La vita va presa con filosofia...

Di più
12 Anni 2 Mesi fa #187679 da calliphora
"We want to stand upon our own feet and look fair and square at the world -- its good
facts, its bad facts, its beauties, and its ugliness; see the world as it is and be not
afraid of it. Conquer the world by intelligence and not merely by being slavishly
subdued by the terror that comes from it."

Bertrand Russell (da Perché non sono cristiano)

the hunter must hunt, for as soon as he stops he becomes the hunted.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
12 Anni 2 Mesi fa #188059 da coccinella
“…E così, dissi, che cosa mai sarebbe Eros? Un mortale?
-Nemmeno per idea.
Ma allora, che cosa?
-Come nel caso precedente, un che di mezzo tra il mortale e l’immortale.
E che dunque, Diotima?
-Un demone grande, Socrate, perché tutto ciò che è demoniaco è qualcosa di mezzo tra il Dio e il mortale.


Se la vita umana si muove tra un mondo sensibile e un mondo intelligibile, l'amore spiega il passaggio e la tensione dall'uno all'altro. L'amore è desiderio di possedere il bello e il bene. È intuizione dell'esistenza del bello e del buono da parte di chi non li ha ma li desidera.Attraverso questo desiderio l'uomo oltrepassa i propri limiti, ascende gradualmente la scala delle cose belle e arriva a contemplare il bello in sé. L'ascesa amorosa ha come fine l'idea di bellezza. Il passaggio dall'ignoranza alla scienza è descritto come il progredire del sentimento d'amore per la bellezza sensibile di un corpo verso la comprensione che la bellezza, presente in tutte le forme visibili, è unica e identica. L'amore per la bellezza di un corpo non è che un passaggio per cogliere la bellezza nelle anime e per amare la bellezza nelle scienze.

“(…)Perché  questo appunto è sulla via d’amore, procedere o esser giudato direttamente da un altro, attratto dalla bellezza di lassù, quasi montandovi per una scala, da un bel corpo a due, e da due a tutti i bei corpi, e dai bei corpi alle belle istituzioni e dalle istituzioni alle belle scienze per finire dalle scienze a quella scienza d’altro se non in quella bellezza appunto; e pervenuto al termine, conosca quel che è il bello in sé.
Questo mio caro Socrate, se altro mai, diceva l’ospite di Mantinea, è il momento della vita degno di essere vissuto, quando egli può contemplare la bellezza in sé. (…)”


[glow=red,2,300]Platone[/glow]

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
11 Anni 10 Mesi fa #196142 da coccinella
Ridere spesso e di gusto; ottenere il rispetto di persone intelligenti e l'affetto dei bambini; prestare orecchio alle lodi di critici sinceri e sopportare i tradimenti di falsi amici; apprezzare la bellezza; scorgere negli altri gli aspetti positivi; lasciare il mondo un pochino migliore, si tratti di un bambino guarito, di un'aiuola o del riscatto da una condizione sociale; sapere che anche una sola esistenza è stata più lieta per il fatto che tu sei esistito. Ecco, questo è avere successo.

Ralph Waldo Emerson(dai "Saggi")

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: vitaleDocSamgracy
Tempo creazione pagina: 0.282 secondi