Come avete fatto ad entrare?

Di più
8 Anni 2 Settimane fa #292154 da Heligo
Risposta da Heligo al topic Come avete fatto ad entrare?
Confermo quello scritto sopra. Sono entrato quest'anno al mio secondo tentativo. Quello che si è visto quest'anno è che hanno abbassato la difficoltà della teoria, con domande basilari di biologia, matematica, fisica e chimica. Concordo con il fatto che matematica e fisica siano punti facili, ma alla fine non sono punti essenziali: il test si passa più facendo bene il resto, che dà un maggior numero di punti. Poi, se si vuole arrivare primi in graduatoria, ovvio che bisogna prepararsi anche lì, ma non la ritengo una cosa essenziale.

Quello che cambia quest'anno è la logica. E la logica è una parte del test dove serve avere una dimestichezza con i quiz. Quindi bisogna mettersi lì ed esercitarsi, cercando di essere veloci e precisi.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 2 Settimane fa - 8 Anni 2 Settimane fa #292175 da ajathebig
Ho deciso di dare anche io un apporto costruttivo alla discussione B)
Anche io neodiplomato scientifico ho iniziato a studiare per il test l'11 agosto dopo la delusione di essere stato scartato all'orale della Cattolica con un 11/20, .
Il mio studio è stato (sbagliando però) prettamente teorico. Ho studiato tutta biologia da un libro di testo del liceo (quello nuovo della zanichelli, di Sadava) che mi sento di consigliare a tutti perchè usa un linguaggio semplice ma efficace. Chimica l'ho ripassata solo 3 giorni prima del test perchè l'avevo fatta davvero bene (quella organica la ho appena letta e infatti le due domande al test le ho saltate senza rimpianti) e matematica e fisica non le ho toccate considerandole il mio punto di forza al test (come effetivamente è stato con 9.00 punti). Ho fatto relativamente pochi quiz (meno di 2.000). La logica non mi spaventava in quanto avevo ottenuto un ottimo risultato al test della Cattolica e per la parte verbale ho implementato con la guida del MIUR. Ho totalizzato 46,90 punti e sono entrato all'Umberto I direttamente ma potevo fare di più, davvero.
Fare quiz è più importante di studiare la teoria (questi test li passa chi sa affrontare le domande a risposta multipla, non chi sa di più delle materie scientifiche), ed è stato un grave errore mio non farne abbastanza.Lasciate assolutamente perdere i corsi, mentre comprate tanti libri (mi sono trovato benissimo con gli alphatest, il teoritest è un must e anche i nuovi libri che usciranno per la logica sono certo saranno utilissimi)
E' importantissimo che non facciate di questo test la vostra ossessione, perchè è il modo migliore per essere sicuri di non passarlo..le settimane prima del test uscite e divertitevi perchè è importantissimo arrivarci rilassati e in fiducia.
Concludo con una piccola riflessione.
In questi giorni ho conosciuto una ragazza che non ha passato il test (magari starà leggendo anche queste righe) e sono rimasto colpito dalla sua sensibilità e intelligenza. L'ho vista un pò sfiduciata e demoralizzata ma sta già studiando per aprile. Ecco vorrei dire a tutte le persone che si rivedono in questa ragazza che i vostri sforzi verrano sempre ripagati, e che sarete degli ottimi medici. Non permettete a un test di 100 minuti di classificarvi come persone.
Ultima Modifica 8 Anni 2 Settimane fa da ajathebig.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 2 Settimane fa #292185 da Molteluca
Io credo che il fattore determinante di questo test sia la pressione psicologica. Da quel che ho letto e sentito in giro, ho avuto modo di capire che molti sono andati troppo in lungo con le domande di logica (io stesso dopo un'ora di test ero alla domanda 29), altri che invece sono andati nel pallone più totale.
Persone che erano preparatissime nelle materie competenti hanno miseramente fallito, e intendo dire che non ci sono andate nemmeno vicine, molto probabilmente per questi motivi.
Se posso essere sincero, aver fatto il test al San Raffaele è stata la cosa che mi ha aiutato in assoluto di più. Primo perché mi ha fatto famigliarizzare con la pressione del test (poi questa è una questione di carattere, io di mio sono uno che non va nel panico facilmente) e secondo perché non avendolo passato mi ha dato uno stimolo in più per prepararmi ulteriormente.
Alla fine sono entrato da neodiplomato alla Bicocca.

Tornando alla preparazione:

- Io ho fatto il liceo scientifico tecnologico (sperimentale, Brocca.. Chiamatelo come vi pare, è quello senza il latino), il quale mi ha fornito una preparazione più che buona su TUTTO il programma richiesto nel bando per il test. Ero già a un buon punto
- Mi sono fatto regalare a Natale della quarta i libri dell'alphatest, e fin da subito ho iniziato a fare svariati quiz (i quesiti offerti dal CD ormai li conoscevo a memoria).
Poi in realtà la cosa si è un po' affievolita, e specialmente in questa estate non ho studiato praticamente niente, solo da quando ho saputo di non essere passato al SR. Fidatevi, è veramente più utile fare molti test, correggerli e segnarsi le risposte sbagliate, che prendere il teoritest e studiarselo per bene. Ho letto in particolare le parti di Biologia e Chimica, e per me da per scontate troppe cose che in realtà non lo sono. Lo sconsiglio alle persone di un classico (che di biologia e chimica non fanno veramente tanto), conviene di più un libro delle superiori di biologia (anche perché gli altri libri tipo alphatest non li conosco).
Per logica io ho fatto i test su Universitaly, che infatti si sono rivelati molto simili a quelli proposti nel test (domande come: quale rende più forte il concetto, qual è il messaggio del brano, e altre tipologie di quiz).
Per il resto ho usato molto questo sito www.ingressomedicina.it, offre veramente tanti test non solo per materia, ma anche per argomento e mi sono trovato veramente bene.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 2 Settimane fa #292455 da tavoli
Risposta da tavoli al topic Come avete fatto ad entrare?
Io ho frequentato un liceo scientifico veramente duro, in particolare l'insegnante di biologia e chimica era terribile. Per questo ho fatto la sciocchezza di sottovalutare il test, sono stata in vacanza tutta l'estate con una pausa ripasso di un paio di settimane a metà luglio. Inutile dire che me ne sono poi pentita amaramente, perchè invece della certezza di passare mi sono trovata di fronte al panico più totale nelle due settimane dopo un test che sapevo di aver fatto malino. Per fortuna i punteggi sono stati moderatamente bassi e sono riuscita ad entrare dove volevo, ma non sono neanche riuscita a leggere tutte le domande e mi sono salvata grazie alle domande di logica, le uniche su cui avevo fatto esercizio per essere sicura di aver capito il nuovo meccanismo. Caduta miserabilmente in metà dei tranelli in biologia, di cui avevo, te lo assicuro, una preparazione veramente solida. Perciò TEST TEST TEST TEST TEST TEST TEST TEST se hai frequentato un buon liceo scientifico TEORIA+test test test test test e Simulazioni su simulazioni su simulazioni su simulazioni, non si sottovaluta il test di medicina. Buona fortuna, davvero! :)

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 2 Settimane fa #292480 da Andthereknows
Sono entrata anche io al secondo tentativo, quest'anno :) Concordo con chi sopra di me ritiene importante lo svolgimento di molti quiz (fondamentale per entrare nell'ottica giusta per questo esame)! Ovviamente anche la teoria è importante, specie per raggirare i famosi "trabocchetti" :lol: Al test è fondamentale rimanere calmi: quando arriva il plico non ci si può mettere a pensare cose tipo "oddio qui dentro c'è la mia vita" oppure "oh cavolo non so più niente non ce la farò mai"!! Arrivate al test preparati e quando entrate non cominciate a ripetere a mente argomenti random che vi vengono in mente, bensì pensate ad altro e quando arriverà il momento di mettere le crocette leggete la domanda e pescate dalle vostre conoscenze il concetto che vi serve, così per ogni domanda! La tranquillità è la chiave (a braccetto con la preparazione ;) )!

- Audentes fortuna iuvat -

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 2 Settimane fa #292511 da QuellaCheNon
Parlo anche della mia esperienza.
A differenza di molti altri utenti io arrivo da un istituto tecnico. Sapevo che rispetto ad uno studente del liceo partivo un po' in svantaggio. A parte la chimica, che era l'indirizzo del mio corso di studi (e che quindi, avendola portata a giugno alla maturità, mi sono rifiutata di studiare) nelle altre materie partivo veramente dal basso. Matematica avevo poche ore, fatte solo su cose essenziali, mai avuto cenni di statistica, mai fatto un sacco di cose che quindi ho dovuto riprendere. Fisica e biologia le avevo fatte solo nel biennio e quindi erano almeno tre anni che non le vedevo (ma di fisica, avendo come materia "chimica fisica" almeno con termodinamica e cinetica me la cavavo).
Avevo due prof che mi davano consigli differenti...una diceva di studiare solo la teoria, l'altra di fare tanti quiz...ho pensato di ascoltarle entrambe.
Io ho iniziato a riguardarmi dei libri di biologia circa a gennaio, poi ripresi a marzo e poi abbandonati per pensare alla maturità.
Ho iniziato a studiare seriamente la seconda settimana di luglio, sui libri di testo (non ho comprato nessun libro di teoria apposito) usati a scuola. Per biologia ho usato anche io quello della Zanichelli (rubato a un parente che insegna al liceo). Per fisica io con l'Amaldi sono andata benino (nel senso che ho ripreso molte cose dimenticate ma poi al test per stare sul sicuro ho risposto ad una sola domanda di fisica).
Ho fatto tre settimane di vacanza intervallandole agli studi (un po' di stacco secondo me ci vuole) e da metà agosto ho iniziato a fare i quiz sull'UTET. L'ho fatto tutto e a me è servito molto.
Poi la settimana prima del test i ragazzi di Student Office di Modena hanno organizzato una settimana gratuita di lezioni e ne ho approfittato. E' stato utile ma se si partiva da zero, solo quella settimana serviva a ben poco.
Morale della favola, ho passato il test al primo colpo con 58 punti.
In bocca al lupo per il futuro :)

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 2 Settimane fa #292514 da Lorenz93
Risposta da Lorenz93 al topic Come avete fatto ad entrare?
Sarebbe davvero lunga spiegare la storia e le motivazioni chemi hanno portato a decidere di fare (e superare) il test di Medicina...

Cercherò di riassumere.
Dopo 5 anni di pressochè nullafacenza al Liceo Classico Statale della mia città e un 67 regalato, dopo un'estate post-maturità passata totalmente in giro e a prendere in giro coloro che studiavano per fare il test di Medicina, mi sono ritrovato a settembre senza avere la minima idea su quale università iscrivermi....sono passato da Scienze Politiche a Lettere....ma poi, la svolta...

Ho sempre avuto un rapporto abbastanza indifferente con le materie scientifiche quali Chimica e Biologia però, consigliati anche da vari amici, ho deciso di provare Scienze Biologiche, che era ancora a numero aperto.
Mi sono subito appassionato al mondo della scienza, veramente, seguivo tutte le lezioni e a casa studiavo, tanto, come non avevo mai fatto al Liceo per il Greco e il Latino...e, parallalemente a questo, mi cresceva sempre di più la curiosità verso il mondo della Medicina e decisi che l'anno seguente avrei provato.

Nel secondo semestre ho frequentato solo le lezioni di Anatomia; lo studio per il test è iniziato verso marzo, proseguendo a ritmo sostenuto fino a giugno. Studiavo 2-3 ore al giorno, sui vari libri alphatest che avevo.
Ma la gran parte del lavoro l'ho fatta questa estate.
Nonostante la rabbia per i punti bonus (poi fortuanatamente tolti) e la delusione per lo spostamento del test (cosa che si è resa decisiva col senno del poi) mi sono messo a studiare come mai veramente avevo mai fatto.
3 ore la mattina, 3 ore il pomeriggio e, molto spesso, test e simulazioni la sera dopo cena.
Un regime che è durato 2 mesi e mezzo abbondanti, quasi sette giorni su sette.
Questa era la mia mattina tipo:

ORE 8 SVEGLIA
ORE 9-12:30 Biologia/Chimica + test
ORE 16-19: Logica/Fisica + test
ORE 21-23: test o simulazioni

Le giornate erano faticose ma la soddisfazione era tanta, poichè era la prima volta che veramente avevo un obiettivo e che sentivo che mi sarei potuto realizzare nel praticare una professione belissima.
E' stata dura perchè nelle ultime 3 settimane anche il weekend lo passavo sui libri e neanche il sabato sero potevo uscire.
Poi sono arrivati i test....e finalmente la prima vera soddisfazione il 30 di settembre.
Io che a scuola non ero mai stato un genio, che non avevo mai avuto voglia, preso in giro sempre dalla professoressa di Latino e Greco....

E' stata per me una bella soddisfazione e rivincita personale..
Ma adesso sicuramente verrà la parte più impegnativa e sicuramente più bella, infatti non vedo l'ora di iniziare le lezioni!!!!
Ringraziano per il messaggio: Bri_rain

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: Cyanidevitale
Tempo creazione pagina: 0.314 secondi