Medicina e ricerca

Di più
7 Anni 9 Mesi fa #271741 da nicol
Medicina e ricerca è stato creato da nicol
Salve a tutti , sono nuovo e vorrei chiedere qualche informazione!
Sin da piccolo ho avuto una grande passione per la scienza , specialmente la genetica (che mi facevo spiegare da mio padre medico e leggevo i suoi libri tentando di capirli) e la biologia.
Però ora mi rendo conto che è estremamente difficile diventare ricercatore e so che se non dovessi riuscirci finirei disoccupato , perché gli altri sbocchi di biologia sinceramente non mi piacciono affatto.
La cosa che mi piacerebbe fare di più oltre allo scienziato è il medico , e dato che la maggior parte dei ricercatori in campo biologico/genetico è un medico e non un biologo , pensavo a medicina.Sarebbe un doppio successo , se non riuscissi a fare il ricercatore , farei il dottore!Però mi chiedo , che tipo di ricerca fa un medico?Perché a me non interessa affatto cercare nuove cure per le malattie , forse il mio livello di altruismo è molto basso ma davvero non è questo il mio interesse ; certo , se le mie ricerche avessero risvolti in campo medico tanto meglio!Ma per quello che voglio fare pensate sia meglio scienze biologiche?E inoltre , posso fare sia ricerca che clinica (non insieme , magari per una parte della mia carriera fare il medico , e poi passare alla ricerca o viceversa) ?
Grazie per l'aiuto!  :-x

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
7 Anni 9 Mesi fa #271749 da MoonWolf
Risposta da MoonWolf al topic Re:Medicina e ricerca
forse il percorso più adatto è quello di genetista (laurea in medicina -> scuola di specialità in genetica medica), in tal modo vedresti qualche paziente (ma non al livello di un clinico), avresti a che fare con i tuoi amati cariotipi tutto il giorno e la possibilità di fare ricerca (che in genetica è leggermente più finanziata di altre categorie... anche se si fa la fame in ogni caso)... il tipo di ricerca che fanno i genetisti (almeno nella mia uni) non è di tipo "trovare una nuova cura per..." quanto più "cercare quella mutazione che..."

non ho idea di che strade possa aprirti scienze biologiche quindi non mi espongo, ma se trovare lavoro come ricercatore è difficile, trovarlo come biologo lo è ancora di più (te lo dico per esperienza di alcune mie amiche che, dopo essersi laureate con 110L in biologia, hanno dovuto iniziare un altro CdL perché non trovavano uno straccio di posto ed ora fanno le infermiere)

posso fare sia ricerca che clinica (non insieme , magari per una parte della mia carriera fare il medico , e poi passare alla ricerca o viceversa) ?

è possibile anche farle entrambe insieme (ad esempio scegli di fare il clinico, ma lavori in una sperimentazione o in un RCT), se l'ospedale è grande e/o universitario tipicamente sei invitato a fare pubblicazioni o studi in reparto (anche se forse non si associa molto alla tua idea di ricerca)

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
7 Anni 9 Mesi fa - 7 Anni 9 Mesi fa #271813 da hesediel
Risposta da hesediel al topic Re:Medicina e ricerca
Su questo mi sento di contraddirti. La maggiorparte dei ricercatori non sono medici ma sono proprio biologi, anche in campo genetico. Questo perchè, semplice: i medici sono generalmente più propensi a specializzarsi per poi lavorare sul pratico, piuttosto che andare fare dottorati di ricerca, i biologi invece generalmente hanno un percorso che è proprio l'inverso: il tipo di laurea comunque, come biologia è spesso molto più improntata allo studio in quel senso quindi tanta fisiologia, biologia molecolare genetica ecc...cosa che in realtà fuori dall'università nel pratico non hai tanti sbocchi. La maggiorparte dei biologi infatti fa ricerca..o almeno ci prova..
I dottorati di ricerca solitamente aperti a biologi e medici, sono per la maggiorparte più "assaliti" da biologi che da medici.

Anche se ovviamente ci sono anche i medici che poi si danno alla ricerca, questo è indubbio, ma la maggiorparte dei ricercatori sono biologi. Generalmente nei laboratori di ricerca trovi biologi e medici che lavorano assieme dove magari il medico si occupa più che altro della parte legata alla diagnostica mentre il biologo si occupa della ricerca di base e della ricerca pura vera e propria. Poichè la parte dai risvolti diagnostici non gli compete.
Io in laboratorio ho sempre visto di solito cose tipo 1 o 2 medici che magari lavorano con 3, 4 biologi.
Il medico diciamo che ha il salvagente che può più facilmente uscire dal mondo della ricerca per fare il medico appunto.

Piuttosto bisogna capire che fare ricerca in italia è un grosso sacrificio, perchè la verità è che devi balzellarti di 3 anni in 3 anni tra dottorati-assegni di ricerca e cose del genere. Spesso e volentieri diventano delle vere e proprie elemosine al servizio del docente "signorotto".

E' comunque una cosa a cui devi dedicare tanto tempo, per avere il dubbio sul cosa farai appena finisci, perchè scaduto il dottorato o l'assegno sei in verità punto e a capo. Sono scelte con prospettive particolari nel lungo termine.
Per questo è una cosa quella della ricerca che va provata per capire bene come funziona e renderti conto di che tipo di lavoro si tratta, ed è tutt'altro che rose e fiori..
non è così facile dire: entro ed esco dalla ricerca come voglio, tra un anno tra due anni...tra u nanno faccio ricerca, poi faccio altro, faccio clina poi rifaccio ricerca..non è proprio così.
La verità è che in Italia la ricerca è realizzata a livello di dottorati e assegni di ricerca, comunque sia per l'impegno che ci devi mettere ti azzera quasi totalmente la possibilità di fare altro.

La verità è che in italia la ricerca la fa: chi ha quella strada per parcheggiarsi e non stare senza far niente, chi ci crede davvero (ne ho conosciuti colleghi così) e chi punta a realizzare una carriera universitaria, perchè il ricercatore non è certo una cosa che puoi fare come professione, almeno in italia, o comunque è molto difficile. Devi essere proprio bravo bravo bravo...e in tal caso comunque si parla sempre di rimanere nel giro universitario. E ciò comporta che solitamente chi fa ricerca è qualcuno disposto a stare dietro a questi balzelli interni all'università. E spesso sei anche costretto a spostarti per poter completare o proseguire i propri percorsi di ricerca. Chi ha conosciuto gente che lo  fa o ne ha avuto a che fare capirà di cosa intendo.
.
Poi vabbè chiariamo, se sei una persona disposta a spostarti e andare anche fuori dall'italia allora è anche un altro paio di maniche.

Io sono/fui un biologo, ho fatto circa 3 anni di ricerca, anche se non di genetica, diciamo obbligatori per via del percorso di studi, e ho visto conosciuto parecchi ricercatori, assegnisti, borsisti, dottorandi per cui ho ben chiaro come funziona..e tra questi ho conosciuto i vari tipi che ti ho elencato, da quelli che lo fanno "perchè non cè altro" a quelli che piace farlo, a chi ci crede. La maggiorparte dei miei colleghi biologi infatti è finita a fare ricerca tramite dottorati vari..Purtroppo come biologo spesso sei costretto a vivere di ricerca (e non in senso buono)
come medico non necessariamente.
Poi vabbè a me di per se la ricerca non è mai interessata più tanto, forse proprio perchè non volevo fare il biologo ed è sempre stata il ripiego a suo tempo....
E ti assicuro che la ricerca è spesso fatta di compromessi all'interno del laboratorio e nei confronti del professore, per la serie anche che finito il dottorato devi continuare ad andare aggratis altrimenti non farti vedere mai più in caso di rinnovi di assegni o uscita di nuovi bandi di dottorato....per cui fattore non di poco conto: dipende molto anche da dove capiti.

Io però non ho capito che tipo di ricerca vorresti fare..come la vedi tu e che idea ne hai.
Ricerca di base? applicata? o cosa?
Ultima Modifica 7 Anni 9 Mesi fa da .

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
7 Anni 9 Mesi fa #272374 da Doc
Risposta da Doc al topic Re:Medicina e ricerca
in altre parole,

i laboratori universitari sono AMMORTIZZATORI SOCIALI.

Togliendo quelli che vogliono farlo per passione, tutti gli altri lo fanno perchè:

"cavolo, sono un biologo, ma precario e disoccupato, mi ingrazio l'amicizia di un professore e guadagno qualcosina facendo il dottorato o il post-dottorato"

Io lo vedo tutti i giorni.

E poi ti sconsiglio di fare ricerca in Italia perchè nella mia università nei laboratori c'è la ruggine!!!

Fai il medico e non finisci sicuro sotto un ponte!

Guten Tag, nach schon eine paar minuten in Berlin hat sie ihre Pass und ihren Geld verloren.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
7 Anni 9 Mesi fa - 7 Anni 9 Mesi fa #272469 da hesediel
Risposta da hesediel al topic Re:Medicina e ricerca
E' proprio quello che dicevo. E' anche vero che di norma è proprio il biologo la figura che comunque solitamente fa ricerca anche in campo genetico. Non è difficile che anche tanti docenti di biologia o genetica stessa o biochimica o altro siano proprio biologi. Poi se parliamo di docenti universitari è diverso perchè hanno l'obbligo di fare ricerca.

Ma la maggiorparte dei biologi la ricerca la fa più per "soppravvivenza" questo perchè purtroppo la professione di biologo non è ben sfruttata e valorizzata fuori dall'università, anche a causa di un ordine aberrante. Lo dico con tristezza perchè nonostante non abbia proseguito nella professione, essendo laureato e avendo fatto l'esame di stato anche io sono un biologo e all'università ho conosciuto davvero tanti colleghi biologi veramente in gamba e preparati in quello che fanno...
Se vuoi fare ricerca ricerca in teoria biologia potrebbe essere il posto giusto ma non certo in italia. Ci sono colleghi che sono emigrati in inghilterra o america e lì è tutta un'altra storia. Quindi se rimani in italia e fai biologia è molto probabile che la situazione generale spenga abbastanza facilmente tutta la tua voglia di ricerca...ti consiglio medicina...
Ricordiamoci comunque che le due figure sono complementari ma non intercambiabili, mi ripeto..ricorda che il medico ha un indirizzo diagnostico in generale, anche nella ricerca. Se parliamo di ricerca pura e di base quella è di solito fatta sempre dai biologi.
Cioè attualmente se vuoi ricercare come biologo sono 3 i casi: sei veramente bravo e allora i docenti non ti lasceranno scappare, 2 sei un santo  pronto a subire anni di incertezze e sbattimenti, 3 sei un pazzo.

Se vuoi fare ricerca con tutto il cuore, valuta anche biologia ma mi sento di dirti di andare decisamente all'estero. Se vuoi stare in italia non lo consiglierei a meno che non rientri nei 3 casi precedenti.
Ultima Modifica 7 Anni 9 Mesi fa da .

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: vitaleDocSam
Tempo creazione pagina: 0.556 secondi