e rende molto più lenta la "guarigione".

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
7 Anni 4 Mesi fa - 7 Anni 4 Mesi fa #278041 da star-
Risposta da star- al topic Re:come uscirne?
Che poi l'esame alla fine non è andato neppure male, pur non essendo nel mio standard.
Sono però uscito sconvolto stando malissimo, ho sempre avuto alti standard, ma non sono l'invasato che si spara per il 29, a farmacia sono stato stampato e sono ripartito dopo una fisiologica delusione o dopo una birra con esami (pochi) andando benedicendo qualche argomento.

Fino ad ora ero un po' l'uomo delle missioni impossibili, preparavo più esami contemporaneamente ricevendo i complimenti del professore per la preparazione.

Dopo quest'esame ne ho ripreso subito in mano un altro; ma lo studio non andava, io non andavo...ho buttato giorni a non fare nulla, quando non avrei mai fatto così; il bello è che continuo...

Da una parte penso che qualcosa ci sia (mi vesto alla CAVOLINO, mi lavo poco, me ne sbatto di tutto, sto già decidendo come mollare l'appartamento), io ed i libri ci guardiamo...dovevo fare un altro tipo di studio, ma non mi ci sono neppure messo quando lo sapevo benissimo.

Dall'altra credo semplicemente che mi sia stufato di questa vita, fatta di nottate, studi più approfonditi del richiesto per migliorarmi.

La sessione era dura e ho usato questa storia per avere un alibi perfetto (l'ho fatto presente a medici e genitori), una comoda via d'uscità per non poter dover affrontare un fallimento (noto esame con gente bloccata da anni) certificata da un medico (so i sintomi di una depressione, ma gliel'ho fatto presente e lui non è d'accordo).

Voglio essere sincero con me stesso, mi faccio schifo perché non faccio un cavolo e degli esami non m'interessa nulla, preferirei mollare...dovessi dire per me l'unico colpevole sono io che dovrei bruciare libri quando sono qua a scrivere.

Dall'altra anche amici mi hanno trovato strano fin dopo il famoso compito di dicembre, ora credono che abbia saltato il primo appello per velleità di ricercare meglio il sesso degli angeli della materia, ai più cari l'ho spiegato..ad altri ho accampato scuse.

Sarebbe bello fare chiarezza...uno però mi dice che non ho nulla ed è solo stress (è un amico però), l'altro la vede diversamente; propone farmaci, un percorso e la consapevolezza che rimarrò indietro per sta cosa, mi parla di mesi...quando io non li ho, io la vedo che la scintilla che avevo se ne è andata per questa delusione e forse spaventato dalla cosa ho messo la testa nella buca mettendo in campo forze autolesionistiche inconsce (non devo valutare io, ovvio; però di fronte al dubbio qualche idea viene...).

Non avrei mai mandato a signorine un semestre così, ma mi pare di autogiustificarmi con queste scuse.

Ho spiegato a mia madre che intendo smettere, ma per lei non se ne parla...mi pone almeno un anno, quando vorrei chiuderla subito.
Ultima Modifica 7 Anni 4 Mesi fa da .

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
7 Anni 4 Mesi fa #278046 da AbbiFede
Risposta da AbbiFede al topic Re:come uscirne?
ragazzo...SEI UN MEDICO PERDINCIBACCO !!! tira fuori gli attributi ed affronta la vita a testa ALTA!!! ma cos'é tutta questa autocommiserazione? "non riesco,non mi va di studiare gni gni gne gne" ! sii UOMO ! ë andato male un esame? benissimo,hai tutto il diritto di sentirti giú. ma dopo una settimana di "baratro"un vero uomo si rialza piú forte di prima.

A parte gli sproloqui, per convincerti ho anche un consiglio pratico : vediti i film : rambo 1-2-3-4-5-6 in un giorno solo; vedrai che poi avrai la carica giusta per tornare a combattere in questa guerra che é la medicina.  chi si butta giú e non si rialza, é perduto.

Il mio blog sulla vita da med-student!

vitadamedico.blogspot.it

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
7 Anni 4 Mesi fa #278661 da star-
Risposta da star- al topic Re:come uscirne?

Affronta la cosa seriamente con uno psichiatra il più presto possibile: ci sono passato anche io ed aspettare che le cose si risolvano per magia peggiora solo le cose e rende molto più lenta la "guarigione".

Grazie, ci hai visto giusto.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
7 Anni 4 Mesi fa #278662 da CecilyCardew
Risposta da CecilyCardew al topic Re:come uscirne?
ciao! lo psichiatra ti ha dato una cura? ha funzionato?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
7 Anni 4 Mesi fa #278664 da star-
Risposta da star- al topic Re:come uscirne?
E' il più bel giorno della mia vita.

Ho dato retta al dottore che ha visto una depressione e ho iniziato la cura l'otto febbraio, ma ero dubbioso; ero convinto fosse colpa mia, cercavo di studiare, ma continuavo in uno studio disordinato, risultati nulli, mi incolpavo continuamente, visto che l'altro mio amico psichiatra (specializzando) diceva che mi ero rotto e di farmi una vacanza.

Mi trascinavo, ero pronto per mollare, basta tasse, basta uni; non avrei retto tanti anni in queste condizioni, stasera...mente pulita, voglia di fare...quest'esame non andrà, ma sono tornato quello che ero prima e spero da medico di ricordarmi bene quelle sensazioni (mi piacerebbe fare lo psichiatra).

Quando mi ha detto: "pensi che uno una glomerulonefrite uno se la cerchi?" pensavo che dicesse cavolate, che fosse colpa mia, che mi dovessi applicare di più, che non potevo avere nulla....è stato un bagno d'umiltà.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: Cyanidemorghina
Tempo creazione pagina: 0.439 secondi