NUOVO CODICE DEONTOLOGICO

Di più
13 Anni 9 Mesi fa #27578 da ThomasManca
NUOVO CODICE DEONTOLOGICO: IL MEDICO UNICO INTERPRETE DEL PROGETTO DI CURA Venerd? 15 dicembre giornata memorabile nella storia della Federazione. Dal Presidente Amedeo Bianco, ai Presidenti degli Ordini, tutti hanno sottolineato che le nuove regole ? 8 anni dopo il precedente Codice - sono ampiamente condivise ed erano molto attese. Oltre un anno e mezzo di lavoro per produrre 75 articoli e una ?disposizione finale? . In cui si riafferma la centralit? del ruolo del medico. 75 articoli e una disposizione finale nella quale si afferma: "Gli Ordini provinciali dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri sono tenuti a recepire il presente Codice e a garantirne il rispetto delle norme, nel quadro dell\'azione di indirizzo e coordinamento esercitata dalla Federazione Nazionale degli Ordini dei medici chirurghi e odontoiatri; sono tenuti inoltre a consegnare ufficialmente o, comunque, ad inviare ai singoli iscritti agli albi il Codice di Deontologia Medica e a tenere periodicamente corsi di aggiornamento e di approfondimento in materia deontologica. Le presenti norme saranno oggetto di costante monitoraggio da parte della Fnomceo al fine di garantirne l\'eventuale aggiornamento".Nel Titolo I viene stabilito l\'oggetto e il campo di applicazione.Nel Titolo II i doveri generali del medico.Nel Titolo III i rapporti con il cittadino.Nel Titolo IV i rapporti con i colleghi.Nel Titolo V i rapporti con i terzi.Nel Titolo VI i rapporti con il Servizio Sanitario Nazionale e con Enti pubblici e privati.Gi? l\'articolazione del Codice fornisce un\'idea della complessit? dei temi affrontati e d? il senso del grande lavoro svolto per fornire risposte \'positive\' alle domande provenienti dai cittadini, non necessariamente malati, e dalla societ?. Temi come la libert?, l\'indipendenza e la dignit? della professione medica, come l\'educazione alla salute, come la qualit? professionale e gestionale sono trattari nel nuovo Codice. Ma anche i limiti dell\'attivit? professionale, il segreto professionale, la riservatezza dei dati personali, il trattamento dei dati sensibili. E\' trattata poi la parte relativa agli accertamenti diagnostici e ai trattamenti terapeutici, la sicurezza del paziente e la prevenzione del rischio clinico, le pratiche non convenzionali, per arrivare poi all\'accanimento diagnostico-terapeutico e all\'eutanasia. Due punti su cui ? in questi giorni concentrata l\'attenzione dell\'opinione pubblica, soprattutto per il caso Welby. Per quanto attiene all\'accanimento terapeutico, il Codice afferma: "Il medico, anche tenendo conto della volont? del paziente laddove espresse, deve astenersi dall\'ostinazione in trattamenti diagnostici e terapeutici da cui non si possa fondatamente attendere un beneficio per la salute del malato e/o un miglioramento della qualit? della vita". Circa l\'eutanasia, "il medico, anche su richiesta del malato, non deve effettuare n? favorire trattamenti finalizzati a provocarne la morte".Il Codice affronta poi i temi degli obblighi professionali. Tra essi l\'aggiornamento e la formazione permanente, nonch? le regole generali di comportamento nei rapporti con il cittadino e con terzi, nonch? i rapporti con i colleghi e con il SSN. Si tratta, evidentemente, di "un documento di grande valenza e di grande complessit?". Questo era il commento prevalente dei Presidenti degli Ordini durante i lavori del Consiglio Nazionale. Tutti hanno sottolineato la grande partecipazione e il livello alto del dibattito su temi di interesse dei medici e dei cittadini, compresi quelli sull\'inizio e sulla fine della vita. Tutti hanno rilevato la grande sensibilit? e dedizione con cui il Codice ? stato elaborato e infine approvato, articolo per articolo.Un Codice che, unitamente alle Linee-guida su conflitto di interesse e su pubblicit? dell\'informazione sanitaria, ? destinato a segnare profondamente l\'evoluzione della professione medica nel nostro Paese. In tal senso, il Codice rafforza la centralit? del ruolo del medico, che diventa "portatore di un progetto di cura", come affermato dal Presidente Amedeo Bianco. Orfeo Notaristefano http://portale.fnomceo.it/Jcmsfnomceo/Jarticolo.jsp?lingua=It&idsezione=27&idarticolo=3646

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
13 Anni 9 Mesi fa #27581 da zizio
Risposta da zizio al topic Re: NUOVO CODICE DEONTOLOGICO
abbiamo un problema, il presidente bianco non ha capito che l\'ordine dei medici e degli odontoiatri nella sua importante (fondamentale) funzione non ? al di sopra della legge, bianco dice: "anche se la legge oggi permettesse ad un medico di far morire welby, il medico correrebbe il rischio di non poter pi? esercitare", cosa inammissibile perch? l\'ordine non pu? sostituirsi alla legge, non ? quest\'ultima che deve adattarsi alle norme del codice deontologico ma deve avvenire il contrario.contraddizione evidente poi tra accanimento terapeutico ed eutanasia, distinzione pi? filosofica che reale (se chiedo di non amputarmi il piede e muoio va bene, se chiedo di non immetermi pi? aria e cibo artificialmente non va pi? bene)...insomma siamo il solito paese arretrato che pi? arretrato non si pu?, ma ci meritiamo di regredire ogni anno di p?!!!

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
13 Anni 9 Mesi fa #27582 da Plasmablast
Un anno e mezzo di tempo penso, pensate cosa avrebbero potuto produrre dei ricercatori in quel tempo avendo dei fondi a disposizione, piuttosto che un bronco di manichei aristotelici che si pongono rispetto agli assiomi dell\'infinito...

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
13 Anni 9 Mesi fa #27723 da amberle
Risposta da amberle al topic Re: NUOVO CODICE DEONTOLOGICO

Un anno e mezzo di tempo penso, pensate cosa avrebbero potuto produrre dei ricercatori in quel tempo avendo dei fondi a disposizione, piuttosto che un bronco di manichei aristotelici che si pongono rispetto agli assiomi dell\'infinito...

devono giustificare la loro esistenza di fronte agli occhi del mondo, esattamente come la maggior parte di vecchie cariatidi (con tutto il rispetto per le vecchie cariatidi che occupano in modo utile il loro tempo ed i nostri soldi, eh!) che ancora sono a piede libero invece che ad arare i campi.braccia rubate all\'agricoltura, ma tant\'

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Visitatori
  • Visitatori
13 Anni 9 Mesi fa #27912 da
Risposta da al topic Re: NUOVO CODICE DEONTOLOGICO

Due punti su cui ? in questi giorni concentrata l\'attenzione dell\'opinione pubblica, soprattutto per il caso Welby. Per quanto attiene all\'accanimento terapeutico, il Codice afferma: "Il medico, anche tenendo conto della volont? del paziente laddove espresse, deve astenersi dall\'ostinazione in trattamenti diagnostici e terapeutici da cui non si possa fondatamente attendere un beneficio per la salute del malato e/o un miglioramento della qualit? della vita". Circa l\'eutanasia, "il medico, anche su richiesta del malato, non deve effettuare n? favorire trattamenti finalizzati a provocarne la morte".

Scusatemi un po\'...ma sbaglio o questi due articoli sono leggermente in opposizione tra loro? Se mi sbaglio mi aiutate a capire perch??Grazie!Vesalius

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
13 Anni 9 Mesi fa #27917 da jakeheke
La differenza sostanziale ? stare attenti a non portare i pz che non lo desiderano allo stato in cui ade esempio si trovava Welby.Sul fatto ke il testo sia ambiguo ti do pienamente ragione, ma purtroppo molte leggi sono scritte cos? proprio per avere molteplici interpretazioni, oppure per far impazzire noi profani che cerchiamo di capire come non farci rovinare da loroStrano ma vero, capitano anche cose strane su questo forum.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Visitatori
  • Visitatori
13 Anni 9 Mesi fa #27921 da
Risposta da al topic Re: NUOVO CODICE DEONTOLOGICO

La differenza sostanziale ? stare attenti a non portare i pz che non lo desiderano allo stato in cui ade esempio si trovava Welby.

Probabilmente ? cos? che la intendeva il "legislatore"...tuttavia attenendosi al testo si parla di "ostinazione" nel proseguire trattamenti non rischiesti, non di "prevenzione". Pertanto il termine "ostinazione" mi lascia intendere che il trattamento non dovrebbe piu essere somministrato se la volonta del paziente mutasse anche nel corso di una terapia gi? iniziata. O no? Stando al testo io capisco questo...

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Visitatori
  • Visitatori
13 Anni 9 Mesi fa #27923 da
Risposta da al topic Re: NUOVO CODICE DEONTOLOGICO

Sul fatto ke il testo sia ambiguo ti do pienamente ragione, ma purtroppo molte leggi sono scritte cos? proprio per avere molteplici interpretazioni, oppure per far impazzire noi profani che cerchiamo di capire come non farci rovinare da loro

Per una volta ci troviamo d\'accordo.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
13 Anni 8 Mesi fa #31710 da castalia83
Ne ho parlato con il mio docente di medicina legale del fatto Welby. lui afferma che sarebbero da perseguire i medici che NON hanno ascoltato le sue richieste, in quanto di tratta di interruzione di cura, un diritto del malato. Il medico che ha staccato la spina non ? perseguibile ne dal punto di vista legale, ne da quello amministrativo ne da quello disciplinare. Che tutto quello che c\'? stato dopo, la polemica etc ? inutile...so che forse ? la sezione sbagliata dove postare questa cosa ma si parlava di codice deontologico...

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
13 Anni 5 Mesi fa #40744 da gionnetto2
Al di l? della mia opinione personale in merito alla vicenda Welby, qualcuno mi spiega perch?, legalmente, Riccio non dovrebbe essere perseguito? L\'articolo 5 del CC ? ancora in vigore, e il Comitato Nazionale per la Bioetica non considera la respirazione e l\'alimentazione artificiali come atti medici, dal che ne discende che se non sono trattamento medico, non si possono invocare norme sull\'interruzione della cura.Giuridicamente parlando, il GIP si ? rifiutato di archiviare il caso perch? il CNB gliene ha dato possibilit?, a parere mio.Che ne dite?Rosanna

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: Cyanidegaudio
Tempo creazione pagina: 0.508 secondi