abortisti o antiabortisti?

Di più
11 Anni 8 Mesi fa #142504 da Mana
Risposta da Mana al topic abortisti o antiabortisti?
micettina ha espresso, nel pieno possesso delle sue facoltà mentali, la seguente opinione:

esiste anche una cosa che si chiama coscienza però..e se non esistesse l\'obiezione di coscienza non sarebbero rispettati i diritti di coloro che hanno diverse idee rispetto agli abortisti..

L\'obiezione di coscienza, propriamente detta, comporta che il soggetto si faccia carico delle conseguenze giuridiche penali e civili che il suo atto comporta.Il rifiuto della leva militare è un\'obiezione di coscienza ( in Italia non più oramai ).La leva era un obbligo, chi obiettava rischiava anche grosso.Fare il ginecologo è una scelta, non un obbligo.Inoltre se sempre libero di fare il ginecologo pur rifiutando di fare aborti se lavori in privato.Quello che non è accettabile è lavorare in una struttura pubblica ( cioè essere pagati dai soldi dei cittadini ) e rifiutarsi di prestare un servizio per cui sei stato pagato ( l\'aborto )!---Inoltre, non vedo per quale motivo debba esserci una vergognosa legge che tutela l\'\"obiezione di coscienza\" per l\'aborto e non ce ne sia una per gli ematologi testimoni di geova? o l\'obiezione di coscienza per xenotrapianti suini per i cardiochirurghi ebrei?---Se un ginecologo non vuole fare aborti, mi va benissimo, ma non può essere trattato come se nulla fosse nel servizio pubblico, oppeggio addirittura favorito!1) O viene penalizzato -> assume le conseguenze della sua obiezione di coscienza ( decurtazione al salario, sfavore nei concorsi )2) O va a lavorare nel privato.3) O se vuole lavorare nel pubblico firma un contratto per un ruolo che non preveda operazioni chirurgiche ginecologiche.Insomma... è molto semplice:Un ginecologo che lavora in un ospedale pubblico e fa l\'obiettore di coscienza è un ladro.Perchè tutti noi lo paghiamo ( con le tasse ) per un servizio che si rifiuta di fornirci, senza peraltro subire alcuna conseguenza.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
11 Anni 8 Mesi fa #142505 da micettina
Risposta da micettina al topic abortisti o antiabortisti?
mana, c\'è anche chi paga eppure non considera ladri gli obiettori di coscienza..non tutti abbiamo le tue idee..e poi, se danno la possibilità di fare obiezione, come pretendi che puniscano gli obiettori? sarebbe un controsenso..per come la vedi tu, dovrebbero impedire l\'obiezione e basta: problema risolto in questo modo!ma il mondo ha diverse idee mana..

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
11 Anni 8 Mesi fa #142508 da Mana
Risposta da Mana al topic abortisti o antiabortisti?
micettina ha espresso, nel pieno possesso delle sue facoltà mentali, la seguente opinione:

mana, c\'è anche chi paga eppure non considera ladri gli obiettori di coscienza..non tutti abbiamo le tue idee..

Non è questione di opinione: prendere soldi per un servizio che non si presta è rubare.Altro questione è se a te non interessa quello specifico servizio.Ma se domani tu andassi da un medico privato per fare una visita e questo ti dicesse \"No, non voglio fartela\" e ti prendesse i soldi per la prestazione, ti parebbe giusto? Il medico che lavora nel pubblico è uguale identico, solo che i soldi tuoi ( e miei e di tutti ) gli arrivano dalle tasse..

e poi, se danno la possibilità di fare obiezione, come pretendi che puniscano gli obiettori? sarebbe un controsenso..

Infatti sto dicendo che la legge va cambiata... E non è questione di punire, ma di non favoreggiare.Chi vuole obiettare deve assumersi delle responsabilità derivanti dalla sua interruzione di pubblico servizio.

per come la vedi tu, dovrebbero impedire l\'obiezione e basta: problema risolto in questo modo!ma il mondo ha diverse idee mana..

Forse non leggi ciò che scrivo.Chi ha parlato di \"impedire l\'obiezione\"?L\'obiezione è un sacrosanto diritto!Ma l\'obiezione DEVE comportare delle conseguenze e delle responsabilità civili e penali.Un ginecologo che lavora in una struttura pubblica che si rifiuta di eseguire un aborto de facto interrompe un pubblico servizio.Ma non si assume nessuna responsabilità giuridica, semplicemente abusa della legge che lo protegge ( la 194 ).La legge che permette l\'obiezione è semplicemente una legalizzazione dell\'interruzione di pubblico servizio, è una legalizzazione per rubare i soldi dei cittadini per un servizio che non gli viene prestato.E poi, chiedo per la decima volta, ( chissà perchè continuate a ignorare questo punto? ): perchè c\'è una legge per gli aborti e non per i xenotrapianti o le trasfusioni?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
11 Anni 8 Mesi fa #142521 da micettina
Risposta da micettina al topic abortisti o antiabortisti?
mana, l\'aborto va ad uccidere un embrione/feto che nella mia lingua indica un essere umano, diciamo in potenza..non si può paragonare un aborto a una trasfusione..:huh:e credo che questo valga per la maggior parte degli uomini, indipendentemente dal credo religioso..trasfusioni e xenotrapianti sono pratiche che servono a correggere un cattivo stato di salute..e non ledono la vita..e comunque in questo modo stiamo facendo un discorso unicamente religioso dell\'obiezione..e cioè: il cristiano obietta per l\'aborto; il testimone di geova obietta per le trasfusioni; ...ma se provi a guardare aborto,xenotrapianto e trasfusione da persona completamente laica e ignorante di tutte le dottrine religiose esistenti, l\'aborto non è l\'operazione che ti fa più riflettere? forse a te non fa riflettere, ma a me , come a tanti altri, si..non credo si possa fare questo confronto tra operazioni: si finirebbe col ridurre l\'obiezione solo al credo religioso..

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
11 Anni 8 Mesi fa #142527 da gaudio
Risposta da gaudio al topic abortisti o antiabortisti?
Lucas.23 ha espresso, nel pieno possesso delle sue facoltà mentali, la seguente opinione:

forse gaudio dimentica che la libertà di scelta sussiste quando il soggetto è disposto ad accettare le conseguenze della propria decisione. poichè la scelta dell\'aborto (o meno) non ricade sul medico,

questa decisione volente o nolente ricade su due persone:la donna, che prende una decisione così dolorosae il medico che decide se se la sente di praticare l\'operazione,ora, mi sembra che siamo tutti d\'accordo che il medico si debba assumere la responsabilità di questa mancata operazione, personalmente penso che una detrazione dallo stipendio sia il metodo migliore, in quanto se il medico in questione vorrà arrivare a uno stipendio normale dovrào praticare aborti, se non gliene frega nienteo sbattersi molto di più dei colleghi abortisti, mantenendo l\'integrità della sua coscienza.


Tutto copre,
tutto crede,
tutto spera,
tutto sopporta.
L'amore non avrà mai fine". (Paolo di Tarso)

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
11 Anni 8 Mesi fa #142587 da Il Cinico
Risposta da Il Cinico al topic abortisti o antiabortisti?
framaulo ha espresso, nel pieno possesso delle sue facoltà mentali, la seguente opinione:

Mana ha espresso, nel pieno possesso delle sue facoltà mentali, la seguente opinione:

Inserito però nel contesto attuale, dove l\'obiezione di coscienza per i ginecologi è diventata la regola ( e non l\'eccezione ) ed è più comune per convenienza che per coscienza ( come testimoniano le valanghe di case di obiettori che fanno aborti nel privato su lauto compenso, o semplicemente la quotidiana carenza di abortisti tale che le liste di attesa per gli aborti sono stracolme ), è un disastro.Un disastro pratico ( perchè il servizio è pessimo, ec. ) e teoretico ( perchè è gravemente ingiusto ).

E\' un vero disastro, ma che sicuramente non si può attribuire agli obiettori onesti, il cui numero tu naturalmente non sei in grado di fornire, e nessuno è in grado di fornire neanche con una lontana approssimazione. Io personalmente, se fossi costretto dal sistema a triturare un embrione in un aspirapolvere, oppure a strapparlo dal grembo materno per aspirargli le cervella, o semplicemente avvelenargli l\'esistenza con pillole e sostanze varie, senza una prognosi vitale in pericolo, senza un motivo realmente valido che possa quantomeno controbilanciare lo scempio (al diavolo la noia, la paura, l\'indigenza, l\'eugenetica, gli errori di gioventù e di mezza età), mi piegherei in due per un forte crampo allo stomaco, butterei il camice in un angolo e dopo sette anni in Tibet inizierei finalmente la carriera da pianista o da astronomo, o piuttosto comincerei a vendere in maniera onesta noccioline all\'angolo della strada. E, soprattutto, non ci sarebbe lauto compenso che terrebbe.

Devo dire che discutere con un antiabortista come framaulo è fantastico, perchè le sue certezze granitiche rendono più salde le mie fragili opinioni, e terribile allo stesso tempo, perchè ho paura che un giorno mi renderò ridicolo esponendo le mie opinioni diventate certezze con lo stesso insano moralismo unito ad un tocco di cruda violenza espressiva.Non metto in dubbio i nobili principi di framaulo, ultimo paladino della giustizia in un mondo relativista e oramai secolarizzato. Non basterebbe tutto l\'oro del mondo per comprarlo, perchè purtroppo un \"forte crampo\" lo farebbe piegare in due dal dolore e finalmente ce lo toglierebbe dalle palle per spedirlo per sette, lunghi (almeno per gli abitanti del posto) anni. Traspare dalle posizioni di framaulo un evidente condizionamento religioso. Visitare il suo blog mi ha aperto gli occhi: fra i siti preferiti spiccano \"Fede e cultura\" (di cultura poca, ma ora che ci penso neanche di fede: solo spazzatura) e il portale di un fantomatico \"Centro di divulgazione scientifica della coscienza\", dove possiamo trovare un\'esauriente dimostrazione scientifica dell\'esistenza di Dio.Probabilmente fra qualche anno ritroveremo framaulo nel ruolo di primario di un ospedale cattolico, su raccomandazione di qualche eminenza. Se poi per arrotondare dovesse “aspirare le cervella” di qualche feto, pazienza. L’apparenza è salva se tutto rimane segreto. L’ipocrisia regna.Perché questo messaggio non sembri un attacco personale nei confronti di framaulo, aggiungo una domanda provocatoria: qual è il confine tra obiezione di coscienza e obiezione di opportunità?E’ sottile, molto sottile. I ginecologi hanno ricevuto in gioventù, come la quasi totalità della popolazione italiana, un indottrinamento cattolico, poi rinforzato dalle continue crociate clerico-papali su famiglia, castità, embrioni, Harry Potter e, last but non least, aborto. Poi arriva il momento della scelta, aborto sì o no? L’obiezione di coscienza è la più logica: la impone il tuo background culturale, gli pseudo valori che un prete ti ha instillato quando eri terribilmente influenzabile; la impone il fatto che è la scelta più facile, andare controcorrente non è cosa da tutti.Certo, se eseguire aborti ti desse un riconoscimento economico o maggiori possibilità di carriera, all’etica pro life si sostituirebbe l’etica del “medico che deve rispettare il volere del paziente”.Io dico che 400 euro in più in busta paga per i medici abortisti del SSN convincerebbero molti di loro. Resterebbe fuori chi ha altre entrate (visite private) e, ovviamente, il nostro bacchettone tutto d’un pezzo, alias framaulo.Sia chiaro, considero falso tanto framaulo quanto chi giura che se fosse ginecologo sarebbe abortista. Lo sarebbe se esserlo non costasse la carriera, non rendesse oggetto del biasimo dei benpensanti e non significasse un lavoro monotono e senza gratificazioni.Il Cinico

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
11 Anni 8 Mesi fa #142599 da Mana
Risposta da Mana al topic abortisti o antiabortisti?

non si può paragonare un aborto a una trasfusione..e credo che questo valga per la maggior parte degli uomini, indipendentemente dal credo religioso..trasfusioni e xenotrapianti sono pratiche che servono a correggere un cattivo stato di salute..e non ledono la vita..e comunque in questo modo stiamo facendo un discorso unicamente religioso dell\'obiezione..e cioè: il cristiano obietta per l\'aborto; il testimone di geova obietta per le trasfusioni; ...ma se provi a guardare aborto,xenotrapianto e trasfusione da persona completamente laica e ignorante di tutte le dottrine religiose esistenti, l\'aborto non è l\'operazione che ti fa più riflettere? forse a te non fa riflettere, ma a me , come a tanti altri, si..

Lo sai che una volta i cristiani dicevano così anche dei vaccini?\"Mescolare umano e animale... peccato mortale!\"Tra un aborto nel primo trimestre, una trasfusione o uno xenotrapianto non c\'è differenza da questo punto di vista.La differenza che tu pensi di vedere, e che sostieni che anche \"un laico ignorante di ogni religione\" vedrebbe, è solo dovuta al tuo background culturale, che ti ha indottrinato sin da bambina che l\'\"aborto è cattivo\".Per un testimoni di geova, una trasfusione è abbietta quanto per il papa l\'aborto...
Il Cinico ( benvenuto ;) ) ha colto perfettamente il problema:Per chi è cattolico...

L’obiezione di coscienza è la più logica: la impone il tuo background culturale, gli pseudo valori che un prete ti ha instillato quando eri terribilmente influenzabile; la impone il fatto che è la scelta più facile, andare controcorrente non è cosa da tutti.

Ma sopratutto se essere abortisti ti costa \"la carriera, il biasimo dei pensanti e un lavoro monotono e senza gratificazioni\", mentre essere obiettore ti avvantaggia nella carriera, garantisce di non fare il lavoro sporco e duro... a parità di compenso, è ovvio che siano tutti obiettori.Non dico di abolire la possibilità di obiezione di coscienza, per carità.Ma bisogna renderla una VERA obiezione di coscienza, cioè con un \"costo\" ( soldi in meno, meno posti nei concorsi, ec. ).Se un infermiere potesse fare obiezione di coscienza per i vecchi incontinenti e con la diarrea, venendo pagato uguale e facendo più carriera, sarebbe naturale che tutti gli infermieri diventerebbero improvvisamente \"obiettori della diarrea\".

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
11 Anni 8 Mesi fa #142658 da gaudio
Risposta da gaudio al topic abortisti o antiabortisti?
OTil cinico, complimenti un bel nick per un futuro medico,, certamente dal modo in cui ti poni sembra rispecchiare la tua personalità, complimenti ancora,ma forse sei solo un fan di dr house ;)OT

Tutto copre,
tutto crede,
tutto spera,
tutto sopporta.
L'amore non avrà mai fine". (Paolo di Tarso)

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
11 Anni 8 Mesi fa #142692 da Il Cinico
Risposta da Il Cinico al topic abortisti o antiabortisti?
gaudio ha espresso, nel pieno possesso delle sue facoltà mentali, la seguente opinione:

OTil cinico, complimenti un bel nick per un futuro medico,, certamente dal modo in cui ti poni sembra rispecchiare la tua personalità, complimenti ancora,ma forse sei solo un fan di dr house ;)OT

\"Il Cinico\" è il nickname che meglio rispecchia la mia personalità, hai ragione. Purtroppo sono così. Chi ha provato a farmi cambiare ha fallito.Premetto che non ho letto altri tuoi interventi nel forum, però qualcosa si può capire dal tuo breve messaggio. La mancanza di ordine nella costruzione del periodo e l\'assenza di punteggiatura e di lettere maiuscole già mi danno qualche indizio su di te.Il tuo tono ironico (vedi emoticon sorridente) in realtà cela un certo nervosismo. Ne deduco che le mie parole ti hanno colpito, in qualche modo. Evidentemente sei contrario all\'aborto. Dal momento che il movimento pro life in Italia ha fondamenti quasi esclusivamente religiosi, con ogni probabilità sei cattolico praticante. Come il buon framaulo, d’altronde.A framaulo, nonostante tutto, non manca una certa chiarezza espositiva. Tu non hai altrettanta ars retorica nè pari cultura, quindi ti sei accodato a lui. Le mie critiche nei confronti di framaulo le hai sentite come indirizzate a te, così in sua assenza lo hai difeso. Avrei preferito trovare il vibrante intervento di framaulo. Al tuo, se devo essere sincero, manca mordente.Il Cinico

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
11 Anni 8 Mesi fa #142701 da framaulo
Risposta da framaulo al topic abortisti o antiabortisti?
Il Cinico ha espresso la seguente opinione:

Le mie critiche nei confronti di framaulo le hai sentite come indirizzate a te, così in sua assenza lo hai difeso. Avrei preferito trovare il vibrante intervento di framaulo.

Se non fosse che il sottoscritto ne ha piene le tasche di cavare sangue dalle rape. E a maggior ragione non gli interessa rispondere ad uno che si prende la briga di iscriversi al sito apposta per attaccarlo.Forse ho colpito troppo il tuo cinismo (dal greco: comportarsi come un cane) quando ho parlato di abbandonare la professione per seguire la voce dello ...stomaco. Il tuo cinismo non potrebbe sopportare l\'esistenza di qualcuno che rinuncia alla carriera per seguire i suoi princìpi, quali che siano. Per cui non ti resta che sbeffeggiare i princìpi da una parte, e sperare dall\'altra nella mia ipocrisia. Sappi che stai solo perdendo tempo.Infine il tuo cinismo si agita come un dannato quando pensa che queste idee bacchettone potrebbero provenire da uno che non ha niente a che fare con le lobby religiose o pseudoreligiose, e con i gruppi di preghiera. Per cui non ti resta che farmi cattolico praticante e apparentato con i monsignori, anche se in questa discussione, saggiamente, nessuno ha tirato in ballo religioni, dèi, preti e arcivescovi. Ripeto: stai solo perdendo tempo, e rendendo ancora più noioso questo thread già ucciso dalla legge di Godwin.Ah, sappi che le critiche ad personam si fanno via PM o e-mail. Le diatribe personali sono contrarie alla netiquette, ivi compreso questo forum, e non interessano i lettori, che amerebbero parlare di idee e fatti invece che di persone.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: Cyanidegaudio
Tempo creazione pagina: 2.906 secondi