INIZIARE MEDICINA A 30 ANNI

Di più
9 Anni 5 Mesi fa #202738 da Cyanide
Risposta da Cyanide al topic INIZIARE MEDICINA A 30 ANNI
Guarda, il mio tono non era assolutamente polemico, quindi non vedo perchè devi prendertela tanto. Il fatto che secondo te biochimica fosse una cazzata pazzesca mi fa sorridere, visto che tu hai fatto chimica e tecnologia farmaceutica e mi sembra ovvio che chimica-biochimica-farmacologia a medicina sia diverso da CTF quindi proprio non vedo perchè fare il paragone. Questo non vuol dire che sia facile. Ovvio che niente è impossibile e neanche fare medicina, e non mi pare di averlo mai detto, come non mi pare di aver avuto un tono polemico, ma ti dico solo: attento perchè è semplicemente un mondo universitario COMPLETAMENTE DIVERSO e ti parlo da persona che HA VISSUTO entrambe i mondi, non che ha visto vivere agli altri. È diverso sai, vederlo vivere? Molto diverso.

Quindi, rileggiti bene quello che ti ho detto, perchè non ho mai parlato di "impossibile" (e allora che cavolo starei studiando a fare se tanto è impossibile? (: ) né di difficoltà mastodontica, solo di mondo totalmente diverso dal normale mondo universitario.

La mia frase "ti sfracellerai contro un muro" non ha niente di cattivo né di polemico. È la verità. Tutti sbattono contro il muro della medicina quando intraprendono il percorso, pur essendo arrivati preparati alla situazione. Se tu la prendi così sottogamba, potresti avere delusioni ancora più amare di quante non ne abbiano avuto gli altri. Tutto qua. Credi in quello che vuoi, offenditi quanto vuoi, ma ricordati che chi ti parla la vive da dentro e non da fuori. So di cosa parlo! (:

La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci (Isaac Asimov)

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 5 Mesi fa - 9 Anni 5 Mesi fa #202747 da Freedom
Risposta da Freedom al topic INIZIARE MEDICINA A 30 ANNI
Be' nessuno ha scritto che e' impossibile fare medicina e tu continui a dire che diciamo che e' impossibile ... dici che non vuoi fare polemica....be' allora secondo me non e' vero, come dici tu, che scienze politiche e' la facolta' piu' difficile

Visto che mi devo ripetere...il fatto che la tua ragazza faccia medicina non significa nulla.

La difficolta' di una facolta' dipende da molte cose, da quale universita', dall'interesse verso la facolta', dai professori,ecc..

e

Medicina non e' dura per la difficolta' delle singole materie prese singolarmente, sono ben altri i fattori.

se poi mi vieni a parlare di Biochimica 1, grazie tante, e' uno dei primi esami e detto da uno che fa CTF, e' stato semplice per me per il semplice fatto che avevo studiato biochimica al liceo, figurati per te che la biochimica ti uscira' dalle orecchie.
e' come se un fisico mi venisse a dire che medicina e' semplice perche ha visto il nostro esame di fisica.

Il motivo per cui e' molta meno la gente che lascia medicina e' semplice e non ha nulla a che vedere con la difficolta', innanzitutto e' il numero chiuso, un conto e' vedere quanti lasciano su 2000 un conto su 300 o 150, secondo medicina ti prende tantissimo, chi inizia un percorso di 12 anni e che porta alla professione medica e' quasi sempre molto molto determinato a finire.

E' impossibile riuscire a lavorare e studiare nel modo che si puo' fare per altre facolta', questo si...e i motivi sono altri, la frequenza obbligatoria,la propedeutica i reparti, l'impegno richiesto,etc...
Pensi di poter lavorare quando dovrai andare in ospedale tutti i giorni fino alle 17-18? se hai un girotempo come quello di Hermione, allora passamelo che mi farebbe comodo
e non solo, se vuoi sperare di entrare in specialistica devi avere buoni voti, fare pubblicazioni,fare i giusti elettivi e internati..altrimenti tu puoi anche metterci 8 anni invece che 6, ma dopo dovrai magari aspettare ancora anni per entrare in specialistica.

"Ho sempre tentato. Ho sempre fallito. Non discutere. Fallisci ancora. Fallisci meglio."
Ultima Modifica 9 Anni 5 Mesi fa da .

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 5 Mesi fa #202771 da gaudio
Risposta da gaudio al topic INIZIARE MEDICINA A 30 ANNI

norepinefrina, la tua esperienza è limitata all'ateneo di Perugia (giusto?). Bene. per questo dici che le cliniche sono esami di contorno.
Così come tutti dicono che dal quarto anno in poi è facile.
beh da me le cliniche si fanno tutte divise in due esami. Come era la vecchia patologia medica...
per esempio. 

Tutto copre,
tutto crede,
tutto spera,
tutto sopporta.
L'amore non avrà mai fine". (Paolo di Tarso)

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Norepinefrina
  • Visitatori
  • Visitatori
9 Anni 5 Mesi fa #202817 da Norepinefrina
Risposta da Norepinefrina al topic INIZIARE MEDICINA A 30 ANNI
Ho capito... Non rispondo più perchè non avete appreso quello che voglio dire...
Io leggendo anche altri argomenti del forum, da quello del TEST DI MEDICINA a questo, dico solo che state sempre a lamentarvi, quando a mio avviso ci sono cose e situazioni ben più difficili da affrontare... Dico semplicemente di non essere catastrofici... di non scoraggiare gente e sopratt ragazzini che si stanno avviando verso qs cammino...
Ma vi siete chiesti perchè insisto tanto?... forse un motivo può esserci, o no?... forse perchè ho visto?... forse perchè anche altri amici stretti che si sono laureati in medicina hanno ammesso che alla fine non è tanto poi così difficile e impossibile non più di quanto volete far credere?...
Gaudio poi non puoi dirmi che una "clinica " ora è difficile, se no finisci per darmi ragione!  :)
Cmq non parliamone più perchè mi sa che non ne usciamo...

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 5 Mesi fa #202818 da Cyanide
Risposta da Cyanide al topic INIZIARE MEDICINA A 30 ANNI
E chi si lamenta? Non so, continuo a chiedermi se leggi quello che ti scrivo, perchè davvero non mi pare visto che ti ho detto e ripetuto NO NON È IMPOSSIBILE PER NESSUNO, SOLO NON LO PUOI PARAGONARE AD ALTRI CORSI DI LAUREA PERCHÈ È UN MONDO COMPLETAMENTE DIVERSO, DIFFICILE DA CAPIRE PER CHI GUARDA DA FUORI. Boh, forse con il caps lock sono più leggibile (non volevo "urlare" ma mettere in evidenza). Hai visto, dagli altri. Io ho visto, entrambi i mondi, da dentro però. Ti ripeto allora che vedere da fuori non è viverlo da dentro. Punto. Sentirne parlare dagli amici non è come viverlo sulla propria pelle. Per qualsiasi cosa, non solo per questo! E dare giudizi su cose che si conoscono indirettamente e non direttamente, porta spesso sulla strada sbagliata ed è per altro scorretto.

Fare medicina non è impossibile (se no cosa studiamo a fare medicina?) né difficilissimo (sono sicura che lavorare in fonderia è molto peggio), si fa, chi con maggiore difficoltà e stress, chi molto più facilmente e con minore stress.

Entra a medicina, comincia a frequentare e dopo qualche anno riportaci la tua esperienza, e ci riconfronteremo (:

La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci (Isaac Asimov)

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Norepinefrina
  • Visitatori
  • Visitatori
9 Anni 5 Mesi fa #202819 da Norepinefrina
Risposta da Norepinefrina al topic INIZIARE MEDICINA A 30 ANNI
Scusa Cyanide,
mi puoi spiegare bene qnd parli di MONDO COMPLETAMENTE DIVERSO?...
Credo che lo studio è studio... Se mi parli di impegno di frequenza ti dico che dal 3° anno in poi andavo all'uni alle 9 e tornavo la sera alle 19.30 tra corsi e laboratori da seguire... quindi da un punto di vista di tempo non mi sembra poi così diverso... senza parlare della tesi, che è obbligatoriamente sperimentale, quindi 2 anni di laboratorio tutti i giorni... anche il sabato a volte... perchè se metti su una reazione poteva durare anche 48 - 72 ore... fare l'NMR, la massa, gascromatografia, HPLC ecc.... insomma na bella perdita di tempo... anche perchè poi qs strumenti nei gg normali erano prenotati... figurati avevo le chiavi del laboratorio e di ingresso dell'università... quindi come vedi da un punto di vista del tempo non è poi tanto diverso...
A meno che (e non penso) che gli studenti di medicina facciano già le notti... o no?...
Poi dici che tu hai vissuto i 2 mondi... ma se biologia hai fatto solo il primo anno (o mi sbaglio)...
Mi spieghi qs diversità in che consiste?... così eventualmente mi preparo a quello che potrei  trovarmi ad affrontare...

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 5 Mesi fa #202822 da Cyanide
Risposta da Cyanide al topic INIZIARE MEDICINA A 30 ANNI
Non capisco perchè vuoi continuare a fare paragoni di difficoltà. Non stiamo parlando di difficoltà, ancora una volta, ma di differenze.

Ora, le diversità sono molteplici, a partire da come sono strutturati gli esami: numero di crediti, tipologia di studio richiesto, organizzazione. Passare un anno con quattro esami da 16, 14 e due da 13 crediti, capisci da solo che è diverso dal passare un anno con 8 esami dei quali, che so, tre da 9, tre da 6 e quattro da 3 crediti. I crediti totali sono gli stessi e non stiamo parlando di difficoltà, ma del fatto che lo studio va quindi impostato molto diversamente. Hai un tipo di organizzazione del tempo differente, ma non solo, anche un tipo di "stress" diverso. Inoltre gli esami hanno dei grossi sbarramenti e propedeuticità (ad esempio non puoi dare fisiologia I se non hai dato praticamente tutti gli esami precedenti) questo, sommato all'avere tutti esami di grosse dimensioni, si traduce in una ridottissima possibilità di organizzarsi e pianificare lo studio e gli esami: li devi quasi per forza dare con un certo ordine, rispettando certi tempi. Non è che sia peggio o meglio di avere più possibilità di autogestirsi, è semplicemente, lo dico ancora, diverso. Se non ti è chiaro posso farti degli esempi personali.

Ad esempio, altre differenze che ho riscontrato, è il tipo di approccio dei professori agli esami: innanzitutto a scienze biologiche avevo moltissimi scritti, anzi quasi solo scritti, a medicina mi ritrovo con quasi solo orali. Anche qui, c'è chi lo trova uno svantaggio, chi un vantaggio, dipende, sta di fatto che è comunque una differenza. Per la mia esperienza (ovviamente c'è chi può aver avuto esperienze diverse), negli orali, i professori che ho affrontato prima di entrare a medicina si incentravano più sulla comprensione generale degli argomenti trattati, cioè nel testare se hai capito e sai muoverti nella materia (questo in generale eh), dall'altra parte, invece, ho visto molta pignoleria con domande sui cavilli idioti e la pretesa che tu ripetessi a macchinetta quello che loro avevano detto a lezione ("io questo lo avevo detto a lezione!" oppure "io l'avevo spiegato così a lezione"). C'è chi viene avvantaggiato da questo modo di fare, chi viene svantaggiato, come tutto il resto.

Altro esempio di differenza è il clima generale, che in tanti hanno trovato meno amichevole e molto più competitivo (la corsa alle specialistiche!) che in altri corsi di laurea. Ma questa è una cosa molto soggettiva. Cosa invece molto più oggettiva è l'essere trattato come zerbino o peggio nei tirocini, ignorato, trattato con sufficienza, disprezzato solo perchè studente. A tutti è capitato almeno una volta nei tirocini a medicina, c'è chi se ne frega e chi ci rimane male. Non so se capiti da altre parti, non avendo mai frequentato tirocini altrove, ma qui è così e bisogna arrivare psicologicamente preparati all'eventualità di avere brutte esperienze, soprattutto ai primi tirocini (:

Lo studio non è sempre studio, il mondo circostante e il clima in cui è inserito possono modificarlo molto.

La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci (Isaac Asimov)

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 5 Mesi fa #202823 da hereIam
Risposta da hereIam al topic INIZIARE MEDICINA A 30 ANNI

Fare medicina non è impossibile (se no cosa studiamo a fare medicina?) né difficilissimo (sono sicura che lavorare in fonderia è molto peggio), si fa, chi con maggiore difficoltà e stress, chi molto più facilmente e con minore stress.

Entra a medicina, comincia a frequentare e dopo qualche anno riportaci la tua esperienza, e ci riconfronteremo (:


Scusatemi, non voglio scatenare nessuna polemica, solo avere un chiarimento..
Molte persone qui sul forum hanno detto che medicina è difficilissima quindi non dire che non è così.. e se parlo a qualcuno che voglio studiare e lavorare, beh, c'è chi dice che è impossibile.. :)
Sono sicura che sia una delle facoltà ritenute più difficili e più impegnative, su questo non c'è dubbio ma forse dovreste (e parlo anche a norepinefrina) pensare che tutto questo forse potrebbe anche essere soggettivo, o sbaglio??
C'è il figlio di un'amica di mia madre che si è laureato da poco in medicina, tutti 30, è stato tra i primi ad entrare alla specializzazione.. un genio, eppure non è mai stato senza amici e senza vita sociale.

Io a volte mi chiedo questo, studiare medicina e lavorare è impossibile per chi? forse per chi vuole avere una media alta, per chi punta ad una carriera brillante, per chi non vuole andare fuori corso e seguire tutte le lezioni..
Ma per me, che non mi interessa nulla di quanti anni ci metterò, che non mi interessa avere la media del 30.. potrebbe anche non essere impossibile studiare e lavorare, no?

Sia chiaro che non voglio sottovalutare la facoltà, sono fermamente convinta che facile non lo sia per niente.. e nemmeno fare polemica, ma solo esprimere la mia opinione che potrebbe anche essere sbagliata dato che io dentro il mondo della medicina non ci sono!! Alla fine di tutto sto discorso comunque concordo con te.. forse finchè non ci sei dentro non lo saprai mai e allora è meglio che io ci provi, al massimo ci sbatterò la faccia contro quel muro e mi renderò conto che non è superabile.. oppure, chissà, riuscirò ad abbatterlo quel muro..  ;)


Per quanto riguarda ciò che hai scritto sul clima credo sia vero, anche l'ambiente fa la sua parte, soprattutto gioca un ruolo importante sul livello di stress che si ripercuote inevitabilmente sullo studio.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 5 Mesi fa - 9 Anni 5 Mesi fa #202824 da Cyanide
Risposta da Cyanide al topic INIZIARE MEDICINA A 30 ANNI
hereiam, se vedi io non sono mai stata tra quelli che dicono che è impossibile fare medicina se lavori/hai figli/vuoi avere una vita sociale/bla bla. Anzi, la penso molto diversamente. Quindi non mi sto contraddicendo e non posso rispondere per gli altri che hanno un'opinione diversa dalla mia.

Quello che dico sempre, invece, è che bisogna tentare per sapere se ce la si può fare o meno, è una cosa molto molto soggettiva. Certo è sempre bene aver chiaro il quadro della situazione che ci si potrebbe presentare. Più uno è preparato ad ogni eventualità, meno fatica farà a superare gli ostacoli che si ritroverà danvanti.

forse finchè non ci sei dentro non lo saprai mai e allora è meglio che io ci provi, al massimo ci sbatterò la faccia contro quel muro e mi renderò conto che non è superabile.. oppure, chissà, riuscirò ad abbatterlo quel muro..

E infatti concordo pienamente! (: Bisogna provare, solo provando si può sapere (:

La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci (Isaac Asimov)
Ultima Modifica 9 Anni 5 Mesi fa da .

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Norepinefrina
  • Visitatori
  • Visitatori
9 Anni 5 Mesi fa #202826 da Norepinefrina
Risposta da Norepinefrina al topic INIZIARE MEDICINA A 30 ANNI
Scusami ancora Cyanide,
vedi?... stai confermando la mia ipotesi... NIENTE è COSI' DI COMPLETAMENTE DIVERSO A MEDICINA RISPETTO UN'ALTRA FACOLTà DOVE CI SIA L'OBBLIGO DI FREQUENZA...
Allora per iniziare a risponderti... i crediti non sono indicativi... lo stesso esame che io facevo a PG e aveva 10 crediti in altri posti ne aveva 15 e in altri 7... Poi sugli esami: io ho fatto tutti orali in più scritto e orale per esami più difficili (Chimica Farmaceutica I e II, chimica Organica I e II, Farmacologia e Farmacoterapia, tossicologia... e altri... senza togliere quelli dei primi anni Chimica generale - scritto massacrante + orlae -, fisica ecc)...
Poi non pensare che vieni trattato meglio di una merda: professori che ti danno appuntamento e non si fanno trovare... anche fino all'ultimo giorno qnd hai la tesi solo da stampare!!!... Persino portinai che non ti dicono dove e come rivolgersi per un certificato da consegnare...
Quinidi qs MONDO COSì COMPLETAMENTE DIVERSO  come tu lo chiami lo chiamerei MONDO COMUNE o per usare un termine diverso OGNI MONDO è PAESE!...
Credo che qs forum è una grande trovata... fino a quando ci sia uno scambio di opinioni o di idee... nel momento in cui si cerca di scoraggiare (perchè indirettamente in molte discussioni lo fate!) è usato in cattivo modo...
Ora che ho più di 30 anni non tutto ciò non mi spaventa... sto affrontando situazioni ben più difficili di un semplice esame all'università... gli esami mi sembrano sinceramente una "passeggiata"... passeggiata perchè ora so come affrontarli... so quello che ho passato... il mio non è un atteggiamento da gradasso, è semplicemente consapevolezza dell'approccio che avrei di fronte a un esame...
Sono daccordo con HereIam quando dice che non importa a che età si arriverà al traguardo... non voglio essere il mega scienziato... fare solo la mia professione e al meglio delle mie possibilità se me ne verrà data l'occasione... ci potessi mettere pure 20 anni!...
Ho fatto un errore a non provare qnd avevo 18 anni e non voglio rifare l'errore di non provarci...
Spero che a questo punto la mia esperienza servi a qualcuno per non scoraggiarsi...
E come c'è scritto nella stanza del mio capo sulla lavagna "se credi, resisti... e se resisti, conquisti!"

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: ThomasManca
Tempo creazione pagina: 0.363 secondi