INIZIARE MEDICINA A 30 ANNI

Di più
4 Anni 7 Mesi fa #313222 da Spaz81
Risposta da Spaz81 al topic INIZIARE MEDICINA A 30 ANNI
Infatti no hanno rimandato la seduta a non si sa quando... ma se lasciavano stare tutto a com'era prima che mettessero i punti bonus o varie altre cavolate, quant'era meglio? Prima non c'erano tutti sti problemi o mi sbaglio? sì c'era la polemica del numero chiuso, ma quello credo da sempre. Adesso dobbiamo stare col fiato sospeso fino all'ultimo per sapere come saranno ste cacchio di domande. Fino a due anni fa non era assolutamente così. Io ho provato il test l'anno scorso, ma ero intenzionata anche l'anno prima solo che col fatto del bonus ho desistito (85 è bassino come voto)..poi il giorno del test hanno tolto i crediti del voto di maturità..
Senza rispetto per niente e per nessuno.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
4 Anni 7 Mesi fa #313232 da Bree83
Risposta da Bree83 al topic INIZIARE MEDICINA A 30 ANNI
Io non riesco a capire l'utilità del voto del diploma. Ma se uno per esempio ha preso voti alti in un campo che non c'entra niente con quello scientifico, deve essere privilegiato ad altri? Magari in questo campo è una schiappa! Boh...
Nel caso invece che uno abbia fatto una scuola diversa ma purtroppo non ne sia uscito con voti alti e magari risulta bravo nelle materie scientifiche, viene x forza penalizzato.
Secondo me non ha senso. Nel test si gioca il tutto x tutto, lì si vede se uno è portato x quel campo o meno, senza doverne pagare per la scuola fatta prima!!

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
4 Anni 3 Mesi fa - 4 Anni 3 Mesi fa #313719 da what?
Risposta da what? al topic INIZIARE MEDICINA A 30 ANNI
La mia storia credo sia più unica che rara. Io ho superato il test senza troppa fatica nel 2009, subito dopo la maturità.
Fin da quasi subito ho iniziato a notare in me meno motivazione di quanta non ne avessero i miei compagni di corso. Riuscivo non al massimo - o meglio, non come avrei voluto - anche nelle materie più semplici, io che in vita mia avevo sempre e solo saputo fare solo una cosa: studiare. Poi ci mettiamo pure che ero sempre stato diviso tra medicina e lettere (il mio sogno è sempre stato di insegnare latino e greco al liceo) e che alla fine, per pressioni materne e facili calcoli economici, la seconda facoltà aveva facilmente perso nella scelta. Il risultato è che a metà del primo anno ero già in crisi, non volevo fare medicina, ma non volevo neanche lasciarla. Perché la mia alternativa mi faceva paura. Mi stavano sul cazzo tutti i colleghi, gentili e alla mano, solo perchè vedevo in loro una motivazione che a me mancava del tutto. Di conseguenza mi ripetevo che a me certa roba faceva schifo, che non mi interessava. Nemmeno gli inaspettato complimenti di una caposala durante un tirocinio mi avevano fatto bene, radicato com'ero nella mia rabbia.

Il primo anno finisce, tutti gli esami dati, media del 27,5. Inizia il secondo anno, Anatomia. Non do l'esame all'appello di dicembre, smetto di studiare, sono bloccato e disperato. Ozio per mesi interi e quindi mi odio, litigo coi miei che vedo causa della mia trappola: non mi hanno mai obbligato a fare niente ma con i loro discorsi sul futuro sento che mi hanno bloccato nelle scelte (è questo il discorso di fondo). Non reagisco da solo, avrei bisogno di qualcuno che mi risvegli, i parenti non ne sono evidentemente capaci e anche gli amici più stretti non sanno bene che fare perché l'argomento è delicato. Vado pure a parlare col preside di lettere ED ANCHE LUI mi dissuade dal lasciare. Mi rimetto in carreggiata, per modo di dire, e il secondo semestre torno a lezione, nel frattempo riprendo a studiare anatomia e nel frattempo seguo fisiologia - che non mi dispiace. Prendo un votino-ino all'esonero di fisiologia e provo anatomia a giugno. Bocciato. L'avevo studiata tanto, quantitativamente, ma davvero poco qualitativamente. Il professore, notoriamente stronzo, è gentile, mi dà l'idea che abbia visto qualcosa di 'positivo' in me, nonostante la mia non bellissima figura.

Sulla carta la bocciatura non doveva essere un problema, in quel periodo ero relativamente tranquillo e mi ero iscritto al primo appello così se fossi stato bocciato avrei avuto modo di riprovare comunque in estate, rimandando biochimica a settembre. Ma tutto ciò non è successo. Dopo la bocciatura non ho più aperto il libro di anatomia. E a settembre ho cambiato, niente più medicina, ma nemmeno lettere. Mi iscrivo ad un corso in Pubblicità, che era sempre stato un ambito per me affascinante e che però non sapevo fosse insegnato nella mia città, i miei erano, per quanto possibile, daccordo. Mi laureo in neanche 3 anni con lode, vinco un master, poi vado a Milano a fare la specialistica in inglese, vengo preso per l'Erasmus, inizio uno stage in cui mi pagano (poco) ma tanto è curriculare per cui va bene così. Però diciamocela tutta, una volta finito mi aspetta, se mi aspetta, un lavoro molto meno eccitante e gratificante di quanto mi aspettassi. Sopratutto per uno come me a cui il mondo del web marekting e dei social piace ma anche no, uno come me che era attratto dalle figure di copy e PR descritte in romanzi e blog di persone che hanno 50 anni, che hanno lavorato in una pubblicità che non è quella con cui lavorerò, forse, io. Ho anche realizzato che 3/4 di questi corsi di laurea sono farlocchi, vaghi, fatti tanto per raccimolare iscrizioni nelle varie facoltà di Economia, Scienze Politiche o Lettere. E così mi vergogno, del mio percorso, delle mie scelte. Cerco di fare il figo con gli amici che in qualche modo mi vedono come una specie di modello ma in realtà mi sento uno che, per ora, di quel che vuol fare c'ha capito ben poco.

Ora son qui, a metà della magistrale, ma da un anno non mi do pace. Da dopo la laurea ho iniziato a guardarmi indietro, agli anni di medicina (mai fatto prima). Mi sento un idiota. Capisco che sono cresciuto, realizzo di aver perso una grande opportunità. Capisco che la mia mancanza di motivazione era solo conflitto coi miei genitori. Li vedevo come ostacoli, in realtà volevano solo il meglio per me. Non a caso ogni volta che mia madre mi diceva tranquillamente, senza toni polemici: "lasciala, fai ciò che vuoi" rientravo in me e rispondevo "ma no dai, alla fine non è poi così male". Ma poi, quando litigavamo, ecco che tornavo ad odiare il posto in cui ero. Poi mettiamoci pure che tutti i miei compagni di medicina ora hanno finito le lezioni, e io mi rendo conto che nessuno di loro è morto, o è diventato pazzo o ha smesso di fare vita sociale. Sono tutte persone normalissime, apparentemente felici, intelligenti, piene di hobby e di svaghi, anche quelle che erano in crisi come me e che hanno scelto di rimanere, forse perché consigliate da persone migliori, più vicine a questo mondo a differenza mia, nato in una famiglia di non laureati, che di università ne sapevano quanto se non meno di me, allora diciannovenne.

Insomma ora son qua, diviso, spaventato dal mio stesso cervello, a leggere post di gente che vorrebbe entrare a medicina a 25, 26 anni. E mi viene da ridere a pensare che anche io, da un annetto, vorrei tornare a medicina, o meglio, vorrei non essermene mai andato. Ma che faccio adesso? Aspetto di laurearmi il prossimo anno e faccio subito il test? Non lo provo neanche questo favoloso mondo della comunicazione per entrare nel quale ho faticato tanto?? Mi cerco qualcosa di web con cui guadagnare e pagarmi Medicina? Aspetto che passi tutto e mi torni la tranquillità che avevo fino ad un annetto fa? Magari è solo la crisi dei 25 anni, però io ancora le robe che ho studiato a medicina me le ricordo molto più di quanto non ricordi quelle che ho studiato dopo, così come mi ricordo le farfalle nello stomaco di soddisfazione quando capivo le nozioni di fisiologia. Ora studiare medicina sarebbe una scelta solo e soltanto mia. Ma chi me lo dà il coraggio di rimettermi sui libri per altri 6+x anni?

Magari voi potete aiutarmi a capire, siate anche stronzi, non importa! :D
Ultima Modifica 4 Anni 3 Mesi fa da what?.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
4 Anni 3 Mesi fa #313720 da Bree83
Risposta da Bree83 al topic INIZIARE MEDICINA A 30 ANNI
Ciao! :lol: Ti capisco, anche io sono sempre stata in soggezione con la parola dei miei genitori... ma è sbagliato.
Solo tu sai quello che vuoi fare nella tua vita e nessuno deve dirtelo o fartelo in qualche modo capire.
Se vuoi ributtarti nel mare della medicina xchè ne hai passione, fallo... o lo rimpiangerai. Come è successo a me. Sono stata silente x tanti anni facendo un lavoro che non mi piace xchè cmq ho un lavoro. Alla fine mi si è accesa (finalmente!! XD) la lampadina e ora a 32 anni ho deciso che la vita è mia, è una sola e la voglio vivere come voglio io... quindi medicina!!! Che è sempre stata la mia passione. Non è mai troppo tardi x ricominciare... basta volerlo ;)
Ringraziano per il messaggio: Aska89

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
4 Anni 1 Settimana fa #314402 da Aska89
Risposta da Aska89 al topic INIZIARE MEDICINA A 30 ANNI
Buonasera a tutti.
Ho 26anni e quest'anno sono riuscita ad entrare a scienze infermieristiche ma non a medicina. Sto frequentando e intendo portare avanti il corso di studi perché voglio comunque lavorare nell'ambito ospedaliero. L'anno prossimo vorrei comunque ritentare medicina... qualcuno di voi ha iniziato così tardi questo corso di studi? Mi piacerebbe sapere circa esperienze in merito.
Poi altre domande:
Mi verrà riconosciuto qualche esame, anche il parziale l'anno prossimo?
E se decidessi un giorno di tornare a scienze infermieristiche perché vedo che il programma di medicina è troppo, mi verrebbero riconosciuti degli esami? Potrei comunque rientrarci o dovrei rifare il test?
Grazie mille.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
3 Anni 11 Mesi fa #314427 da rinama
Risposta da rinama al topic INIZIARE MEDICINA A 30 ANNI
Ciao a tutti, ho letto quasi tutta la discussione che è iniziato un bel po di tempo fa...ma a quanto pare è sempre attuale. Io ho 28 anni e sono laureata in biologia, nonostante lavori sta nascendo in me da tempo l idea di aver sbagliato tutto...la mia passione verso la clinica è sempre stata presente ma semplicemente non la vedevo. Adesso che ho a che fare con i pazienti che ricevo come biologa nutrizionista...capisco che vorrei dare di piu a loro...e che oltre a non essere autorizzata non ne ho le competenze. Cosi questo tarlo si è insinuato e adesso anche se c è tempo fino ai prossimi test, sono agitata perche non so cosa fare...
Sono sincera non mi spaventa lo studio, dopo la laurea ho seguito un master di 2 anni e ancora adesso passo ore sui libri...quello che mi spaventa è l'età che avrò al termine degli studi, sono una donna e il mio sogno ovviamente sarebbe quello in futuro di diventare mamma, ma sarebbe possibile secondo voi conciliare lo studio (o specializzazione) con una gravidanza e/o un figlio? Avete esperienze da raccontare? Qualcuno ha dubbi come i miei? Sono realmente combattuta, in questi anni non è la prima volta che questo pensiero mi passa per la testa, ma l ho sempre messo da parte...e ora alla mia età ecco che ritorna ma questa volta piu pressante e non vorrei far passare altri anni e ritrovarmi a ripensarci con rimpianto...

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
3 Anni 9 Mesi fa - 3 Anni 9 Mesi fa #314643 da Biofranz
Risposta da Biofranz al topic INIZIARE MEDICINA A 30 ANNI
Che bello leggere questo topic e vedere che non sono il solo a pensare tutte queste cose! :) Io ho 30 anni, 31 ad ottobre, e dopo una laurea triennale in biologia, una magistrale in biologia ed evoluzione umana e un master quasi finito, vorrei provare il test a settembre. Il mio sogno è sempre stato da sempre fare il medico e nonostante sia orgoglioso e non rimpianga i miei studi, sono determinato a "inseguire" questa professione! Il problema è sapere quanti esami avrei abbonati, vorrei iscrivermi a Milano (statale o bicocca) ma le segreterie purtroppo non fanno nessuna valutazione della carriera pregressa prima dell'iscrizione... Sarebbe bello vedersi abbonati la maggior parte degli esami dei primi due anni e aver da studiar solo i "mattoni" obbligatori e andar spedito al terzo anno, almeno avrei speranza di finire intorno ai 36 anni, ma rimane tutto nell'incertezza... Qualcun'altro è nella mia stessa situazione?
Ultima Modifica 3 Anni 9 Mesi fa da Biofranz.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
3 Anni 7 Mesi fa #314817 da elettraR
Risposta da elettraR al topic INIZIARE MEDICINA A 30 ANNI
Ciao a tutti inanzitutto!! ;)
Allora mi presento appena compiuto 30 anni, nel grande dubbio se optare per medicina o fisioterapia.
Partiamo dal fatto che per me 30 anni non sono molti, io a differenza di quello che scrivono gli altri mi sento ancora giovane, anche se non una ragazzina ovvio, ma abbastanza giovane da potermi permettere ancora di scegliere come voler vivere...
Mi sono sempre vista nelle mie fantasie come un medico chirurgo e per vari motivi non ho potuto studiare prima, non tutti abbiamo le "pari opportunità" purtroppo.
Lavoro da quando ho 17 anni, ho preso il diploma lavorando allo stesso tempo e ora mi sono detta: perché no la laurea?
Premetto che:
1 - non mi interessa avere figli indipendentemente dalla scelta di fare medicina o meno, ma senza dubbio questo mi toglie già un notevole peso se sceglierò di intraprendere questa folle strada
2 - non ho fidanzati o "robe varie" sono totalmente libera
3 - attualmente lavoro con mia madre part time, il che mi permetterebbe di fare tranquillamente la facoltà di fisio che tra l'altro è vicina a casa mia senza dovermi trasferire, problema che invece ci sarebbe se entrassi a medicina: dovrei cambiare città e perderei il lavoro con mia madre

Ora le mie domande principalmente sono due e mi rivolgo A CHI HA ESPERIENZA E MI SAPPIA DARE INDICAZIONI PRECISE , non cose del tipo "insegui i tuoi sogni" perché secondo me il vero sogno deve essere quello che vivi a occhi aperti, non quello che sta nella tua fantasia, le mie domande sono:
1 - REALISTICAMENTE parlando se una persona lavora part time quanti anni ci mette a laurearsi?
2 - ammettendo anche di trovare un lavoretto che mi permetta di arrangiarmi, l'altra domanda è: e qua mi rivolgo a chi E' SPECIALIZZANDO: quanto ci avete messo in media ad entrare in specialistica?
3 - dopo la specializzazione si viene assunti come strutturati o passano altri anni prima di poter avere finalmente LA STABILITA'?

perché facendo due conti:
inizio a 30 ---> ci metto almeno 7 anni a 37 la laurea --> a 38 abilitazione + specialistica se tutto va bene ---> a 43 anni nella migliore delle ipotesi sono specializzata --> altri due annetti perché le cose possono sempre andare peggio di quello che credi e poi devi trovare un lavoro e voilà che arrivi a 45 anni.......
Ecco tolto il fatto che non mi interessa avere una famiglia, al massimo una persona sulla mia stessa lunghezza d'onda e che non mi sia d'intralcio, la cosa che mi spaventa un po' è: esaurirmi fino ai 45 sempre alla rincorsa di qualcosa che forse è troppo tardi per avere?

Piano B:
mi iscrivo a fisio ora --> a 33 laurea in fisioterapia --> 4/5 anni in Germania o Francia dato che parlo entrambe le lingue , ho visto che in Francia cercano moliti fisioterapisti nei reparti anche diversi da quello che può essere geriatria, ad esempio cercano molti fisioterapisti anche per pazienti che hanno avuto problemi neurologici, cardiologi, pneumologici insomma mi sembra che all'estero fare il fisioterapista sia un po' + allettante --> dopo un 5 anni posso tentare un concorso e tornare in italia se ne avrò voglia oppure aprirmi uno studio ma avendo maturato una bella esperienza e non sentendomi una 40enne ancora "desperados"

INSOMMA PER STRINGERE UN PO', E' PROPRIO VERO CHE BISOGNA SEMPRE CORRERE DIETRO AI SOGNI ESTREMI O FORSE A VOLTE E' MEGLIO TROVARE UN COMPROMESSO, QUELLA VIA DI MEZZO E QUELLìEQUILIBRIO TRA I SOGNI E LA REALTA'?

Attendo vostri pareri soprattutto da gente over 40 che sappia darmi info reali
Scusate se mi sono dilungata :silly:

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: ThomasManca
Tempo creazione pagina: 0.361 secondi