erasmus,scorciatoia per la laurea ma nn per la professione di medico. . .

Di più
8 Anni 7 Mesi fa #217899 da dariusmile
quanti di voi sono stanchi di vedere amici ,colleghi o conoscenti partire per l'erasmus con 3 o 4 esami per vederli tornare poi ad un passo dalla laurea???
quanti di voi hanno paura per i danni che questi "medici" potranno creare una volta liberi di professare???
quanti di voi continuanao a studiare pensando però di essere degli stupidi per nn approfittare di questa scorciatoia???


ora vi chiedo. . .perchè nn parlarne???

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 7 Mesi fa #217905 da Violetta-biomedical
Ciao! io non posso parlare per esperienza diretta perchè sono proprio all'inizio però so di un ragazzo che, essendosi iscritto come me a medicina dopo una triennale, e quindi avendo la necessità di velocizzare i tempi è andato in Spagna per fare il 4 anno ! non fa solo 6 mesi ma ben 1 anno!!!! Lui l'ha detto chiaramente che lo fa per dare esami tosti come farmacologia ecc.. Io non sono per nulla favorevole a questo tipo di comportamento! Non è corretto prima di tutto nei confronti di chi ha fatto tutti i 6 anni nella stessa università italiana e che si ritroverà con lo stesso titolo di studio....con magari anche la media dei voti più alta.
Il fatto è che all'estero il sistema universitario è molto più semplificato rispetto al nostro, è davvero raro che  all'estero ti facciano studiare 1000 o più pagine e poi pretendano che tu le sappia quasi a memoria, solitamente si punta più sulla pratica ( e in parte è una buona cosa, senza dubbio)...e anche medicina richiede molto meno studio rispetto a quello che viene preteso da uno studente italiano. Altra cosa da dire è che spesso gli esami sono a crocette ( la maggior parte) da noi per ora gli esami a crocette sono rarissimi ( ma non solo a medicina, in TUTTI i corsi di laurea)... oppure prevedono crocette più orale... da loro SOLO CROCETTE.
Inoltre se sei uno studente Erasmus ti agevolano tantissimo, prima di tutto per la difficoltà della lingua...e poi perchè in fondo a loro non interessa molto di te, per cui in genere danno voti alti.
Una mia amica è andata a fare l'erasmus di sociologia in Norvegia (che già di per sè è una facoltà un po' leggera) ma lì mi ha detto che facevano delle cavolate assurde e quando è tornata le hanno convalidato tantissimi esami...senza che abbia studiato quasi nulla...inoltre l'Inglese lo sa malissimo...per cui capite che tutto ciò è una presa in giro.
Bisognerebbe prima di tutto limitare l'erasmus a un tempo ristretto...4 mesi ad esempio...e poi impedire che esami FONDAMENTALI vengano sostenuti durante l'erasmus ( come può essere FARMACOLOGIA PER UN MEDICO...)  posso capire se convalidano l'esame di Igiene, di psicologia clinica...o di medicina legale... ma farmacologia NO!
E poi insomma dovrebbe esserci più uniformità tra i sistemi universitari! Si dice sempre che gli italiani sono un po' stupidi...credo che l'Europa ci veda un po' come dei pagliacci, pizza, mafia e mandolino.... però alla fine i nostri laureati sono spesso tra i più preparati (per quanto riguarda l'aspetto TEORICO)... io non credo infatti a quelle classifiche sulle università del mondo che vede le uni italiane sempre negli ultimi posti. vorrei vedere se uno studente Svedese, Inglese, Tedesco, Spagnolo ecc... venisse in Italia cosa direbbe? Probabilmente non capirebbe il senso di studiare 2000 pagine senza pratica... però non si può negare che sia più faticoso studiare 2000 pagine che fare pratica.
Magari mi sbaglio...però per le informazioni che ho avuto fino ad ora l'idea che mi sono fatta è questa!

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 7 Mesi fa #217906 da DrHP

spesso gli esami sono a crocette ( la maggior parte) da noi per ora gli esami a crocette sono rarissimi ( ma non solo a medicina, in TUTTI i corsi di laurea)... oppure prevedono crocette più orale... da loro SOLO CROCETTE.

Personalmente sono totalmente a favore dei test a scelta multipla, se ben fatti. Per ben fatti intendo tipo quelli dell'NBME: revisione costante dei quesiti con eliminazione di quelli troppo semplici o troppo complessi o non chiari, inquadramento clinico di ogni quesito, e via discorrendo. Sono l'unico sistema con cui si possono dare valutazioni oggettive sulla preparazione teorica. Problema: per farli bisogna lavorare sodo. Non è roba da sessantottini o figli di sessantottini che passano la redazione dei quiz ai ricercatori a termine che a loro volta la passano agli studenti interni, con il risultato che i nostri test a scelta multipla sono delle boiate. Ma come concetto, non c'è nulla di meglio o di più equo.

solitamente si punta più sulla pratica... Probabilmente non capirebbe il senso di studiare 2000 pagine senza pratica... però non si può negare che sia più faticoso studiare 2000 pagine che fare pratica.

Sì ma a giudicare dalle cretinette che vedo in reparto per fare il medico conta immensamente di più aver macinato pratica che essersi mandate a memoria 2000 pagine. Il problema fondamentale è che, sempre a giudicare da quel che vedo, circa 24 secondi dopo aver registrato il 30 e lode sul libretto il 95% delle 2000 pagine è bello e dimenticato.
Aggiungerei poi che poi anche entrare in reparto alle 7.30 e uscirne alle 24 non è che sia proprio il massimo del relax, ti dirò. Di roba ne vedi, se studi quello che vedi alla fine ti resta molto più delle 100 pagine su 2000 che rimangono nella memoria della cretinetta dopo che ha telefonato al fidanzato che ha passato l'esame con lode, bacio accademico del professore ordinario, palpata di culo di tutta la commissione, e il fidanzato si frega le mani pensando al pompino con ingoio che gli toccherà la sera stessa, dopo 3 settimane di astinenza causa preparazione dell'esame.

Mai darsi per vinti! Mai arrendersi!
comandante Peter Quincy Taggart
Galaxy Quest, 1999

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 7 Mesi fa - 8 Anni 7 Mesi fa #217912 da Evviva

Ciao! io non posso parlare per esperienza diretta perchè sono proprio all'inizio però so di un ragazzo che, essendosi iscritto come me a medicina dopo una triennale, e quindi avendo la necessità di velocizzare i tempi è andato in Spagna per fare il 4 anno ! non fa solo 6 mesi ma ben 1 anno!!!! Lui l'ha detto chiaramente che lo fa per dare esami tosti come farmacologia ecc.. Io non sono per nulla favorevole a questo tipo di comportamento! Non è corretto prima di tutto nei confronti di chi ha fatto tutti i 6 anni nella stessa università italiana e che si ritroverà con lo stesso titolo di studio....con magari anche la media dei voti più alta.
Il fatto è che all'estero il sistema universitario è molto più semplificato rispetto al nostro, è davvero raro che  all'estero ti facciano studiare 1000 o più pagine e poi pretendano che tu le sappia quasi a memoria, solitamente si punta più sulla pratica ( e in parte è una buona cosa, senza dubbio)...e anche medicina richiede molto meno studio rispetto a quello che viene preteso da uno studente italiano. Altra cosa da dire è che spesso gli esami sono a crocette ( la maggior parte) da noi per ora gli esami a crocette sono rarissimi ( ma non solo a medicina, in TUTTI i corsi di laurea)... oppure prevedono crocette più orale... da loro SOLO CROCETTE.
Inoltre se sei uno studente Erasmus ti agevolano tantissimo, prima di tutto per la difficoltà della lingua...e poi perchè in fondo a loro non interessa molto di te, per cui in genere danno voti alti.
Una mia amica è andata a fare l'erasmus di sociologia in Norvegia (che già di per sè è una facoltà un po' leggera) ma lì mi ha detto che facevano delle cavolate assurde e quando è tornata le hanno convalidato tantissimi esami...senza che abbia studiato quasi nulla...inoltre l'Inglese lo sa malissimo...per cui capite che tutto ciò è una presa in giro.
Bisognerebbe prima di tutto limitare l'erasmus a un tempo ristretto...4 mesi ad esempio...e poi impedire che esami FONDAMENTALI vengano sostenuti durante l'erasmus ( come può essere FARMACOLOGIA PER UN MEDICO...)  posso capire se convalidano l'esame di Igiene, di psicologia clinica...o di medicina legale... ma farmacologia NO!
E poi insomma dovrebbe esserci più uniformità tra i sistemi universitari! Si dice sempre che gli italiani sono un po' stupidi...credo che l'Europa ci veda un po' come dei pagliacci, pizza, mafia e mandolino.... però alla fine i nostri laureati sono spesso tra i più preparati (per quanto riguarda l'aspetto TEORICO)... io non credo infatti a quelle classifiche sulle università del mondo che vede le uni italiane sempre negli ultimi posti. vorrei vedere se uno studente Svedese, Inglese, Tedesco, Spagnolo ecc... venisse in Italia cosa direbbe? Probabilmente non capirebbe il senso di studiare 2000 pagine senza pratica... però non si può negare che sia più faticoso studiare 2000 pagine che fare pratica.
Magari mi sbaglio...però per le informazioni che ho avuto fino ad ora l'idea che mi sono fatta è questa!


non poter dare esami grossi all'estero mi pare una cazzata , basterebbe che fossero esami seri
che poi che faccia schifo il fatto che andare in erasmus equivale ad esami regalati concordo
nella mia uni tutto sommato sfigata per il corso di laurea in medicina c'è solo una destinazione possibile per l'erasmus ( destinazione che non mi attrae per niente ) e se non ho capito male bisogna andarci per forza per 12 mesi , in teoria mi piacerebbe andarci al sesto per 2-3 mesi con il solo obiettivo di andarmi a devastare  :sarcastic:

sul discorso della pesantezza degli esami però penso che qui ci facciano studiare per ogni esame una marea di particolarità e dettagli che non ricorderemo mai e che quindi non servono a un c---o
Ultima Modifica 8 Anni 7 Mesi fa da .

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 7 Mesi fa #217920 da Adalo
Per capire la serietà dell'esperienza erasmus in alcuni stati come Spagna, Portogallo, Bulgaria, Romania, Grecia... basta dire che dalle mie parti l'erasmus in questi paesi è rinominato come "orgasmus"  :malig:

non c'è bisogno di aggiungere altro...  :drinks:

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: Cyanidegaudio
Tempo creazione pagina: 0.308 secondi