Va in clinica per abortire, e viene assalita

Di più
8 Anni 10 Mesi fa #216380 da Theli

Mi piace particolarmente quello che dice alla fine el video " nel migliore dei casi la santità della vita è qualcosa di selettivo. possiamo scegliere quali forme di vita siano sacre e uccidere tutte le altre"

Sì, dice anche parecchia cazzate, quella sugli atomi di carbonio, ad esempio.
E comunque ritengo che un comico non sia un testimone adeguato a sostegno di una tesi etica.


Mai detto, infatti era lì solo per "smorzare" (e anche quella sugli atomi di carbonio era ironica).

Anche perchè per quanto riguarda il discorso se l'embrione (oppure il feto) sia già un essere umano et derivazioni varie se ne è parlato ampiamente in altri topic, qui si era partita con un altro articolo riguardante non tanto la possibilità di abortire, quanto il rispetto delle opinioni degli altri (che tanto non si è vista).

"In ogni caso, veniamo dal nulla e andiamo nel nulla, e non c'è nulla di cui preoccuparsi" (Peter Wessel Zapffe)

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 10 Mesi fa #216386 da lucadoc

Quella cellula diventa vita, e questo già basta...

spermatozoo e cellula uovo invece non erano vita? lo zigote diventa vita perché gli viene infusa?

Mortui Vivos Docent

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 10 Mesi fa #216390 da Pulcione86

Quella cellula diventa vita, e questo già basta...

spermatozoo e cellula uovo invece non erano vita? lo zigote diventa vita perché gli viene infusa?


Io dico che è stupido dire che si può abortire in data settimana X perchè il feto non è ancora formato, formato o no, si blocca una vita...
Ha importanza che sia cellula o embrione?

Brucerò per te, mi ferirò per te, mi ammalerò per te, perchè parlo al futuro, ...è già cosi.
Mi nascondo, ma non mi importa niente di quello che succede ne della gente..
Non tornerai, perchè se una cosa va male, non andrà mai bene..
Vorrei solo rivederti ridere...
Io e Negramaro

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Visitatori
  • Visitatori
8 Anni 10 Mesi fa #216406 da
Ciao. Io credo che limitare il dibattito ad una questione logico-filosofico-scientifica sulla "vitalità" di zigote-blastocisti-embrione-feto sia riduttivo. Mi spiego con un esempio: quante possibilità ci sono che da un mese di rapporti non protetti si crei "qualcosa" che circa vent'anni dopo -se il suo percorso sarà quello "classico"- potrà essere una matricola universitaria? Quindi evitiamo di proteggere i rapporti per non bloccare questa vita in potenza?

La soluzione è astenersi dai rapporti? Il discorso non cambia, visto che l'astensione bloccherebbe la possibilità di generare una vita che i rapporti -prima o poi, a meno di alterazioni patologiche della fertilità- creerebbero.

E' un discorso per assurdo e volutamente esagerato. Io ritengo -innanzitutto- che il ruolo della donna nella decisione sia fondamentale, dal momento che non si tratta solo di questioni attinenti alla sfera psicologica, visto che lo sviluppo dell'embrione-feto non avviene in un'incubatrice amorevolmente monitorata dai tecnici di CL, e portare avanti una gravidanza -proprio dal punto di vista fisico- ha un suo peso. Senza entrare nel merito -poi- delle questioni più pratiche (a 16 anni sarà in grado di mantenere un figlio? ecc.).

Ovviamente anche per me che la contraccezione sia da preferire all' "aborto del giorno dopo" non è nemmeno da mettere in discussione. Semplicemente, penso che nessuno possa ritenere di possedere la verità sull'argomento. E comportamenti come quello segnalato da chi ha aperto il topic sono -per me- inconcepibili.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 10 Mesi fa - 8 Anni 10 Mesi fa #216408 da Pulcione86

Io ritengo -innanzitutto- che il ruolo della donna nella decisione sia fondamentale, dal momento che non si tratta solo di questioni attinenti alla sfera psicologica, visto che lo sviluppo dell'embrione-feto non avviene in un'incubatrice amorevolmente monitorata dai tecnici di CL, e portare avanti una gravidanza -proprio dal punto di vista fisico- ha un suo peso. Senza entrare nel merito -poi- delle questioni più pratiche (a 16 anni sarà in grado di mantenere un figlio? ecc.).


Allora torniamo al discorso di prima affrontato da HP, ci sono cretinette e cretinetti che vogliono fare sesso a 14/15 e 16 anni senza sapere neanche quello che stanno facendo, tanto se succede abortisco, mica mi rovino la vita! La donna la decisione la deve fare prima di rimanere incinta, si vuol far sesso? bene, ma si deve essere consapevoli che se succede, a qualsiasi età, poi il figlio va tenuto, se cosi si può dire, questo è il rischio del sesso...
Il punto è che non samo tutti uguali, c'è chi se ne frega di abortire (come ammetto è successo purtroppo anche a parenti miei cugine) e persone invece come la mia ex, che pensavano che anche se succedeva il bambino si teneva comunque perchè non si distrugge una vita per del sesso...
Non tutti saranno daccordo con me nella questione però io la penso cosi...

Brucerò per te, mi ferirò per te, mi ammalerò per te, perchè parlo al futuro, ...è già cosi.
Mi nascondo, ma non mi importa niente di quello che succede ne della gente..
Non tornerai, perchè se una cosa va male, non andrà mai bene..
Vorrei solo rivederti ridere...
Io e Negramaro
Ultima Modifica 8 Anni 10 Mesi fa da .

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 10 Mesi fa #216438 da DrHP
Con ordine.

Io dico che è stupido dire che si può abortire in data settimana X perchè il feto non è ancora formato, formato o no, si blocca una vita...
Ha importanza che sia cellula o embrione?


Per prima cosa, come al solito, questa discussione tende a scivolare via dal rigore scientifico. Non è compito mio, ma ricorderò lo stesso a tutti che si suppone che questo forum sia frequentato da persone se non di scienza, almeno di cultura. Quindi: un minimo di rigore scientifico. Se la memoria non mi inganna (embriologia, I semestre, ahimè comincia ad essere lontana) la fase embrionale si esaurisce alla 4° settimana: dopo di parla di feto. Quindi abbozzi degli arti, sistema nervoso che già si sta formando, placodi ottici e olfattivi e via discorrendo. Sempre se non ricordo male, per l'esame sarebbe l'embriologia speciale.
Ora se consideriamo il ciclo più regolare del mondo, rapporto al 14° giorno, concepimento, impianto al 21° giorno, ancora una settimana, le mestruazioni non arrivano, aspettiamo un po', accidenti una settimana di ritardo, facciamo il test rapido del supermercato, accidenti è positivo, vai dal dottore, esame serio su urine positivo, vogliamo controllare le beta HCG sul sangue? Positive pure quelle, un'altra settimana è andata. Ginecologo, prenotazione interruzione volontaria di gravidanza, esami del sangue, anestesista, altra settimana andata.
Ne consegue che, poche palle, ad essere abortiti volontariamente sono praticamente solo feti. Nessun embrione.

spermatozoo e cellula uovo invece non erano vita? lo zigote diventa vita perché gli viene infusa?

Spermatozoo e cellula uovo sono cellule funzionali. Ne perdi ogni giorno, e l'organismo nel suo complesso (tu) non ne patisce.
Beh ma allora potremmo anche considerare lo zigote, la morula, la blastula come cellule funzionali, no?
Certamente sì, piccolo particolare: sono cellule funzionali di un altro individuo, mica della mamma.

In ogni caso è giusto vietare l'aborto perchè nella maggioranza dei casi vi si ricorre con leggerezza?

Sarebbe sbagliato vietare l'aborto ma sarebbe opportuno che la legge (che in sè, per come è scritta, è anche buona) fosse applicata con maggior rigore. Quindi OK all'aborto se c'è un problema (anche sociale) vero e documentato.
Purtroppo ormai sono più di 30 anni che la legge viene applicata con leggerezza e cavalcata strumentalmente a fini anticlericali (quindi politici) e/o ateistici (il che dimostra, se mai ce ne fosse bisogno, che anche l'ateismo finisce per essere una religione, con tanto di dogmi e credi).

quante possibilità ci sono che da un mese di rapporti non protetti si crei "qualcosa" che circa vent'anni dopo -se il suo percorso sarà quello "classico"- potrà essere una matricola universitaria? Quindi evitiamo di proteggere i rapporti per non bloccare questa vita in potenza?

C'è una bella differenza tra un potenziale concepimento e una blastocisti impiantata: il primo è una mera ipotesi, la seconda è una realtà di fatto. Dalla prima può originare la seconda, ma in nessun caso dalla seconda si può ritornare alla prima: ciò che è, è e non può tornare ad essere una mera possibilità.
Tuttavia è chiaro che moltissime religioni vietano o condannano la contraccezione, e prima di esso la pratica del sesso non finalizzata al concepimento, per il semplicissimo motivo che è il modo più semplice per incrementare nel tempo il numero degli adepti. Più adepti, più denaro. La predica dell'astensione è ipocritamente strumentale: siccome tutti sanno che astenersi è di fatto impossibile, serve unicamente a spingere le persone a sposarsi e riprodursi con tutte le benedizioni del caso. Crescete e moltiplicatevi. Non è un caso che pressoché in tutte le culture il matrimonio non consumato sia considerato nullo.

Il che ci porta...

si vuol far sesso? bene, ma si deve essere consapevoli che se succede, a qualsiasi età, poi il figlio va tenuto, se cosi si può dire, questo è il rischio del sesso...

Ecco, questa è la concezione più deviata di tutte. Il sesso è un grande spasso, peccato che si rischi di mettere al mondo un pargolo. Non è così: il sesso è un grande spasso proprio perché il suo fine biologico è la riproduzione: deve annullare, per quanto possibile, il raziocinio delle persone, e farle agire per puro istinto. Direi che ci riesce anche piuttosto bene.


Mai darsi per vinti! Mai arrendersi!
comandante Peter Quincy Taggart
Galaxy Quest, 1999

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 10 Mesi fa #216442 da Theli

Per prima cosa, come al solito, questa discussione tende a scivolare via dal rigore scientifico. Non è compito mio, ma ricorderò lo stesso a tutti che si suppone che questo forum sia frequentato da persone se non di scienza, almeno di cultura. Quindi: un minimo di rigore scientifico. Se la memoria non mi inganna (embriologia, I semestre, ahimè comincia ad essere lontana) la fase embrionale si esaurisce alla 4° settimana: dopo di parla di feto. Quindi abbozzi degli arti, sistema nervoso che già si sta formando, placodi ottici e olfattivi e via discorrendo. Sempre se non ricordo male, per l'esame sarebbe l'embriologia speciale.
Ora se consideriamo il ciclo più regolare del mondo, rapporto al 14° giorno, concepimento, impianto al 21° giorno, ancora una settimana, le mestruazioni non arrivano, aspettiamo un po', accidenti una settimana di ritardo, facciamo il test rapido del supermercato, accidenti è positivo, vai dal dottore, esame serio su urine positivo, vogliamo controllare le beta HCG sul sangue? Positive pure quelle, un'altra settimana è andata. Ginecologo, prenotazione interruzione volontaria di gravidanza, esami del sangue, anestesista, altra settimana andata.
Ne consegue che, poche palle, ad essere abortiti volontariamente sono praticamente solo feti. Nessun embrione.


Correggo, ma solo perchè sono più "fresco": l'embrione cessa di essere chiamato tale alla fine della ottava settimana (con la fine del periodo dell'organogenesi, se non erro). Per il resto nulla da eccepire. (:

"In ogni caso, veniamo dal nulla e andiamo nel nulla, e non c'è nulla di cui preoccuparsi" (Peter Wessel Zapffe)

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 10 Mesi fa #216445 da lucadoc

spermatozoo e cellula uovo invece non erano vita? lo zigote diventa vita perché gli viene infusa?

Spermatozoo e cellula uovo sono cellule funzionali. Ne perdi ogni giorno, e l'organismo nel suo complesso (tu) non ne patisce.
Beh ma allora potremmo anche considerare lo zigote, la morula, la blastula come cellule funzionali, no?
Certamente sì, piccolo particolare: sono cellule funzionali di un altro individuo, mica della mamma.

si detto così è giusto. Il problema è che quando si parla di aborto, il pro-life di turno ti risponde dicendo che con lo zigote nasce la vita e distruggerlo è omicidio. Ma anche un ragazzino di terza elementare sa che lo zigote è vita dato che è una cellula, e la cellula è una forma di vita. E' questa (voluta?) inesattezza scientifica che mi da sui nervi. Vogliono far passare il messaggio che con lo zigote "nasce" la vita, come per abiogenesi, o per intervento divino. Come se ci fosse un piano o una decisione di qualcuno. Invece la vita è semplicemente trasmessa, come in un ciclo, grazie a reazioni biochimiche.  Magari il ragazzino di terza, arrivato in quinta sa anche che non c'è nessuna vita che viene "creata", ma solo fusione di materiale genetico da parte di gameti già vivi che garantisce alla cellula uovo divenuta zigote le informazioni per sopravvivere...il problema è se questa forma di vita è o no una persona. E' il genoma che lo identifica come persona?E' la totipotenza che gli consente di diventare un organismo pluricellulare completo? Sono d'accordo che una blastocisti impiantata ha il 90% di probabilità di diventare un adulto sano, e per questo come ho detto più volte non sono sempre favorevole all'aborto(da uomo, da medico mi guarderei bene dall'influenzare la paziente), ma credo sia davvero difficile stabilire una linea temporale precisa e valida per tutti prima della quale possiamo dire con certezza che quell'essere vivente non è una persona...

Mortui Vivos Docent

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 10 Mesi fa #216475 da DrHP

credo sia davvero difficile stabilire una linea temporale precisa e valida per tutti prima della quale possiamo dire con certezza che quell'essere vivente non è una persona...

E' un cazzo di vivente con un cazzo di genoma della specie homo sapiens unico e irripetibile.
Se non è una cazzo di persona, che cazzo è?

Mai darsi per vinti! Mai arrendersi!
comandante Peter Quincy Taggart
Galaxy Quest, 1999

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 10 Mesi fa #216479 da lucadoc

E' un cazzo di vivente con un cazzo di genoma della specie homo sapiens unico e irripetibile.
Se non è una cazzo di persona, che cazzo è?

ok, ma le affermazioni hanno delle conseguenze logiche...se è una cazzo di persona come lo chiami l'atto che toglie la vita a questa cazzo di persona? omicidio! quindi l'aborto è un omicidio. Chi abortisce commette un omicidio. I ginecologi non obiettori sono assassini. Le madri che richiedono l'aborto sono assassine. Chiamiamo le cose coi loro nomi. Se è una persona non ci sono cazzi signori...l'atto di togliergli la vita è mostruoso e dovrebbe essere illegale. Se invece non è considerabile persona allora le cose cambiano. Talvolta non si può scindere l'aspetto giuridico da quello scientifico ed etico. Se scientificamente quell'essere è una persona è giuridicamente ed eticamente inaccettabile sopprimerlo. Per cui mi chiedo come fai a dire:

E ripeto: sono agnostico e non antiabortista.


Mortui Vivos Docent

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: Cyanidegaudio
Tempo creazione pagina: 0.437 secondi