Proposte: Come vogliamo il test di ammissione?

Di più
13 Anni 4 Mesi fa #34133 da cenerentola
Discutiamo su questo topic in modo costruttivo su quali possono essere le alternative pratiche agli attuali test d\'ammissione. :wink: Mettete tutte le vostre proposte e con calma possiamo discuterne.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
13 Anni 4 Mesi fa #34134 da cenerentola

il criterio di selezione ? sbagliatissimo non la selezione!!! Noi italiani (sempre arretrati e copioni, e lo scrivo a malincuore ma purtroppo ? la verit?...) per adeguarci al resto d\'Europa (anche tentando di emulare il modello americano) una mattina ci siamo svegliati in tutta fretta e abbiamo deciso di sbarrare alcune facolt? (campo sanitario) a causa dell\'esubero di iscrizioni...Sicuramente si sar? discusso per tentare di creare un criterio di selezione che accontentasse solo ed unicamente i princ?pi di giustizia ed uguaglianza tra i concorrenti per far in modo che tutti potessero affrontare la prova in modo equo. Ma la prova meritocratica in realt? si pu? definire tale o sarebbe meglio identificarla come un "dentro-fuori" dettato da vari e molteplici fattori?Sapete io me lo sono chiesto tante volte...ma alla fine la risposta che mi sono dato ? questa:"il test serve solo a spazzar via l\'enorme numero di iscritti che si presentano, a discapito della reale attitudine per la professione medica"(ed ? naturale che non faccio di tutta l\'erba un fascio,ma...).Ci sono moltissime motivazioni che mi spingono ad essere contrario a questo tipo di selezione:1)Perch? se qualcuno prova il test ed il primo anno non ce la fa e magari il secondo o il terzo entra deve aver buttato 1-2 anni al vento quando poi qualcuno che ? entrato al primo si accorge intorno al secondo semestre di corso che medicina non fa per lui?2) Perch? il test permette l\'ingresso a quegli studenti che dopo 3-4 (a dir poco, ? solo un esempio) anni di iscrizione a medicina non hanno ancora dato un esame, mentre il volenteroso invecchia fuori dalla facolt? sbattendo la testa sui vari editest, alphatest e utet? 3) Perch? in Italia ci lamentiamo che i nostri medici sono troppo "vecchi" e si avviano troppo presto verso la pensione creando dei buchi negli ospedali (dati appresi dalla fnomceo lo dimostrano) mentre i test mandano a casa i giovani e permettono l\'ingresso a concorrenti di qualsiasi et??4) Perch? non esiste una soglia minima di punteggio ma ci sono tante disparit? tra le universit? di medicina in Italia, tanto che, se fosse vero che il punteggio (come molti nel forum ho sentito sostenere) identifica le capacit? del futuro medico allora dovremmo pensare (e qui faccio un esempio del tutto casuale, potevo anche prendere in considerazione altre universit? e citt? per questo paragone) che i futuri medici cagliaritani saranno pi? scadenti rispetto ai futuri medici padovani( vedi punteggi minimi utili all\'accesso)?5) Perch? solo in ambito sanitario ci sono i concorsi quando poi siamo pieni di laureati in giurisprudenza ed ingegneria ( fatevi un giro alla facolt? di giurisprudenza di Roma o di Napoli, tanto per citare due metropoli...)?6) Perch? in alcune universit? i posti a sedere per il concorso vengono assegnati in maniera del tutto casuale ed in altri ogni partecipante ? libero di sedersi ovunque desideri?7) Perch? se il test ? uguale per tutti le materie da studiare sono di sicuro vantaggio per gli studenti di liceo scientifico(in particolare) e classico?8)Perch? (e ci tengo a sottolineare che questa mia affermazione non ? mossa da ideali razzisti o xenofobi ma semplicemente da princ?pi meritocratici) noi italiani(quelli che lo meritano ovviamente) dobbiamo cedere un tot di posti agli stranieri, privilegiandoli, che addirittura totalizzano ,nelle graduatorie create appositamente per loro ,dei risultati negativi, quando poi all\'estero noi italiani(? un esempio ma vale per tutte le altre nazioni) veniamo considerati comunque alla pari degli altri concorrenti?9) Perch? nonostante le innumerevoli lamentele ( da rettori a presidi di medicina, da politici a presidenti di associazioni mediche) NESSUNO fa niente per cambiare la situazione ( con particolare riguardo nei confronti dei ministri che hanno ben pensato al contrario di riformare la commissione degli esami per le scuole superiori, quando poi il diploma ora come ora, oggi come oggi, ma anche in passato non ? mai servito ad un tubo...)?Io piuttosto aprirei un topic per cercare di capire come riformare questo criterio di selezione, perch? ? ovvio che cos? non va bene...

1)Perch? se qualcuno prova il test ed il primo anno non ce la fa e magari il secondo o il terzo entra deve aver buttato 1-2 anni al vento quando poi qualcuno che ? entrato al primo si accorge intorno al secondo semestre di corso che medicina non fa per lui?2) Perch? il test permette l\'ingresso a quegli studenti che dopo 3-4 (a dir poco, ? solo un esempio) anni di iscrizione a medicina non hanno ancora dato un esame, mentre il volenteroso invecchia fuori dalla facolt? sbattendo la testa sui vari editest, alphatest e utet? 3) Perch? in Italia ci lamentiamo che i nostri medici sono troppo "vecchi" e si avviano troppo presto verso la pensione creando dei buchi negli ospedali (dati appresi dalla fnomceo lo dimostrano) mentre i test mandano a casa i giovani e permettono l\'ingresso a concorrenti di qualsiasi et??4) Perch? non esiste una soglia minima di punteggio ma ci sono tante disparit? tra le universit? di medicina in Italia, tanto che, se fosse vero che il punteggio (come molti nel forum ho sentito sostenere) identifica le capacit? del futuro medico allora dovremmo pensare (e qui faccio un esempio del tutto casuale, potevo anche prendere in considerazione altre universit? e citt? per questo paragone) che i futuri medici cagliaritani saranno pi? scadenti rispetto ai futuri medici padovani( vedi punteggi minimi utili all\'accesso)?5) Perch? solo in ambito sanitario ci sono i concorsi quando poi siamo pieni di laureati in giurisprudenza ed ingegneria ( fatevi un giro alla facolt? di giurisprudenza di Roma o di Napoli, tanto per citare due metropoli...)?6) Perch? in alcune universit? i posti a sedere per il concorso vengono assegnati in maniera del tutto casuale ed in altri ogni partecipante ? libero di sedersi ovunque desideri?7) Perch? se il test ? uguale per tutti le materie da studiare sono di sicuro vantaggio per gli studenti di liceo scientifico(in particolare) e classico?8)Perch? (e ci tengo a sottolineare che questa mia affermazione non ? mossa da ideali razzisti o xenofobi ma semplicemente da princ?pi meritocratici) noi italiani(quelli che lo meritano ovviamente) dobbiamo cedere un tot di posti agli stranieri, privilegiandoli, che addirittura totalizzano ,nelle graduatorie create appositamente per loro ,dei risultati negativi, quando poi all\'estero noi italiani(? un esempio ma vale per tutte le altre nazioni) veniamo considerati comunque alla pari degli altri concorrenti?9) Perch? nonostante le innumerevoli lamentele ( da rettori a presidi di medicina, da politici a presidenti di associazioni mediche) NESSUNO fa niente per cambiare la situazione ( con particolare riguardo nei confronti dei ministri che hanno ben pensato al contrario di riformare la commissione degli esami per le scuole superiori, quando poi il diploma ora come ora, oggi come oggi, ma anche in passato non ? mai servito ad un tubo...)?Io piuttosto aprirei un topic per cercare di capire come riformare questo criterio di selezione, perch? ? ovvio che cos? non va bene...

1) il problema ? sempre lo stesso....come si fa a decidere chi ? veramente motivato (e chi no) per medicina se nn attraverso un test su cui bisogna prepararsi per un po\' di tempo?2)? la stessa risposta della precedente.....ma per questo motivo si potrebbe istituire un tetto minimo di esami per poter rimanere iscritti alla facolt? (rimanere iscritti non rimanere in corso) e non occupare posti inutilmente.3)Alcune universit? (a parit? di punteggio del test) danno la precedenza ai pi? giovani.....regola che potrebbe essere estesa a tutte. Mi sembra ovvio che sarebbe ingiusto e antidemocratico impedire a una persona (ciamamola "non giovane" anche se il termine ? brutto) di iscriversi all\'universit? solo perch? ci sono altri giovani che aspettano di iscriversi.4) il punteggio indica al massimo le conoscenze al momento del test....nn le capacit? del futuro medico, non pu? prevedere il futuro!5)evidentemente chi di competenza ha deciso che hgli avvocati non sono troppi....onestamente a questa domanda non saprei darti una risposta precisa6)su questo concordo in pieno....ci vorrebbero regole uguali in tutta Italia dato che il test ? lo stesso.7) non ? vero....al massimo la cultura generale pu? essere aiutata, e cmq da quanto vedo i periti chimici ad esempio hanno una buona preparazione per il test ( e poi scusa cosa dovrei fare per entrare al test....? un disegno tecnico?? :052: 8)In questo ti do ragione al 100%...non vedo il motivo per cui gente che ha fatto qualche decimo di punto sotto il punteggio minimo nn debba entrare a discapito di chi (senza nulla togliere n? offendere) magari fa 15 punti! E poi se si applica questo concetto al test di ingresso perch? non andrebbe applicato ad ogni esame?? le lezioni alla fine sono in italiano e quindi deve essere per forza conosciuto bene!9)perch? evidentemennte non ritengono che le lamentele formulate finora siano valide.....(anche perch? secondo me la maggior parte non sono adeguatamente motivate ma spinte solo dalla rabbia di non aver passato l\'esame)

1)Perch? se qualcuno prova il test ed il primo anno non ce la fa e magari il secondo o il terzo entra deve aver buttato 1-2 anni al vento quando poi qualcuno che ? entrato al primo si accorge intorno al secondo semestre di corso che medicina non fa per lui?3) Perch? in Italia ci lamentiamo che i nostri medici sono troppo "vecchi" e si avviano troppo presto verso la pensione creando dei buchi negli ospedali (dati appresi dalla fnomceo lo dimostrano) mentre i test mandano a casa i giovani e permettono l\'ingresso a concorrenti di qualsiasi et??4) Perch? non esiste una soglia minima di punteggio ma ci sono tante disparit? tra le universit? di medicina in Italia, tanto che, se fosse vero che il punteggio (come molti nel forum ho sentito sostenere) identifica le capacit? del futuro medico allora dovremmo pensare (e qui faccio un esempio del tutto casuale, potevo anche prendere in considerazione altre universit? e citt? per questo paragone) che i futuri medici cagliaritani saranno pi? scadenti rispetto ai futuri medici padovani( vedi punteggi minimi utili all\'accesso)?5) Perch? solo in ambito sanitario ci sono i concorsi quando poi siamo pieni di laureati in giurisprudenza ed ingegneria ( fatevi un giro alla facolt? di giurisprudenza di Roma o di Napoli, tanto per citare due metropoli...)?6) Perch? in alcune universit? i posti a sedere per il concorso vengono assegnati in maniera del tutto casuale ed in altri ogni partecipante ? libero di sedersi ovunque desideri?7) Perch? se il test ? uguale per tutti le materie da studiare sono di sicuro vantaggio per gli studenti di liceo scientifico(in particolare) e classico?8)Perch? (e ci tengo a sottolineare che questa mia affermazione non ? mossa da ideali razzisti o xenofobi ma semplicemente da princ?pi meritocratici) noi italiani(quelli che lo meritano ovviamente) dobbiamo cedere un tot di posti agli stranieri, privilegiandoli, che addirittura totalizzano ,nelle graduatorie create appositamente per loro ,dei risultati negativi, quando poi all\'estero noi italiani(? un esempio ma vale per tutte le altre nazioni) veniamo considerati comunque alla pari degli altri concorrenti?9) Perch? nonostante le innumerevoli lamentele ( da rettori a presidi di medicina, da politici a presidenti di associazioni mediche) NESSUNO fa niente per cambiare la situazione ( con particolare riguardo nei confronti dei ministri che hanno ben pensato al contrario di riformare la commissione degli esami per le scuole superiori, quando poi il diploma ora come ora, oggi come oggi, ma anche in passato non ? mai servito ad un tubo...)?Io piuttosto aprirei un topic per cercare di capire come riformare questo criterio di selezione, perch? ? ovvio che cos? non va bene...

Eh eh... Veniamo al dunque:1) Secondo me questo afflusso di gente c\'? poich? da un anno all\'altro si ? deciso drasticamente di rendere ad accesso limitato le facolt? di Medicina e Odontoiatria (le pi? gettonate), e da quell\'anno in poi si sono aggiunti via via gente uscita dalle scuole superiori e gente che riprovava. Come fare? Aumentare piano piano il numero dei posti a concorso, considerando il bisogno reale dei medici, che ? sicuramente molto maggiore di come ci hanno far voluto credere in questi ultimi anni. ;-)3) Anche qui, sul fatto dell\'et? mi trovi daccordo... io farei 2 graduatorie separate; una per i giovani che vogliono fare la professione e l\'altra per i pi? vecchietti che hanno solo la sete di conoscenza. E\' indubbiamente ingiusto che una persona che finisce medicina quando andr? in pensione rubi un posto a chi magari poteva esercitare!4) Non si pu? stabilire una soglia minima di punteggio... Dall\'inizio in cui hanno messo il test d\'ingresso ad oggi, la soglia di punteggio minimo ? cambiata notevolmente... agli inizi si parlava anche di 26- 27... adesso ci siamo avvicinati al 40 quasi per tutte le sedi... in alcuni casi un punteggio maggiore... questo ? dovuto ad una maggiore preparazione degli studenti ed una maggiore concorrenza... Punteggio minimo prefissato?: direi di no.5) Forse perch? in quelle facolt? le lobby non premono pi? di tanto... forse perch? alla fine degli anni all\'uni si deve superare una prova chiamata: esame di stato per fare l\'avvocato... non so ad ingegneria... li c\'? la selezione.A medicina invece la vogliono far prima... mah...Cosa fare? Non ne ho la minima idea... suggerite voi!6) forse qui volevi dire: perch? in alcune uni, i posti sono stati gi? assegnati ed in altre non c\'? nessun controllo, ergo ti puoi mettere vicino ad un tuo parente? Puoi copiare perch? amici?Non allarmatevi, ho detto solo il vero:Soluzione: Uniformare tutte le universit? alla stessa modalit? di assegnazione posti... la pi? corretta per me sarebbe in ordine di nascita.7) Forse qui si sono un p? troppo sbagliati quelli del ministero... avvantaggiando i licei... per la credenza erronea che solo chi avesse fatto il liceo poteva scegliere di fare la facolt? di medicina.Soluzione: mettere come materie del concorso solo ed esclusivamente quelle uguali in tutte le scuole superiori!!!!Aggiungo anche un programma di Cultura generale! 8) Sono dello stesso tuo parere: Qui sono 2 le cose:
    o ci danno benefici a noi se proviamo l\'accesso a medicina all\'estero... oppure togliamo i benefici che noi diamo agli stranieri.
9) Bh?... si sono mossi parlamentari con delle proposte che adesso valuteranno... Non so cosa potr? accadere, anche se penso che comunque non toglieranno il test.

sugli stranieri ho le idee chiareno ai posti vuoti lasciati dagli extra i posti vuoti lasciati da loro DEVONO ESSERE riempiti dai successivi.cmq la vedo cosi\' 1) ahime\' sono una prova vivente2) i settantacinquenni a correre x gli ospedali e i ventisettenni a fare le visite a domicilio per la asl.... quando dovrebbe essere il contrario 4) infatti c\'e\' un discorso sulla graduatoria nazionale. secondo me in parte ha dei pro nn si puo\'r idurla solo ai contro. 5) i concorsi nell ambito giuridico sono fatti all\'esame di stato, io propongo anche io di scremar di piu\' all esame di stato senza mettere limite ai tentativi.6) questa e\' una cosa che va scritta a parte , per me ci vuole un post a parte anzi mi avete dato un idea....7) adesso con la cultura generale hanno cercato di avvantaggiare piu o meno tutti allo stesso modo..... cmq per lo svolgimento del test e\' importante che tu sia uno stratega piu\' che altro, che tu sappia utilizzar le giuste strategie per l\'esclusione e le domande a crocette, cosi\' si spiega che gente magari meno preparata entra a discapito di chi ha studiato di piu\'.8) ripeto che sonod\'accordo e anche qui fossi in voi aprirei una discussione in merito9) le prime lamentele riguardo il test arrivano adesso dalla fnomceo o da alcuni ministri, pare che rifondazione sia stata in disaccordo col numero chiuso affermando tuttavia di non aver idea di come combatterlo.non esiste un criterio di selezione basato su una prova d\'ammissione che sia univoco e che sia insindacabile.....per quanto possa avere delle gaussiane e dei dati probabilistici in qualsiasi prova d\'ammissione di qualunque tipo ci saranno "vittime" innocenti.

Il punto kokito ? sempre quello...anche se hai tentato di dare delle risposte alle mie domande, non si pu? essere mai troppo sicuri di quella che sia la verit? e di come vadano esattamente le cose...Le mie domande non cercavano nessuna risposta, se non quella scontata e retorica che le racchiude, ovvero che il test in Italia serve solo a selezionare e non si cura delle reali attitudini dei candidati(? ovvio anche che le domande che ho posto servivano solo ad identificare lo stato delle cose: caos e incompetenza),un p? come la scelta nei lager tra gli ebrei adatti ai lavori forzati, anche se il paragone non regge...almeno l? la scelta era ponderata tra chi era malato, pi? robusto, pi? gracile...a medicina molte volte ci troviamo iscritti dei "gracilotti" che si vogliono caricare di pesi troppo grandi e questo perch? il criterio di selezione,diciamocelo, ? stato realizzato in maniera ESTREMAMENTE superficiale e incurante dei problemi che ne potevano scaturire... Non stupitevi se tra qualche anno avremo medici stranieri!!!Non ho nulla contro di loro, ma vi rendete conto che umiliazione sar? per noi italiani l\'essere incapaci di creare medici (quando poi secondo me in Italia abbiamo tutte le potenzialit? per crearne di eccellenti, ma non facciamo nulla per promuovere la crescita e lo sviluppo del Paese che si trova sempre in alto mare) e di chiederne dall\'estero?

vedi pierrot, dipende molto dalle scuole! da noi (non dico dove per correttezza) il classico ha talmente pochi studenti che promuovono per non dover chiudere... va da s? che se promuovono uno che merita una media del 5 chi ha la media dell\'8 si becca il 9 e cos? via... almeno il test di ammissione ? lo stesso in tutta italia, la maturit? ? troppo soggettiva!

Sono estremamente d\'accordo, senza contare che se i controlli per eventuali raccomandazioni( anche solo simpatia o amicizia con i genitori dei professori) sono quasi nulli all\'universit? figuriamoci alle superiori...i 100 frutterebbero fortuna soprattutto a chi proprio non merita anche per il discorso fatto da cerion e per la superficialit? con cui molti docenti ed alunni prendono quei 5 anni di superiori(non ci crederete ma io mi sono diplomato l\'anno scorso al liceo classico e ho imparato un p? di fisica, chimica, matematica e biologia solo grazie al mio interesse ed alla mia forza di volont?, anche in vista dei test, perch? se fosse stato per la negligenza dei miei professori io in quei 5 anni avrei appreso pochissimo o niente) , mai testimoni veritieri delle capacit? del soggetto( a studiare medicina poi...)

perch? evidentemennte non ritengono che le lamentele formulate finora siano valide.....(anche perch? secondo me la maggior parte non sono adeguatamente motivate ma spinte solo dalla rabbia di non aver passato l\'esame)

Se la rabbia ? dovuta a casi evidenti di raccomandazione , corruzione e brogli allora mi sa che sono valide, ma tanto siamo in Italia ...le leggi esistono ma non vengono applicate ( vedi caso agente Raciti: in un servizio di Matrix,programma serale di italia uno condotto da Mentana, si faceva notare come prima della tragedia di Catania ci fossero stati nella stessa stagione e negli anni precedenti aggressioni ai corpi di polizia negli stadi ,e non solo, e si faceva notare anche l\'esistenza di una legge del governo Berlusconi che doveva servire come progetto finalizzato alla sicurezza negli stadi, ma che non era mai stata applicata!!! Questo ? un esempio che deve far riflettere che qui in Italia invece di prevenire si cerca sempre di curare...e se poi il problema degenerasse a tal punto da divenire incurabile e ce ne accorgessimo troppo tardi???)...

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Visitatori
  • Visitatori
13 Anni 4 Mesi fa #34256 da
Per me i cambiamenti sostanziali da applicare al criterio di selezione sono i seguenti:Per risolvere le prime 2 e la settima domanda che ho posto sarebbe bene che a formulare i quiz fosse un\'equipe di medici sulla base di un testo ministeriale che verr? acquistato presso le universit? e che conterr? le nozioni cardine della medicina, la storia e le origini della stessa, le attitudini e i prerequisiti necessari, il percorso di studi, capitoli di natura biochimica e anatomica e quant\'altro ATTINENTE all\'ambito medico. Cos? non ci saranno pi? disparit? tra gli studenti delle superiori e la materia del test sar? una ed essenzialmente indispensabile per intraprendere il corso di laurea: la medicina. La domanda n? 3 deve essere risolta :stabilendo un\'et? massima di idoneit? alla partecipazione al concorso oppure una soglia di punteggio minimo per non permettere che un "vecchio" tolga posti ad un "giovane"(e questo troverebbe risposta anche alla domanda numero 4).La quinta domanda ? un mistero sinceramente anche per me inspiegabile e per par condicio anche l? instituirei il numero programmato.La sesta ? semplice: maggiore disciplina e una correzione alla legge che indichi l\'assegnazione dei posti in maniera del tutto casuale(sorteggio).Per l\'ottava invece: gli studenti stranieri sono umani come noi , non hanno bisogno di privilegi per rosicchiare posti da noi italiani, quindi partecipano allo stesso concorso degli italiani!Per la nona: tutto ricade sulla legge italiana...e sono disperato in merito a questa situazione...quindi propongo MAGGIORE controllo e disponibilit? nell\'attuare indagini a carico dei complessi universitari, delle persone o di chiunque sia stato denunciato.Per il resto concordo col compito scritto a risposta multipla in quanto credo che la votazione di un professore ad un esame orale possa essere comunque imprecisa e aumenterebbe il rischio di raccomandazioni...insomma "verba volant, scripta manent"(ci sono anche negli scritti le raccomandazioni ma sarebbero ridotte rispetto agli orali).Cos? oltre ad eliminare( o quantomeno ad attenuare) i problemi inerenti al test, elimineremo anche tutte quelle lamentele del tipo "ma che cosa importa ad un medico delle ditanze tra Il Cairo e Casablanca? Ma che gliene frega ad un medico se a fare la guerra fu Enrico V, VI, VII ? etc... Insomma chi fallir? il test potr? piangere quanto vorr? ma non potr? pi? dare la colpa ad un test che ormai come materia chiave avr? solo ci? che ci si appresta a scegliere: la medicina.P.S. La mia ? solo un\'idea( non lapidatemi senza piet?!!!)...se credete giusto riprendere alcuni punti fatelo pure anche se a me pare comunque migliore della bolgia e del caos che creavano i vecchi test.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
13 Anni 4 Mesi fa #34258 da OMalley
punto 4:non ? possibile creare diversit? tra studenti giovani e vecchi;in primo luogo perch? sarebbe un caos definire cosa significhi vecchio e cosa giovane,inoltre si ammazzerebbe il criterio di meritocrazia:se io son pi? bravo di te non mi importa se tu sei pi? giovane,il diritto di accedere a medicina ? mio;in secondo luogo perch? sarebbe dal punto di vista cosituzionale una discriminazione;nel mondo del lavoro si sta combattendo molto oggi affinch? chi assume non discrimini in base all\'et?.Dunque una cosa di questo genere sarebbe impossibile.Stilare un programma basato sulla medicina ? estremamente complicato:non si posson mettere domande di anatomia dettagliate poich? anantomia la si studia in un anno almeno all\'uni;non si pu? quindi inserire fisiologia approfondita e tutte le materie del triennio clinico che dipendono strettamente da anatomia e fisiologia,oltrech? da altre materie(mica posson chiedere farmacologia,patologia,semeiotica chirurgica).Tralasciando quindi il triennio clinico non restano quindi che fisica,statistica,biologia,genetica,biochimica e chimica e un p? di anatomia e fiiologia:cio? quello che chiedono ora,a livello delle superiori;quindi come vedi romano,gli argomenti del test non son casuali;puoi discutere sulla cultura generale(ma non sulla logica),che non ? sicuramente attinente alla medicna ma se c\'? un motivo ci dev\'essere no?A detta di molti ? stata inserita per aiutare quelli del classico che non han studiato duarente il liceo in modo approfondito determinate materie:giusto secondo me.5 per quanto riguarda giurisprudenza il numero chiuso non c\'? perch? la laurea offre un\'infinit? di sbocchi professionali,quindi non importa equlibrare il numero di avvocati pensionati e appena assunti,perch? se anche non fai esplicitamente il principe del foro hai moltissime altre possibilit?;chances che un laureto di medicina non h:o fa il clinico o il ricrcatore:di ricercatori ce ne sono pochi perch? pochi son i posti,quindi non resta fare il clinico;il test serve a regolare il numero di nuovi medici rispetto ai pensionamenti anche per garantire agli studenti un futurO:se l\'universit? sfornasse 20000 medici ogni anno non ci sarebbe lavoro per tutti,e a quel punto che si f??dopo sei anni di studi devi avere buone prospettive.Inoltre i laureati in ingegneria stai tranquillo che non fatican a trovar lavoro,sono quelli che hanno il maggior numero di assunzioni rispetto al numero di laureati,quindi la situazione ? diversissima da quella di giurisprudenza.secondo me l\'idea di un programma da studiare ? riduttiva:avendo 2 mesi di tempo per studiare quanto pu? essere esteso tale programma??inoltre non si pu? mettere in conto,nella stesura di un programma,che gli studenti alle superiori studino prima della fine:se uno lo fa ? avvantaggiato,ma non ? plausibile che l\'universit? richieda un impegno ancor prima del suo inizio,anche per rispetto degli istituti superiori e comunque perch? dannoso all\'apprendimento cui ? diretto un liceale(per dire un ragazzo delle superiori).

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Visitatori
  • Visitatori
13 Anni 4 Mesi fa #34263 da

punto 4:non ? possibile creare diversit? tra studenti giovani e vecchi;in primo luogo perch? sarebbe un caos definire cosa significhi vecchio e cosa giovane,inoltre si ammazzerebbe il criterio di meritocrazia:se io son pi? bravo di te non mi importa se tu sei pi? giovane,il diritto di accedere a medicina ? mio;in secondo luogo perch? sarebbe dal punto di vista cosituzionale una discriminazione;nel mondo del lavoro si sta combattendo molto oggi affinch? chi assume non discrimini in base all\'et?.Dunque una cosa di questo genere sarebbe impossibile.

Se ? vero ci? che scrivi allora perch? ci si lamenta tanto dell\'elevato tasso di pensionamento???Sono tutti una gran massa di ipocriti allora!

Stilare un programma basato sulla medicina ? estremamente complicato:non si posson mettere domande di anatomia dettagliate poich? anantomia la si studia in un anno almeno all\'uni;non si pu? quindi inserire fisiologia approfondita e tutte le materie del triennio clinico che dipendono strettamente da anatomia e fisiologia,oltrech? da altre materie(mica posson chiedere farmacologia,patologia,semeiotica chirurgica).

Ehi ehi ehi...non intendo l\'anatomia dell\'esame di medicina ma l\'anatomia che si studia alla superiori e poi non ho mai tirato in ballo farmacologia, patologia etc...

5 per quanto riguarda giurisprudenza il numero chiuso non c\'? perch? la laurea offre un\'infinit? di sbocchi professionali,quindi non importa equlibrare il numero di avvocati pensionati e appena assunti,perch? se anche non fai esplicitamente il principe del foro hai moltissime altre possibilit?;chances che un laureto di medicina non h fa il clinico o il ricrcatore:di ricercatori ce ne sono pochi perch? pochi son i posti,quindi non resta fare il clinico;il test serve a regolare il numero di nuovi medici rispetto ai pensionamenti anche per garantire agli studenti un futurO:se l\'universit? sfornasse 20000 medici ogni anno non ci sarebbe lavoro per tutti,e a quel punto che si f??dopo sei anni di studi devi avere buone prospettive. Inoltre i laureati in ingegneria stai tranquillo che non fatican a trovar lavoro,sono quelli che hanno il maggior numero di assunzioni rispetto al numero di laureati,quindi la situazione ? diversissima da quella di giurisprudenza.

Io conosco avvocati senza posti fissi ma medici...beh tutti i medici hanno un posto nel mondo del lavoro...chiss? forse mi sbaglio...

secondo me l\'idea di un programma da studiare ? riduttiva:avendo 2 mesi di tempo per studiare quanto pu? essere esteso tale programma??inoltre non si pu? mettere in conto,nella stesura di un programma,che gli studenti alle superiori studino prima della fine:se uno lo fa ? avvantaggiato,ma non ? plausibile che l\'universit? richieda un impegno ancor prima del suo inizio,anche per rispetto degli istituti superiori e comunque perch? dannoso all\'apprendimento cui ? diretto un liceale(per dire un ragazzo delle superiori).

Mi dispiace ma qui ti sei contraddetto...secondo te allora quelli che si preparano per il test attuale ,una volta finite le superiori, in quanto tempo si preparano? luglio + agosto= 2 mesi...il discorso non cambia...

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
13 Anni 4 Mesi fa #34276 da OMalley
non hai compreso ci? che ho scritto:riprendiamo il filo del discorso.punto4)ora l\'elevato tasso di pensionamento ? determinato dal fatto che la cosiddetta pletora sta iniziando ad andare in pensione...ma solo iniziando,per il resto mi sembra che i medici abbiano un\'et? di pensionamento molto alta data la durata degli studi.semmai dev\'essere rivisto il numero di posti accessibili non l\'et? a cui si accedePROGRAMMA:io ti ho menzionato le materie del triennio clinico per evidenziare il fatto che quelle del triennio base,anche se molto pi? approfondite,son gi? previste nel test in misura del programma svolto alle superiori;con ci? provo che le materie del test son del tutto inerenti al corso di studi della facolt? di medicina,o a parte di esso.LAVORO:il fatto che tutti i medici abbiano un lavoro(affermazione tutta da verificare)? dato dall\'esistenza del numero chiuso,che garantisce un buon equilibrio,mentre a giurisprudenza,nonostante la variet? di professioni esercitabili,il numero di laureati ? enorme ed il mercato ? saturo;"Tempo di cottura":il senso del discorso ? che se il test si basa,come ora,su nozioni apprese nel corso di 5 anni,le differenze tra candidati possono veramente emergere;se invece si d? 2 mesi per studiare un programma che deve essere necessariamente studiabile in 2 mesi,tali differenze tra candidati possono non emergere;inoltre dubitavo sulla possibilit? da te ventilata di stilare un tale programma.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
13 Anni 4 Mesi fa #34282 da Jekil
il vostro discorso non ? scorretto da entrambe le parti si possono attingere degli ottimi spunti per una riforma di questo test....io personlmente gradisco molto l\'idea del dot_Romano che determina la parit? dei candidati a quasi nullo imponendo delle materie che anche se fatte alle superiori in modo pi? ho meno approfondito ti riconducano al cammino di studi che hai scelto, in modo non troppo superficiale e nemmeno troppo dettagliato (OMalley sicuramente ti ricorderai la domanda sull\'impulso nervoso nel midollo spinale del 2006), le domande di logica ci possono anche stare visto che un buon medico sicuramente oltre un ottima preparazione nel proprio campo deve avere quel minimo di logica per "intuire" una buona situazione per un caso, ma la cultura generale in letteratura e storia o geografia a parte attestare il proprio sapere appreso durante le superiori a cos\'altro potrebbe servire, nel corso degli studi da intraprendere mi sa proprio sia inutile, meglio domande di cultura generale su argomenti di natura scientifica che si possono apprendere da una buona informazione in cio che dovr? in qualche modo diventare pane per i nostri denti.Il discorso dell\'aumentare le domande di logica e cultura generale per aiutare/favorire gli studenti provenienti da un liceo un po mi fa innervosire visto che io arrivando da un ITI non godo di questi aiuti dato dal fatto che chimica non e fatta in modo utile al fine e biologia idem con patate. Dato per cui uno studente proviente da un liceo ? pi? avvantaggiato di un altro e quindi non visto su un piano equo di giudizio.MMMM il discorso et? ? molto soggettivo sicuramente una persona che entra all\'uni a 40 anni dovrebbe essere lasciato passare senza obbiezioni di sorta magari senza fargli fare il test anche perch? non credo proprio che tra uni e specializzazione a mal contati 50 anni gli sia concesso di entrare in un ospedale a praticare (lo spero, non per essere antidemocratico).Diciamo che in sostanza il problema non risiede strettamente nel TEST di ammissione ma molto pi? a valle diciamo direttamente al corso di studi mediosuperiore dove a rigor di fortuna e non di logica se imbrocchi una classe con professori con voglia di fare ti viene data l\'opportunit? di aver una buona preparazione per entrare ovunque, quindi anche se non conosco bene la situazione un impostazione degli studi sullo stile americano non sarebbe una cattiva idea magari con qualche ritocchino.....PS: IO che ho 25 anni rientro ancora nella soglia del dottor romano ho posso andare a zappare la terra visto che il diploma oltre a quello non mi permetter??? :001:

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Visitatori
  • Visitatori
13 Anni 4 Mesi fa #34287 da

Per me i cambiamenti sostanziali da applicare al criterio di selezione sono i seguenti:...

in post passati ci siamo scontrati, ma mi fa piacere vedere che in qualche modo sembri aver accettato la necessit? del test di ammissione, almeno... e ti dico che non mi dispiacciono nemmeno le tue \'proposte\';tranne quella sulla discriminazione in base all\'et?, che a me pare inaccettabile e irrealistica, il resto mi pare di buon senso. in particolare quella di incrementare (o introdurre) l\'importanza di materie pi? orientate al corso di studi, senza chiaramente esagerare, all\'interno di un ambito prestabilito, mi sembra una buona cosa. non sono d\'accordo con o\'malley che dice sostanzialmente che le materie attuali sono le migliori possibili. io diminuirei la matematica e la fisica pure, cos? come la biologia troppo generica, e la famigerata cultura generale, che francamente ? quasi tutto puro nozionismo fine a s? stesso, anche quello basato sulla storia, l\'arte, e cos? via; mi sembrano invece ragionevoli i brani e la comprensione di testi, e simili, anche quelli nelle sezioni chimica, biologia, ecc.; aumenterei la citologia e l\'istologia di base, l\'anatomia e la fisiologia for dummies, e magari introdurrei una cultura medica generale, sempre di livello base, cio?, invece che le domande sugli accoppiamenti teatro-citt?, cose del tipo:- quali di questi farmaci ? usato come anti-infiammatorio?: ...- quale di queste ? una tecnica di diagnostica per immagini?: ...ecc.certo che il rischio, in questo modo, ? di fare un test che effettivamente prevede una preparazione molto pi? mirata e al di l? delle nozioni da scuola media superiore, perci? non si dovrebbe esagerare in questo senso, se si vuole una prova comunque equilibrata; per correggere alcuni errori, se ne commetterebbero di altri, forse anche peggiori.in effetti, penso che la cosa migliore sarebbe trovare il modo di fare un test che misuri principalmente la capacit? di ragionare e l\'attitudine allo studio, soprattutto mirate al profilo del corso di laurea, piuttosto che la conoscenza delle nozioni; questo in ogni caso.sono d\'accordo a rivedere i \'privilegi\' per gli stranieri.quello con avvocati e ingegneri mi pare un paragone probabilmente inappropriato, sicuramente inutile. l\'unica cosa che vorrei aggiungere riguarda il punto 9, sulle \'innumerevoli lamentele\' e \'nessuno fa niente\'; che il dibattito esista, questo ? palese, ma gli addetti ai lavori che sostengono l\'ipotesi dell\'abolizione e basta quanti saranno? una componente sicuramente parecchio minoritaria; quello di cui si discute, come stiamo facendo anche noi qui, sono piuttosto i criteri di selezione, e i miglioramenti possibili; e che le cose non cambiano, non mi pare, visto che da quando esiste (circa 10 anni), il test una evoluzione la ha avuta, o no?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
13 Anni 4 Mesi fa #34288 da sebi83
secondo me dovrebbero essere poche ma mirate le cose da fare:1)concorso nazionale....perch? ? comunque sia brutto vedere che ci sono scarti di quasi 15 punti(nn due o tre...15!)questo gi? farebbe rientrare una bella fetta di esclusi ingiustamente.....2)eliminare cultura generale, lasciare assolutamente logica e comprensione testi, magari mirare un p? di pi? bio, chi mat e fis sul discorso medico....(questo eliminerebbe un altro p? di fortuna privilegiando i pi? studiosi)3)certo migliorerei un p? i controlli pre-durante e post-test(questo ridurrebbe ancora un p? quelli che magari entrano perch? riescono a copiare o altro....)4)nn mi parlate di et? perch? mi sembra un discorso prettamente egoistico...se una persona ha le qualit? per entrare ed andare avanti, anche a 50 anni deve poterlo fare, nessuno pu? permettersi di giudicare e di pensare che si troppo vecchio, vogliamo scherzare??vorr? dire che se un govane rester? escluso dovr? domandarsi il perch? una persona a 50 ne sa molto pi? di lui ed pi? motivafto...ma nn si pu? precludere una scelta ad una persona solo perch? pi? grande-vecchia...? davvero contro ogni libert?5)abolire il numero chiuso mi sembra davvero un\'assurdit? solo a napoli quest\'anno tra le 2 uni ci sono stati 6000 iscritti....ma scherziamo???diventerebbe impossibile fare tutto....e poi una volta laureati ogni anno 6000 medici napoletani(nn campani...solo napoletani) dove li mettiamo???li nn sarebbe ingiusto dire: nn possiamo assumere a napoli ogni anno 6000 medici??dovrebbero assumerli tutti dato che li hanno fatti laureare6)cmq a me resta sempre un grande dubbio....per quanto il test possa essere difficile ed arbitrario io credo che si pu? mancarlo la prima volta , ma poi, avendo un anno intero se, davvero si vuole entrare ci si concentra solo su quello(tanto meglio perdere un anno a preparare il test che 2 o 3 in altre uni) ed ? impossibile nn entrare, se in un anno nn ci si riesce ad imparare le cose del test come si potr? fare un esame di anatomia in 6 mesi che ? 10000 volte pi? pesante e lungo di tutto quello che c\'? da sapere nel test??che ne dite????

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Visitatori
  • Visitatori
13 Anni 4 Mesi fa #34290 da

secondo me dovrebbero essere poche ma mirate le cose da fare:1)concorso nazionale....perch? ? comunque sia brutto vedere che ci sono scarti di quasi 15 punti(nn due o tre...15!)questo gi? farebbe rientrare una bella fetta di esclusi ingiustamente.....ecc...

AH, ecco, avevo dimenticato questo piccolo e fondamentale particolare. quoto e straquoto, trovo sia una delle modifiche pi? significative e intelligenti che si possano fare -sul resto mi pare che in linea di massima siamo d\'accordo -

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: Cyanide
Tempo creazione pagina: 0.488 secondi