Klaira, la nuova pillola anticoncezionale, non di "sintesi"

Di più
9 Anni 8 Mesi fa - 9 Anni 8 Mesi fa #202879 da trekka
te la sconsiglio. la sperimentazione è stata poca e condotta male. piccolo il campione non chiare le evidenze di miglioramento effettivo rispetto alle altre contenenti metilestradiolo e soprattutto NON provati gli effetti collaterali!

Il risultato è che mi sono messa l'anima in pace e uso altri sistemi anche se la maggior parte sono un pò scomodi.


Bhè ovviamente dipende se usi la pillola come anticoncezionale o come farmaco per una qualche patologia (viene molto dimenticato ma la pillola è un farmaco!  :sarcastic:)

Ho una teoria che non so quanto fondamento medico abbia, ma credo di essere "intollerante" agli ormoni, è possibile?? Si sa che durante la gravidanza il livello degli ormoni si alza.. beh, io ho passato 5 mesi su 9 con un'agitazione perenne e a volte con attacchi di panico.. come quando prendevo la pillola più o meno.. può essere che sia così??
Ho pensato che magari questa nuova pillola magari non mi dà questi effetti collaterali..


Non puoi essere intollerante ai tuoi ormoni, puoi invece esserlo al principio attivo del farmaco (che non è certo lo stesso che aumenta nel caso di gravidanza).
Lo stato di gravidanza è considerato parafisiologico appunto perchè si hanno molti cambiamenti ormonali e fisici. Può essere che tu reagisca male ai repentini cambiamenti del livello ormonale, ma in realtà il discorso è molto più complesso

E' facile sapere contro cosa si combatte. Più difficile è sapere in cosa davvero si crede.
Ultima Modifica 9 Anni 8 Mesi fa da .

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 8 Mesi fa #202901 da hereIam

Bhè ovviamente dipende se usi la pillola come anticoncezionale o come farmaco per una qualche patologia (viene molto dimenticato ma la pillola è un farmaco!  :sarcastic:)

Non puoi essere intollerante ai tuoi ormoni, puoi invece esserlo al principio attivo del farmaco (che non è certo lo stesso che aumenta nel caso di gravidanza).

ma in realtà il discorso è molto più complesso


Intendevo usarla come anticoncezionale..

In effetti hai ragione, non posso essere intollerante ai miei ormoni.. non sarebbe naturale.. qual'è il discorso più complesso di cui parli?? mi interesserebbe la tua opinione.

Comunque una cosa è certa, sono molto sensibile agli ormoni, quando usavo nuvaring oltre agli attacchi di panico mi sentivo diversa, non mi riconoscevo più.. libido pari a zero, mi sentivo anche sempre incavolata, depressa e triste.. che brutta sensazione.. appena tolto l'anello sono rifiorita..

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 8 Mesi fa #202903 da Cyanide
Gli effetti indesiderati che descrivi tu sono tra i più comuni, anzi sono i più comuni: aumento di peso, alterazioni della libido, umore depresso, ritenzione di liquidi, ... Sono veramente frequentissimi, anche se non ho dati oggettivi sulla frequenza (qualche ricerca ad esempio) alla mano, comunque per esperienza personale diretta e indiretta so che davvero tantissime donne ne soffrono chi lievemente e chi in maniera veramente pesante, tanto da spingere ad evitare pillola e simili.

La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci (Isaac Asimov)

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 8 Mesi fa #202906 da DrHP

In effetti hai ragione, non posso essere intollerante ai miei ormoni..

Invece non ha per niente ragione, quell'affermazione è una cretinata che palesa un'ignoranza che non ci si aspetta da qualcuno ormai avviato a diventare medico a tutti gli effetti e che non dovrebbe essere tollerata (e infatti io non la tollero e rispondo). Lo vada a raccontare a uno col Cushing o con il Graves, che non può essere intollerante ai propri ormoni. Lo vada a dire a un acromegalico, magari.
La verità è che gli ormoni hanno effetti pleiotropici e che non sempre tali effetti sono fisiologici.  Negarlo equivale a negare una metà secca dell'endocrinologia.
Forse la (speriamo) futura collega vuole riscrivere l'endocrinologia? In questo caso pubblichi le sue geniali teorie e vediamo come vengono accolte inter pares nella comunità scientifica. Fino ad allora, cortesemente, si astenga dal dire cretinate, che qualcuno potrebbe anche crederci.

Mai darsi per vinti! Mai arrendersi!
comandante Peter Quincy Taggart
Galaxy Quest, 1999

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 8 Mesi fa - 9 Anni 8 Mesi fa #202908 da hereIam

In effetti hai ragione, non posso essere intollerante ai miei ormoni..

Invece non ha per niente ragione, quell'affermazione è una cretinata che palesa un'ignoranza che non ci si aspetta da qualcuno ormai avviato a diventare medico a tutti gli effetti e che non dovrebbe essere tollerata (e infatti io non la tollero e rispondo). Lo vada a raccontare a uno col Cushing o con il Graves, che non può essere intollerante ai propri ormoni. Lo vada a dire a un acromegalico, magari.
La verità è che gli ormoni hanno effetti pleiotropici e che non sempre tali effetti sono fisiologici.  Negarlo equivale a negare una metà secca dell'endocrinologia.
Forse la (speriamo) futura collega vuole riscrivere l'endocrinologia? In questo caso pubblichi le sue geniali teorie e vediamo come vengono accolte inter pares nella comunità scientifica. Fino ad allora, cortesemente, si astenga dal dire cretinate, che qualcuno potrebbe anche crederci.


Mi state confondendo un pochino.. io non ho ancora iniziato a studiare medicina, perciò non ho capito molto di ciò che hai scritto..
Sinceramente io ho avuto la sensazione che l'aumento dei miei ormoni mi dia fastidio (come si spiegano gli attacchi di panico e l'aumento spropositato dell'ansia proprio sotto pillola e durante la gravidanza??).. però dato che la mia teoria ha base solamente ipotetica e per niente scientifica perchè ripeto non sono un medico, non volevo sembrare stupida ad aver pensato una cosa del genere.. quando la tua collega ha scritto che non si può essere intollerante ai proprio ormoni ho pensato che forse avesse ragione.. con i miei ormoni ci convivo sempre..
è anche vero che di attacchi di panico/ansia ne soffro praticamente sempre praticamente da quando avevo 14 anni..

DrHP, mi piacerebbe conoscere la tua opinione riguardo il mio caso, ovviamente non mi aspetto mica una diagnosi!! ci mancherebbe!!

Gli effetti indesiderati che descrivi tu sono tra i più comuni, anzi sono i più comuni: aumento di peso, alterazioni della libido, umore depresso, ritenzione di liquidi, ... Sono veramente frequentissimi, anche se non ho dati oggettivi sulla frequenza (qualche ricerca ad esempio) alla mano, comunque per esperienza personale diretta e indiretta so che davvero tantissime donne ne soffrono chi lievemente e chi in maniera veramente pesante, tanto da spingere ad evitare pillola e simili.


Si, conosco gli effetti indesiderati più comuni della pillola, ma l'aumento dell'ansia e degli attacchi di panico non è molto comune, o sbaglio?
Ultima Modifica 9 Anni 8 Mesi fa da .

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 8 Mesi fa #202912 da Cyanide
Beh conta che gli attacchi di panico sono spesso correlati alla depressione, l'uno può causare l'altro. Diciamo che il tipo di effetto indesiderato è piuttosto comune, l'intensità con cui ti si è presentato non lo è. Comunque è evidente che è un problema con gli ormoni, considerando che è peggiorato con la pillola, ma che era presente anche durante la gravidanza (e i cicli mestruali suppongo). A cosa sia dovuto non te lo so dire, non ho le conoscenze sufficienti per poter azzardare ipotesi e neanche ci provo (: Maggiore sensibilità agli ormoni? Non azzardo risposte (:

La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci (Isaac Asimov)

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 8 Mesi fa #202919 da lucaleo
Oramai è sempre più evidente il ruolo modulatorio degli ormoni steroidei sui circuiti nervosi e in particolare sui circuiti "limbici". Visto che molto probabilmente vi è addirittura sintesi endogena da parte del tessuto nervoso di tali ormoni, si parla addirittura di neurosteroidi.
La cosa interessante è che oltre ad agire su recettori citoplasmatici andando a modificare l'espressione genica (come avviene probabilmente durante lo sviluppo nella "sessualizzazione" dei circuiti nervosi), gli ormoni steroidei hanno anche azioni a breve termine che non sono giustificate dal classico meccanismo d'azione che siamo abituati a pensare (che richiede tempi lunghi). Infatti sono stati individuati recettori di membrana per gli ormoni steroidei nell'SNC e pare che uno dei ruoli di tali ormoni sia andare a modulare, interagendo con questi recettori, la trasmissione sinaptica facilitando la trasmissione inibitoria GABAergica.
Probabilmente questa è solo una parte di un quadro immensamente più complesso però mi viene da azzardare: può essere che la somministrazione di estrogeni e di progestinici con la pillola vada ad indurre down-regulation di tali recettori di superficie andando a defacilitare la trasmissione GABAergica in quei distretti ?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 8 Mesi fa #202934 da hereIam
wow..di medicina non so proprio una mazza..non ho capito quasi niente di ciò che hai detto..puoi spiegarlo anche a me comune mortale?:)

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 8 Mesi fa #202939 da lucaleo
Tranquilla, alla fine non ho detto nulla di determinante e definitivo per il tuo caso. Parlavo solo di come gli ormoni steroidei siano importanti per molte funzioni nei circuiti nervosi. Molto più di come si credeva una volta. Cioè la visione del secolo scorso era: le gonadi e la corticale del surrene producono gli ormoni sessuali. Questi, come dice il nome sono importati per lo sviluppo dei caratteri sessuali, per le funzioni riproduttive e in più influiscono sull'umore e sui comportamenti riproduttivi.
Ora però si è visto che il tessuto nervoso è corredato di tutti gli enzimi in grado di convertire il colesterolo in ormoni steroidei, compresa l'aromatasi, e che questi interagiscono in maniera dinamica con la trasmissione sinaptica. Quindi agiscono rapidamente, interagendo con recettori di membrana, e non solo lentamente, andando a modificare l'espressione genica della cellula bersaglio (modalità che si riteneva l'unica con cui agissero).
Tra le varie funzioni che stanno venendo alla luce si è visto che gli steroidi favoriscono la trasmissione di segnali inibitori nel sistema nervoso centrale, ma in realtà sembra che il loro ruolo modulatorio sia più complesso e ampio.
Ora è chiaro che se tu prendi una pillola estroprogestinica introduci nel tuo corpo ormoni i quali, oltre alle azioni "macroscopiche" sul tuo sistema riproduttivo hanno azioni meno visibili e decisamente più variabili sul tuo sistema nervoso. Cioè vai a toccare una complessa rete di sistemi integrati e la tua reazione può differire dalla media, potendo essere esagerata o praticamente nulla.
Questo può dipendere da fattori genetici come pure da fattori ambientali che durante la tua vita possono o meno aver modificato le tue capacità di risposta.
Visto che l'irritabilità e gli attacchi di panico contrastano un po' con uno dei ruoli degli steroidi nell'snc (ovvero favorire la trasmissione di segnali inibitori), ho provato ad AZZARDARE che magari un dosaggio che determina un picco di concentrazione di ormoni può andare a regolare negativamente la concentrazione di recettori di membrana per gli steroidi sui neuroni. Ovviamente era solo un'ipotesi assolutamente non comprovata da dato alcuno.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: Cyanide
Tempo creazione pagina: 0.357 secondi