Anatomia

Di più
8 Anni 5 Mesi fa #230069 da +marco+
Risposta da +marco+ al topic Anatomia
Mah, sarà che ognuno ha il suo metodo e, di conseguenza, le sue necessità. Poi come ho detto non conosco il Gray se non di nome, ma credo che qualche tavola pure la contenga. Poi alla fine la vera anatomia si fa tagliando(lo dice stesso il nome del resto XD)

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 5 Mesi fa #230316 da Cvolfiore Verza
Risposta da Cvolfiore Verza al topic Anatomia
Reputo l'apprendimento "per immagini" fondamentale per una materia come l'anatomia, perciò comprerò subito il Netter ad occhi chiusi!  :D

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Visitatori
  • Visitatori
8 Anni 5 Mesi fa #230892 da
Risposta da al topic Anatomia
Ciao a tutti!! Sto per iniziare il secondo anno in cui, tra gli altri corsi, affronterò anche quello di Anatomia II. In merito a quest'esame mi consigliate di comprare il Netter? Secondo voi sono soldi spesi bene?  :o

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 5 Mesi fa #230895 da Theli
Risposta da Theli al topic Anatomia
Rispondo a India ma anche ad altri. (:
Di norma l'atlante è quasi sempre indispensabile (uno può fare a meno del trattato, Gray, Anastasi o che altro, ma dell'atlante dubito). Sono sempre i soliti due gli atlanti (dico la mia in merito):
- Netter: è il classico a medicina. Contiene meno tavole del Sobotta, da quello che ho visto, e costa leggermente di più di quest'ultimo. Di recente è uscita la nuova edizione 2011. Personalmente lo trovo abbastanza chiaro nei disegni.
- Sobotta: solitamente la seconda scelta. Da quello che ho visto contiene più tavole, a occhio e croce, del Netter (è più voluminoso). Non saprei dire sulla "qualità" delle tavole, ma non dovrebbe discostarsi molto dal Netter. L'ultima edizione è del 2009
Credo che il modo migliore per scegliere tra più testi sia vederli di persona, prima di comprare (in libreria, al prestito libri o nella biblioteca di facoltà).

"In ogni caso, veniamo dal nulla e andiamo nel nulla, e non c'è nulla di cui preoccuparsi" (Peter Wessel Zapffe)

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Visitatori
  • Visitatori
8 Anni 5 Mesi fa #230901 da
Risposta da al topic Anatomia
Grazie mille Theli la tua risposta è stata molto esauriente!!  ;) Mi sa che domani andrò a prenotarlo!!  _hyee_

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 5 Mesi fa #230953 da Merril
Risposta da Merril al topic Anatomia
Quello che sto notando io è che è pressochè impossibile studiare anatomia leggendo il testo e le sue minuziose descrizioni!
Molto meglio fissare i dettaglia in modo visivo osservando le tavole... io, personalmente, ho il Sobotta: devo dire che non mi dispiace anche per il fatto che ci sono i riferimenti anche sulle radiografie e dal vivo...

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 5 Mesi fa #231176 da Dr.Cox91
Risposta da Dr.Cox91 al topic Anatomia
anche il gray ha delle bellissime immagini,vengono sia dal sobbotta che dal netter e da molti altri atlanti,sorprendentemente chiari,devo dire che vale la pena averlo anche solo per le immagini!!

Credo che mettere a segno qualche vittoria sia l'unica cosa che ci dà la forza di continuare a giocare le altre partite, quelle che sappiamo di non poter vincere

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 4 Mesi fa #232066 da dchouse-soff
Risposta da dchouse-soff al topic Anatomia
Scusate ma ritengo che il Gray non possa essere osannato per la qualità delle immagini. Il trattatato per lo studio di Anatomia deve essere chiaro, completo, preciso...le immagini sono importanti, necessarie ed imprescindibili allo studio di questa materia, ma non sono sufficienti. Il Gray, per quanto approfondito e cavilloso in alcune sezioni e altrettanto contorto in altre. Talvolta ci si lascia trascinare dal fascino dei cavilli e si trascura lo sguardo d'insieme, la contezza generale e circostanziata che caratterizza lo studio di tutte le materie mediche. A mio modesto giudizio, non bisogna confidare troppo sull'aspetto grafico, dal momento che uno studio completo presuppone la complementarità di trattato e atlante. L'aspetto grafico deve essere suppurotato da una solida esplicazione-trattazione scientifica, che aiuti a comprendere ciò che si sta analizzando, altrimenti la sola memoria visiva può risultare fallace e sterile. Sarebbe come se un giurista si limitasse al solo studio del codice senza approfondire le diverse questioni esegetico-giurisprudenziali su un manuale o come se un matematico si limitasse ad imparare a memoria le tavole algebriche senza un substrato scientifico idoneo ad applicarle. Lo studio che deriverebbe da tale approccio non può che definirsi acritico ed "appiccicaticcio". Il Gray richiede già una preparazione di base e , pertanto, considera alcune nozioni già acquisite...in tal modo può scendere nei particolari. A chi si approccia per la prima volta, però, allo studio dell'Anatomia, questo metodo, che definirei in species induttivo, può risultare faticoso e di difficile metabolizzazione. Il trattato di Balboni, invece, fornisce tutti gli strumenti affinchè lo studente-tipo del I- II anno possa affrontare l'esame de quo con le conoscenze appropriate. L'esposizione chiara, piana, esaustiva, completa e logica favorisce una rapida comprensione-memorizzazione. Inoltre l'aspetto grafico non è messo in secondo piano, sebbene si deve sempre rinviare all'uso dell'Atlante (come, peraltro, si dovrebbe fare anche con il Gray). Forse si cade troppo spesso nel luogocomune che i testi più semplici siano banali...ma vorrei sottolineare che bisogna studiare progressivamente, senza mischiare troppe nozioni specialistiche, altrimenti il risultato non può che essere confusionario....ed inefficace sia per la preparazione dell'esame, sia, soprattutto, per la formazione del futuro medico. Il Gray è ottimo per approfondire alcuni argomenti, ma credo che la preparazione verticale che fornisce allo studente, trascuri la preparazione orizzontale-omogenea della materia....

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 4 Mesi fa #232071 da Cyanide
Risposta da Cyanide al topic Anatomia
Io onestamente non capisco questa lotta per stabilire quale sia il testo migliore in assoluto. Sono due testi buoni entrambi, ma con impostazioni diverse. Stabilito e chiarito quali siano le caratteristiche di ciascun testo, ognuno è sufficientemente maturo per poter decidere quale scegliere, in base alle proprie attitudini, ai propri interessi, a come studia, a come è impostata la materia dal docente eccetera.

Io personalmente scelsi il Gray proprio perchè andava oltre allo studio strettamente accademico. Per quello avevo slides e appunti di ogni genere, a costruirmi le basi, il Gray l'ho scelto proprio perchè mi servisse per approfondire e chiarire. Per me il libro è qualcosa che deve completare, arricchire, ampliare (ed eventualmente correggere) ciò che apprendo a lezione, che è già la mia base su cui costruisco la mia conoscenza. Quindi, nel mio caso, il fatto che un libro sia più approfondito di quanto già faccio a lezione è solo che un vantaggio. Sono capace di discernere ciò che mi è utile e ciò che è superfluo o eccessivamente approfondito e "scartare" quest'ultimo, senza perdermi in dettagli mostruosi. E quindi il Gray mi andò benissimo. Altri o fondano il proprio studio sul libro, o tendono a perdersi nei dettagli o non hanno il dono della sintesi o non hanno seguito le lezioni o altro e preferiranno l'Anastasi. Sono semplicemente due libri diversi, con due approcci diversi, per due tipologie di studio diverse.

La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci (Isaac Asimov)

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 4 Mesi fa #232097 da F
Risposta da F al topic Anatomia
Concordo sulla diversità ma sulle immagini non ci siamo proprio.
Non so come sia l' ultima edizione,  ma quella in tre volumi, la quarta italiana è una gioia per gli occhi, prendo il cuore: ci sono immagini di dissezioni di ogni tipo, si vedono atri e ventricoli da ogni punto di vista, così come le valvole, gli strati della muscolatura, gli anelli fibrosi,  il sistema di conduzione, i difetti dei setti, le aree precise che vascolarizzano le coronarie...è roba che sul netter(e sull' anastasi-balboni) non c'è, è inutile dire il contrario.
Che poi non ci si trovi bene è un conto, ma dire che non può essere osannato per la qualità delle immagini è pura eresia.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: Cyanidegaudio
Tempo creazione pagina: 0.471 secondi