Vale la pena iscriversi in odontoiatria?

Di più
10 Anni 2 Mesi fa #234705 da Asfalto

Asfalto, come ho già detto altre volte in alcuni post, mi dispiace tanto della tua situazione collega! Ma mi è sembrato di capire da te in un altro topic che non hai aiuti economici da parte della tua famiglia>>>> [Io mi lamento dei 1200 scarsi che prendo e dei 1000 km tondi alla settimana che faccio per andarli a pendere e consumarli nel tragitto tra benzina, pedaggi, bollette, pasti fuori, affitto e rata della macchina]
Forse non sarebbe meglio in questo caso provare ad entrare in qualche clinica privata o in qualche struttura pubblica? se vedi che "lavorare da solo" è svantaggioso per te, per ovvi motivi, forse così le cose potrebbero cambiare. Io se fossi in te punterei su questo, più che sulla libera professione, perché fare il free lance se non si ha un buon capitale di partenza, come si può vedere nella tua situazione è troppo complicato.
Ti voglio anche far riflettere sul fatto che ho amici avvocati e medici che sono messi molto male...I primi arrivano a mala pena a 800 euro al mese, e in alcuni casi lavorano pure gratis e hanno 35 anni! I colleghi medici invece non sono riusciti a entrare in specialistica: sai cosa vuol dire per un medico non riuscire a entrare in specialistica? Essere schiavo di un ospedale o essere un precario per antonomasia.
Guarda questo articolo.
www.odontoconsult.it/News/2011/ottobre/L...liter_di_studio.aspx

forse ti tira un po su! ;)

Ehm, veramente io nel pubblico ci lavoro già da precario e non fanno concorsi da anni. In futuro, addirittura, andranno in riduzione del personale. Quindi nisba. Nelle cliniche ho già lavorato e due di esse NON mi hanno pagato (sono ancora in contenzioso) ed una mi pagava una miseria. Il lavoro in proprio (peraltro l'extrema ratio nella mia classifica di priorità) è stata una scelta obbligata, visto che non si poteva fare altro...

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
10 Anni 2 Mesi fa #235213 da ludimagister

No io dico che sono dati di fatto che il 50% dei dentisti abbia un età tra i 55 e i 65 anni...sono dati che ha raccolto ANDI, la più grande organizzazione sindacale del nostro settore...dunque sono dati certi. Io parlo di stime nel senso che se un dentista ha un minimo di 55 anni...e considerando che l'età pensionabile media dei medici è intorno ai 65-70 anni dunque entro almeno 10/15 anni quel 50% non ci sarà più...E se oggi quello è la maggioranza della popolazione dei medici-dentisti, ovvero quelli con doppia laurea, tra 15 anni rimarremo sono noi Odontoiatri. Dunque sempre per fare una stima se oggi ci sono più o meno 57000 dentisti in Italia...tra 15 anni possiamo già dimezzare questa quota portandola a 29000 circa...ma aggiungendo poi gli almeno 1000 studenti che ogni anno si laureano e ottengono l'abilitazione in 15 anni si arriverebbe a un totale di 15000 nuovi iscritti all'albo...Dunque per tirare le somme tra 15 anni si dovrebbero avere circa 44000 dentisti iscritti all'albo...e verrebbe fuori un deficit di almeno 13000 dentisti in meno...si parla del 2026...e i numeri ogni anno sono destinati a scendere...tenendo ferma la costante dei 1000 studenti per anno. Un quadro quanto meno ottimistico, e te lo dice uno che di questo settore ottimista non è. Però sono solo numeri. Pensando anche che la popolazione è in aumento, anche grazie all'immigrazione, il rapporto dentista/abitante dovrebbe variare evidentemente...Tendendo per assurdo la popolazione Italiana come è ora nel 2011 e prendendo in numero dei dentisti del 2026, prima stimato...si arriverebbe a un rapporto 44000 su 60700000 verrebbe 1/1380 abitanti circa...bhe non male per un paese che conta un rapporto 1/1064 d/a circa :)

Nel 2026 le cose saranno migliori. Oro. A 45 anni finalmente potrò avere un mutuo e comprarmi la casa. Forse. Evvai!

non è che c'è una scadenza precisa. nel 2025 niente lavoro l'anno dopo età dell'oro. quella del 2026 è una data di arrivo per il calcolo dei 44 mila dentisti. ma a quella data si arriva da una diminuzione progressiva che è già partita oggi. certo che pensi in negativo riguardo questa professione, sei entrato nel modo del lavoro in pieno periodo di crisi. 10 anni fa nonostante questo stesso enorme numero di dentisti gli studi erano strapieni. ad oggi il 44% degli italiani va dal dentista ma bisogna considerare che la crisi non dura in eterno. ci sarà da sudare altri 5-6 anni ma a partire da allora ci ritroviamo più gente che va dal dentista, meno dentisti in giro e il ritorno a una nuova età dell'oro. considerando che ancora ho 5 anni e mezzo di studio davanti problemi non me ne faccio. questo a dircelo sono i nostri stessi professori. inutile scoraggiare chi vuole entrare in odontoiatria visto che saranno fortunati. certo che per chi si è laureato da poco o si laurea a breve questi saranno anni durissimi ma se veramente si è appassionati in odontoiatria basta stringere i denti.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: odonteocely85
Tempo creazione pagina: 1.476 secondi