Voti bassi a Medicina: cosa fare?

Di più
6 Anni 6 Mesi fa #285944 da Sasy825
Salve a tutti, sono una studentessa di Medicina al primo anno e ho 21 anni (sono riuscita quest'anno a superare il test). Sono rientrata ed immatricolata a Novembre, essendo stata ripescata. Purtroppo non ho potuto seguire le lezioni fino ad allora poiché avevo superato per primo il test di Tecnico Di Radiologia in un'altra città. Da Novembre ho seguito, anche se con difficoltà, le lezioni del primo semestre che potevo e ho preparato un solo esame, Storia della Medicina prendendo un 21. Devo purtroppo dire, però, che già da 3 anni mia madre soffriva di tumore e nell'ultimo periodo è stata sempre peggio, finché a Maggio non è venuta a mancare. Come potrete capire, la situazione mi ha influito non poco, e sono rimasta quasi un mese da me (un'altra città ancora) per poter godere dei miei ultimi momenti insieme a lei e per dare sostegno al resto della mia famiglia. In questo modo ho perso molte altre lezioni del secondo semestre. Subito dopo questa situazione ho deciso comunque di darmi da fare e di prepararmi per un altro esame sostenuto qualche giorno fa, anche se difficilmente, prendendo un 20. Siccome sono consapevole del fatto che a Medicina bisogna avere una media finale alta per poi ottenere un buon voto di laurea e rientrare alle Specializzazioni, vorrei chiedervi se secondo voi ho fatto male ad accettare questi due voti che, anche se primi, sono comunque bassi. Medicina prevede in tutto un totale di 36 esami. Posso ancora recuperare e avere una media decente in tempi giusti? E una laurea in Medicina con un voto basso comprometterebbe di molto una futura carriera? Voi che ne pensate e che filosofia avete? Laurearsi subito accettando qualsiasi voto o laurearsi a pieni voti?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
6 Anni 6 Mesi fa #285949 da rk21
Ciao Sasy825.
In certe circostanze , anche da chi ci conosce da una vita , molte parole non servono perché farebbero solo rumore : io non ti conosco ed a maggior ragione non voglio scriverti cose che risulterebbero di trita circostanza ma per quello che vale sappi solo che mi dispiace molto per quello che è successo alla tua mamma.

Per la media , e non te lo dico per compassione , non darti veramente pena per due voti.
Anche perché ti sei risposta da sola...il Corso prevede 36 esami : ti pare che due voti possano compromettere in maniera definitiva il frutto di altri 34? Stai tranquilla! ;)
Sulla media sentirai sempre mille campane : c'è chi ti dirà che prende tutto quello che arriva per finire in tempo e chi ti dirà di avere rifiutato dei 28 perché gli rovinavano la media di un decimale...il punto è che restano opinioni e non dogmi perché la verità si conosce solo alla fine , quando si tirano le somme del proprio percorso e si valuta se davvero è valsa la pena di agire in un certo modo ( quanti dicono " Se tornassi indietro mi comporterei diversamente " ... non solo in questo ambito! ).
Tu cerca di dare sempre il massimo e di metterti nella condizione di non avere mai nulla da rimproverarti : hai già provato sulla tua pelle cosa sono i veri drammi della vita. La media non è uno di questi.
Le persone non sono rappresentate da un numero! Siamo molto di più che una cifra!

Un abbraccio.
Ringraziano per il messaggio: nathan

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
6 Anni 6 Mesi fa #285971 da AbbiFede
cerco di risponderti in maniera concisa : 1) si, secondo me la media conta molto. Ora come ora laurearsi con 110 e lode aiuta parecchio per entrare in specialità. 2) non ti preoccupare assolutamente per i 2 esami che hai dato con voti bassi, sei ancora perfettamente in gradi di alzare moltissimo la tua media, e in genere per avere 110 e lode bisogna arrivare alla laurea con una media maggiore di 27,5 - 28 , quindi ce la puoi fare benissimo. 3)per quanto riguarda il discorso "meglio laurearsi prima o laurearsi con pieni voti" a mio avviso è meglio laurearsi anche 1 o 2 anni in ritardo ma con un voto maggiore.

Il mio blog sulla vita da med-student!

vitadamedico.blogspot.it

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
6 Anni 6 Mesi fa #285972 da zebas
Bhè, io sinceramente quelli che si laureano 2-3 anni dopo (e non per impegni di forza maggiore, come nel tuo caso, o gente che lavora) li giudico dei bamboccioni. Dipendere dai genitori così tanto solo perchè non si ha voglia di fare. E sì, secondo me non si ha voglia di fare. Io sto al terzo, in corso, media del 29. Non sono un genio, studio 6-7 h al giorno non sotto esami e sotto esami tutto il giorno. Esco poco, faccio poche vacanze, ma mi faccio il culo. E studio a Pd, che non è proprio l'università delle merendine. Ah già, frequento anche il reparto. FFaccio tanti sacrifici, ma ce la si fa benissimo a finire in tempo e bene.

Detto questo, due voti su un totale di 36 non hanno importanza. E ti dirò di più, la media conta solo per le specialità più gettonate. Specie per quelle dei servizi ti tirano quasi automaticamente dentro.Quindi non paranoiarti, cerca di fare il meglio che puoi. Purtroppo non siamo più bambini e le disgrazie, quelle vere, capitano a chiunque. Un abbraccio :)

La fortuna aiuta una mente preparata. "Pasteur"

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
6 Anni 6 Mesi fa - 6 Anni 6 Mesi fa #286048 da Adalo
Premetto che mi sto per laureare in pari con una media del 28.
Trovo duro etichettare come bamboccioni chi si laurea con 2-3 anni di ritardo. Come hai detto, te ti stai facendo un mazzo enorme: 6-7 ore al giorno tutti i giorni quando va bene, se no dalla mattina alla notte, quasi zero vacanze, al terzo anno già a frequentare un reparto...
Devi comprendere che ci sono tuoi colleghi, la maggior parte, che preferiscono andare “un po’ “ più piano, si accontentano di una media anche del 26-27, ma alla fine si "godono" un pochino di più la vita universitaria, dedicando tempo anche amici, amori, vacanza estiva o di Natale, hobby, sport… non sono bamboccioni, semplicemente hanno fatto una scelta diversa dalla tua. Lo studente universitario ideale (per me), ha ovviamente lo studio al primo posto, ma non si fa inglobare l'intera vita dai libri.
Ad un estremo quindi ci puoi essere te, con la media del 29 che già al terzo anno è internata (niente da recriminare, spero che tu lo faccia per la forte passione e non per la foga di primeggiare o competere, altrimenti l’esaurimento nervoso sarebbe dietro l’angolo) dall’altra ci sono i bamboccioni veri, fuori corso di anni e anni con medie miserevoli, che studiano solo 1 settimana prima dell’esame e arrivano all'esame impreparati…. tra i due estremi ci sono la stragrande maggioranza degli studenti di Medicina che preferiscono avere la media del 27 +/- 1 e essere indietro di 3-4 esami, ma almeno farsi 2 settimane di vacanza d’agosto e coltivare qualche hobby extra-medicina.
Ultima Modifica 6 Anni 6 Mesi fa da Adalo.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
6 Anni 6 Mesi fa #286059 da kiarettina
Ciao! Io sto per finire il secondo anno e ho una media del 27. Anche tra i miei voti c'è un 21! e anche per me è stato il primo voto preso...non mi è piaciuto ma ho dovuto accettarlo, altrimenti mi sarei trovata in difficoltà con i tempi di studio per gli esami successivi della stessa sessione. Penso che in questo e in qualsiasi altro corso di laurea, ciò che fa la differenza non è tanto rovinarsi la vita privandosi di tutto e circondandosi solo di libri, ma sono le scelte giuste. Secondo me tante volte, almeno per quello che ho potuto vedere fin ora, è molto più importante scegliere quale esame fare per primo e quando piuttosto che rifiutare voti e/o annullare se stessi. Ho accettato quel 21 perchè altrimenti non facevo gli altri esami, quindi mi sarei trovata indietro forse anche senza che ne valesse la pena dato che rifiutando un voto non si ha la certezza di andare meglio la volta dopo...è stata secondo me una scelta giusta primo perchè gli altri esami poi li ho fatti e secondo perchè poi questi sono andati molto meglio tanto che il 21 non penalizzava la media poi così tanto. Quindi direi che data la tua situazione hai fatto bene anche tu, meglio aver preso questi due voti non molto alti piuttosto che non avere niente...sono due esami in meno, cosa che fa sempre comodo, poi alla media ci si pensa, ce ne sono ancora così tanti!
Senza voler giudicare nessuno vorrei concludere con una riflessione che forse a qualcuno può tornare utile... In questi giorni dopo più di un mese di studio alcune sere sono uscita con i miei amici e con il mio ragazzo, rinunciando a qualche piccolo argomento dell'esame di martedì. Sono una persona molto precisa, mi piace fare le cose alla perfezione, mi rendo conto però che questo non sempre è possibile, per limiti di tempo o di resistenza, perciò lo accetto senza problemi. In questi giorni ho passato bellissime serate che mi hanno dato veramente tanto. Forse non so la formula chimica di tutti i composti che dovrei sapere per martedì, però sono felice. La nostra vita è adesso, nessuno lo sa meglio di te, è adesso e nessuno ci ridà indietro tutto quello che perdiamo. I sacrifici sono importanti, ne faccio tanti con gioia, perchè quello che faccio mi piace, però anche noi siamo importanti! Un giorno ci richiederanno professionalità e competenza, non penso che si costruisca tutto sui libri.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
6 Anni 6 Mesi fa #286097 da petitegrande
Premetto che sono una studentessa di Pd con una misera media del 25 ( e ora pure un po' incasinata con gli esami di settembre), e per questo in crisi (di fatti ho posto una domanda analoga qualche setttimana fa anche io) .
Quindi non sono qui a dare lezioni di metodo di studio,o consigli
Ci tengo però a prendere le difese dell'utente Zebas . Non credo che lei sappia chi sono ma io la conosco (di vista, chiaro!) e non è affatto come l'utente prima di me l'ha definita. Per quello che ho visto è una persona splendida, che ci tiene davvero molto a quello che fa. Soprattutto non credo voglia offendere nessuno, non si atteggia da superiore e dirle "ammazzati" è qualcosa di molto grave. Di solito non mi intrometto ma stavolta veramente ci tengo a prendere le sue difese. Se l'unica sua colpa è quella di studiare e pretendere (e ottenere) il massimo allora vorrei che tutti avessimo la sua stessa colpa. Non dico che la bravura di una persona si misuri tramite i voti ma si misura con l'impegno e la ragazza così aspramente criticata ha fatto trasparire proprio quell'impegno e dedizione.
Alla ragazza del post voglio solo augurare il meglio per la sua vita e carriera futura.
Ringraziano per il messaggio: zebas

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
6 Anni 6 Mesi fa #286103 da zebas

Thyrone ha scritto: Ammazzati sfigata della minchia che fa medicina solo perchè ha visto greys anatomy e la bionda è una gran fica sei vergognosa ! torna in cameretta tua a far le ragnatele !


Già, forse prima di fare medicina qualcuno dovrebbe imparare a esprimersi in modo civile e con un vocabolario degno della sua età e non di quella di una sedicenne al primo mestruo.
peace and love caro <3

La fortuna aiuta una mente preparata. "Pasteur"

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
6 Anni 6 Mesi fa #286142 da Merril
Un paio di voti bassi li prendono tutti... ho conosciuto medici che sono poi comunque usciti col massimo dei voti ;)
Anche nella tua stessa classe o nel tuo stesso ateneo, è impossibile che tutti escano col massimo dei voti e che prendano tutti sempre dal 28 in su ad ogni esame... ci spalmiamo tutti come una gaussiana... almeno, così dice la statistica :silly:

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
6 Anni 6 Mesi fa #286143 da Merril

AbbiFede ha scritto: cerco di risponderti in maniera concisa : 1) si, secondo me la media conta molto. Ora come ora laurearsi con 110 e lode aiuta parecchio per entrare in specialità. 2) non ti preoccupare assolutamente per i 2 esami che hai dato con voti bassi, sei ancora perfettamente in gradi di alzare moltissimo la tua media, e in genere per avere 110 e lode bisogna arrivare alla laurea con una media maggiore di 27,5 - 28 , quindi ce la puoi fare benissimo. 3)per quanto riguarda il discorso "meglio laurearsi prima o laurearsi con pieni voti" a mio avviso è meglio laurearsi anche 1 o 2 anni in ritardo ma con un voto maggiore.


Ma da voi non abbassano il voto massimo raggiungibile per ogni anno in più che si impiega?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: vitaleDocSam
Tempo creazione pagina: 0.495 secondi