Secondo voi, è la scelta giusta?

Di più
7 Anni 7 Mesi fa #278704 da mike996
Ciao a tutti. La medicina mi piace molto, e mi piace anche stare in laboratorio e fare ricerca. Secondo voi, che state studiando medicina (Io sono al terzo anno di superiori e studio chimica  :focus: ), il corso di medicina sarebbe una scelta giusta o no? Ribadisco che sono interessato alla clinica quanto alla ricerca, quindi se riuscissi ad entrare a medicina avrei poi la possibilità, negli anni di corso, di ambire alla ricerca invece che alla clinica? A questo proposito quali sono le specializzazioni più adatte alla ricerca e in quali si sta prevalentemente in laboratorio analizzando i campioni biologici?
Grazie in anticipo  :D

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
7 Anni 7 Mesi fa #278738 da Mattia.Busana
Si si puoi tranquillamente dedicarti alla ricerca o al laboratorio...chiaro il lavoro del medico è prettamente clinico, se la ricerca è la tua passione forse ti conviene guardarti intorno su facoltà tipo biotecnologie, scienze biologiche e CTF...che hanno tutte una impostazione molto più "laboratoristica" rispetto a medicina ovviamente.
Le specializzazione per lavorare in laboratorio ci sono e non sono nemmeno poche...anatomia patologica, patologia, genetica medica, biochimica clinica, ematologia (questa non so, forse è un po' ibrida, sentiamo qualcuno degli altri anni) e microbiologia...sicuramente ne ho dimenticata qualcuna ma, come vedi, la possibilità di lavorare in laboratorio c'è.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
7 Anni 7 Mesi fa #278742 da vitale
Se vuoi fare ricerca non ha senso fare sei anni di medicina secondo me.
Fai una triennale (biologia,ctf ecc) poi inizi ricerca, di specializzi, fai qualche master.

"Un pompelmo è un limone che ha avuto un'opportunità e ne ha approfittato." (O.Wilde)

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
7 Anni 7 Mesi fa #278758 da lucaam86
Se vuoi fare ricerca il percorso ideale è Biotecnologie Mediche e poi accedere a una scuola di specializzazione non medica (come quelle che indicava Mattia Busanna e forse qualcun'altra come Immunologia e Virologia...se non sbaglio).
Se comunque vuoi fare medicina potrai sempre accedere a queste specializzazioni però non so se è il percorso più "calzante" con la ricerca.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
7 Anni 7 Mesi fa #278764 da Mar.
Per lavorare in campi come la medicina da laboratorio e la ricerca, puoi prendere un percorso più breve rispetto medicina. Potresti fare come triennale biologia o biotecnologie (in alcuni atenei c'è biotecnologie mediche come triennale) e poi prendi come specializzazione ad esempio genetica medica, microbiologia, virologia che sono specializzazioni di medicina aperte anche ai non medici. L'unica cosa da riflettere è la possibilità di impiego, personalmente non ho ancora capito dopo la laurea e la specializzazione questi "ibridi" dove possono andare a lavorare (ero interessata anche io a questo percorso di studi). Tra le occupazioni che citano le università c'è laboratori pubblici o privati, case farmaceutiche, ma sinceramente non so (ad esempio nei due posti di lavoro citati) il reale impiego e quanto sia spendibile una laurea ed un percorso di studi del genere.. Forse qualcuno ci saprà dare informazioni più dettagliate a riguardo..
Comunque per far ricerca puoi prendere qualsiasi facoltà scientifica, anche chimica che già studi. Per fare un esempio la scoperta del DNA a quattro eliche è stata fatta proprio da una ricercatrice laureata in chimica che però lavorava in un laboratorio di biologia/medicina. Se pensi di voler fare il ricercatore (a parte che ti conviene l'estero) puoi prendere una qualsiasi altra laurea, addirittura cercano anche laureati in alcune professioni sanitarie come tecnici di laboratorio biomedico :)

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
7 Anni 7 Mesi fa - 7 Anni 7 Mesi fa #278773 da lucaam86

Per lavorare in campi come la medicina da laboratorio e la ricerca, puoi prendere un percorso più breve rispetto medicina. Potresti fare come triennale biologia o biotecnologie (in alcuni atenei c'è biotecnologie mediche come triennale) e poi prendi come specializzazione ad esempio genetica medica, microbiologia, virologia che sono specializzazioni di medicina aperte anche ai non medici.

Non è così. Per prendere una specializzazione (che sia medica o non medica) devi essere un laureato magistrale cioè devi aver conseguito una laurea quinquennale, la triennale non basta.

Esempio di un percorso formativo tipo (ma è solo uno dei tanti): Laurea triennale in Biotecnologie + Specialistica Magistrale in Biologia Sanitaria, Molecolare e della Nutrizione + Scuola di Specializzazione.

L'unica cosa da riflettere è la possibilità di impiego, personalmente non ho ancora capito dopo la laurea e la specializzazione questi "ibridi" dove possono andare a lavorare (ero interessata anche io a questo percorso di studi).


Non c'è nessuna possibilità di essere "ibrido". Le specializzazioni non mediche (Patologia Clinica, Microbiologia, Genetica ecc...) per i biologi hanno un ramo cosidetto "tecnico" mentre per i medici c'è il ramo "clinico".
Un biologo (quinquennale) che vuole fare la scuola di specializzazione dovrà scegliere obbligatoriamente l'indirizzo TECNICO e non quello Clinico. L'indirizzo tecnico ovviamente ti porta a lavorare in laboratori di ricerca senza poter espletare nessuna azione diagnostica.

Se pensi di voler fare il ricercatore (a parte che ti conviene l'estero) puoi prendere una qualsiasi altra laurea, addirittura cercano anche laureati in alcune professioni sanitarie come tecnici di laboratorio biomedico


Il tecnico di laboratorio biomedico partecipa alla ricerca ma non da "protagonista" ma come "maestranza" (come diceva qualcuno in altri post) che esegue fisicamente le procedure attraverso l'uso di macchinari e strumentazione. Dunque se vuoi fare ricerca il percorso ideale e consigliato non sarebbe quello del TLB ma quello del Biotecnologo. Comunque anche i TLB possono accedere ad alcune lauree magistrali in Biologia e, quindi, alle scuole di specialità.

Comunque, per concludere, io personalmente se potessi affrontare medicina (e non posso purtroppo) sceglierei medicina e poi mi specializzerei in una disciplina di laboratorio. Se ad esempio sei medico e ti specializzi in genetica medica puoi fare consulenze genetiche a giovani coppie in difficoltà...cosa che, a quanto so, un biologo non potrebbe fare. Idem per diventare ad esempio Allergologo....serve una laurea in medicina. Insomma ci sono sostanziali vantaggi nell'avere una laurea in medicina. Ovviamente è un percorso lunghissimo.
Ultima Modifica 7 Anni 7 Mesi fa da .

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
7 Anni 7 Mesi fa #278790 da Mattia.Busana
Il fatto è: il medico PUO' fare diagnosi, PUO' prescrivere terapia. Gli altri non possono. Quindi se interessa quello, in particolare i campioni biologici come era stato detto dall'autore, anatomia patologica dopo medicina è la strada.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
7 Anni 7 Mesi fa #278842 da Mar.

Non è così. Per prendere una specializzazione (che sia medica o non medica) devi essere un laureato magistrale cioè devi aver conseguito una laurea quinquennale, la triennale non basta.

Esempio di un percorso formativo tipo (ma è solo uno dei tanti): Laurea triennale in Biotecnologie + Specialistica Magistrale in Biologia Sanitaria, Molecolare e della Nutrizione + Scuola di Specializzazione.

che io sappia no. probabilmente mi sto sbagliando, ma è la prima cosa che ho chiesto a professori universitari (nelle mie piccole conoscenze) e che ho cercato in giro su vari siti universitari. scaricai tempo fa proprio il bando per entrare alla specializzazione di genetica medica e parlavano di laurea di biologia e/o biotecnologia TRIENNALI e senza alcuna specializzazione..

Il tecnico di laboratorio biomedico partecipa alla ricerca ma non da "protagonista" ma come "maestranza" (come diceva qualcuno in altri post) che esegue fisicamente le procedure attraverso l'uso di macchinari e strumentazione. Dunque se vuoi fare ricerca il percorso ideale e consigliato non sarebbe quello del TLB ma quello del Biotecnologo. Comunque anche i TLB possono accedere ad alcune lauree magistrali in Biologia e, quindi, alle scuole di specialità.

ricerca è tutto a mio avviso. in un equipe di ricerca credo che anche il laureato in TLB serva e anche lui lavora a favore della scienza.

Certamente se ti laurei in medicina hai aperte più strade, il medico può svolgere sia un lavoro tecnico che clinico mentre un altro laureato può svolgere solo un lavoro tecnico. Questo sta a te deciderlo. Comunque se vuoi svolgere un lavoro tecnico, in un equipe di ricerca, ti conviene la laurea in chimica che è parecchio spendibile (ad es. ci sono molte borse di studio per la ricerca) e tra l'altro, da quanto ho capito, sei anche avvantaggiato.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
7 Anni 7 Mesi fa #278899 da mike996
Innanzi tutto ringrazio tutti quelli che mi hanno risposto  :D,  poi aggiungo qualche domanduccia... Vorrei ancora chiedervi: di cosa si occupa un medico specializzato in farmacologia clinica e se è possibile, da medici, fare ricerca con le cellule staminali e se si qual è la specializzazione più indicata.

Ps. So che probabilmente Biotecnologie è la più adatta in quest'ambito della ricerca, tuttavia vorrei essere sicuro della possibilità di farlo (sono più propenso alla clinica, ma non si sa mai!!!) prima di prediligere medicina a biotecnologie.
Grazie ancora a tutti per le vostre risposte!! :)

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
7 Anni 7 Mesi fa - 7 Anni 7 Mesi fa #278908 da lucaam86

Non è così. Per prendere una specializzazione (che sia medica o non medica) devi essere un laureato magistrale cioè devi aver conseguito una laurea quinquennale, la triennale non basta.

Esempio di un percorso formativo tipo (ma è solo uno dei tanti): Laurea triennale in Biotecnologie + Specialistica Magistrale in Biologia Sanitaria, Molecolare e della Nutrizione + Scuola di Specializzazione.

che io sappia no. probabilmente mi sto sbagliando, ma è la prima cosa che ho chiesto a professori universitari (nelle mie piccole conoscenze) e che ho cercato in giro su vari siti universitari. scaricai tempo fa proprio il bando per entrare alla specializzazione di genetica medica e parlavano di laurea di biologia e/o biotecnologia TRIENNALI e senza alcuna specializzazione..

+

Ribadisco fermamente che stai sbagliando. Non è così.
Per accedere a qualsiasi scuola di specializzazione serve avere una laurea quinquennale. La triennale non basta. Nessuna scuola di specializzazione permette l'accesso ai laureati triennali. Rileggi bene il bando di accesso alla scuola di specializzazione (non specialistica) di genetica medica di cui parli e ti accorgerai che non si tratta di lauree triennali ma di Biologia classe LM6, cioè quinquennale.

L'unica cosa che puoi fare con una triennale è continuare con un biennio di specialistica.

Non so tu a chi hai chiesto ma se tu chiedi a professori che insegnano lettere, filosofia, architettura e ingegneria come funzionano le scuole di specialità dell'area medica non potranno mai risponderti perchè non ne sanno niente.

C'è già troppa confusione tra Specialistiche e Specializzazioni che non andrebbe ulteriormente alimentata.

Poi esistono SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE riservate solo ai medici (già laureati con laurea di 6 anni) e altre aperte anche ai non medici (Biologi, Chimici, Farmacisti, Biotecnologi con laurea quinquennale e non triennale).

Questo è quanto.

Il tecnico di laboratorio biomedico partecipa alla ricerca ma non da "protagonista" ma come "maestranza" (come diceva qualcuno in altri post) che esegue fisicamente le procedure attraverso l'uso di macchinari e strumentazione. Dunque se vuoi fare ricerca il percorso ideale e consigliato non sarebbe quello del TLB ma quello del Biotecnologo. Comunque anche i TLB possono accedere ad alcune lauree magistrali in Biologia e, quindi, alle scuole di specialità.

ricerca è tutto a mio avviso. in un equipe di ricerca credo che anche il laureato in TLB serva e anche lui lavora a favore della scienza.


Il punto di questo discorso non è capire chi partecipa di più e chi di meno a un progetto di ricerca. Il punto del discorso è definire le competenze delle varie figure professionali.
L'autore del post ha chiesto informazioni su quale fosse il percorso più adatto per FARE RICERCA e quindi si presuma che per "fare ricerca" intenda portare a termini progetti di ricerca come ricercatore e non come ausiliario della ricerca.
Io sarò un TLB perchè sto studiando per questo e quindi sono molto oggettivo.
Il tecnico di laboratorio non è il soggetto che si occupa in prima linea della ricerca ma è un ausiliario della ricerca, nel senso che è complementare ad essa. Il ricercatore, professione che credo voglia intraprendere l'autore di questo post, è altra cosa. Indipendentemente da chi serve di più o di meno in un laboratorio. Ci sono ruoli e ruoli.
Ultima Modifica 7 Anni 7 Mesi fa da .

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: vitaleDocSam
Tempo creazione pagina: 0.628 secondi