Sono un mostro, perchè favorevole alla sperimentazione animale.

Di più
8 Anni 6 Mesi fa - 8 Anni 6 Mesi fa #275742 da lucadoc

E quale sarebbe il problema?

il fatto che la dieta non è equilibrata. Ancora non hai capito? posso provare a farti un disegno se vuoi...ti devi rassegnare al fatto di non essere autotrofo e di dipendere dalla morte di altri esseri viventi per poter sopravvivere a tua volta. Spiace sconvolgerti ma è così. Comunque guarda non è che me ne importi molto, se vuoi dipendere a vita da delle pastiglie per poter sopravvivere fai pure, per me sei fuori come un balcone e dovresti essere sbattuto fuori dalla facoltà, ma non perché sei vegano, bensì per le oscenità che hai scritto contro la ricerca e sui pazienti. Ti saluto e buone feste.
P.S. il Natale lo celebri o è immorale perché vengono uccisi troppi animali da noi "assassini/mangiatori di cadaveri"?

Mortui Vivos Docent
Ultima Modifica 8 Anni 6 Mesi fa da .

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 6 Mesi fa #275744 da DrHP

Per voi il fatto che chi conduce una dieta vegana o vegetariana ha una probabilità maggiore di sviluppare una carenza di vitamina di B12 è una giustificazione per condurre una dieta onnivora?

Chiariamo un concetto: l'uomo è un animale onnivoro e non occorre alcuna giustificazione per seguire una dieta onnivora.
Giustificazioni sono richieste, casomai, nel caso uno segua una dieta vegana a fronte di una biologia onnivora.
I soli due bambini con braccialetto rachitico che ho visto in 8 anni erano figli di vegani.

Peccato che la gente prenda nel dettaglio determinati pezzi di animale, poi che per ogni due coscie di pollo muore un solo pollo, e che per dare le costolette di agnello a  3 persone muore un solo agnello... non è che cambia qualcosa.

Ma ci sei o ci fai? Con un singolo pollo ci mangiano 4 persone (una coscia e mezzo petto per ciascuno), per non parlar delle ali nè delle zampe (considerate una prelibatezza nella cucina cinese).
Da un singolo agnello vengono fuori costolette per una dozzina di persone, senza nemmeno parlare degli altri tagli.
Un singolo maiale dà da mangiare ad una famiglia per un inverno, tanto è vero che nel medioevo veniva considerata un'assicurazione contro la fame nella cattiva stagione: di solito veniva comprato all'inizio della primavera e fatto crescere ad avanzi.

Mai darsi per vinti! Mai arrendersi!
comandante Peter Quincy Taggart
Galaxy Quest, 1999

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 6 Mesi fa #275746 da laDawkins


Un singolo maiale dà da mangiare ad una famiglia per un inverno, tanto è vero che nel medioevo veniva considerata un'assicurazione contro la fame nella cattiva stagione: di solito veniva comprato all'inizio della primavera e fatto crescere ad avanzi.


Vorrei precisare che anche se non siam nel medioevo, in molte zone italiane si fa ancora!  _8-

Faremo un salto dentro al buio, non avremo pace, perchè nel centro dell'ignoto c'è una luce.. Se un cuore nasce marinaio, non potrai averlo, perchè non basta un altro cuore per tenerlo!

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 6 Mesi fa #275761 da anon


Un singolo maiale dà da mangiare ad una famiglia per un inverno, tanto è vero che nel medioevo veniva considerata un'assicurazione contro la fame nella cattiva stagione: di solito veniva comprato all'inizio della primavera e fatto crescere ad avanzi.


Vorrei precisare che anche se non siam nel medioevo, in molte zone italiane si fa ancora!  _8-


Non ho proprio parole su quel che state dicendo... sembra che siate contenti che tale pratica sia ancora in uso. Riflettete su quel che dite, perché dubito che vi siete mai immedesimati in un uno di questi maiali.

P.S. il Natale lo celebri o è immorale perché vengono uccisi troppi animali da noi "assassini/mangiatori di cadaveri"?


Ovviamente non sono contrario alla festività religiosa in se, in quanto considero la libertà di religione qualcosa di fondamentale. Ma non posso che essere contrario al modo con cui tradizionalmente questa festa viene celebrata, visto che in questo periodo il mercato della carne e del pesce sale di molto, come per gli agnelli a Pasqua.
E sono contrario a qualunque pratica o rito religioso che preveda l' impiego di sacrifici animali o che inciti al suo consumo.

il fatto che la dieta non è equilibrata. Ancora non hai capito? posso provare a farti un disegno se vuoi...ti devi rassegnare al fatto di non essere autotrofo e di dipendere dalla morte di altri esseri viventi per poter sopravvivere a tua volta. Spiace sconvolgerti ma è così. Comunque guarda non è che me ne importi molto, se vuoi dipendere a vita da delle pastiglie per poter sopravvivere fai pure, per me sei fuori come un balcone e dovresti essere sbattuto fuori dalla facoltà, ma non perché sei vegano, bensì per le oscenità che hai scritto contro la ricerca e sui pazienti. Ti saluto e buone feste.


Quindi il fatto che accompagnando una dieta vegetariana o vegana all' uso di alcune pastiglie si possa salvare la vita di tantissimi animali, veramente vi fa ancora essere convinti che dovete seguire un' alimentazione onnivora?
La logica porta a scegliere la dieta meno dannosa per gli animali, visto che con i dovuti accorgimenti e una dieta priva di carne si può vivere in salute, poi è ovvio che se uno non sa come bilanciare gli alimenti può incorrere in alcuni rischi ma ciò è valido anche per una dieta onnivora.


Che devo dirvi... mi meraviglio che la pensiate così. Per me siete lontani di molto dalla verità, ma ovviamente sono opinioni, penso che voi pensiate lo stesso di me.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 6 Mesi fa #275763 da Laide


Un singolo maiale dà da mangiare ad una famiglia per un inverno, tanto è vero che nel medioevo veniva considerata un'assicurazione contro la fame nella cattiva stagione: di solito veniva comprato all'inizio della primavera e fatto crescere ad avanzi.


Vorrei precisare che anche se non siam nel medioevo, in molte zone italiane si fa ancora!  _8-


Non ho proprio parole su quel che state dicendo... sembra che siate contenti che tale pratica sia ancora in uso. Riflettete su quel che dite, perché dubito che vi siete mai immedesimati in un uno di questi maiali.

*Che vi siate.
Se tu avessi mai assaggiato i salami e i prosciutti che fa (faceva, purtroppo l'età ora si fa sentire) mia nonna in questo periodo saresti contentissimo, altro che.

Direi che siamo andati ampiamente off topic con queste -deliziose- disquisizioni culinarie. Ora che ci penso, tra l'altro, ho in frigo una salsiccina già aperta... ma dicevamo riguardo alla sperimentazione?
Buone feste a tutti  -giveheart-



Ah! Con te, forse, piccola consorte
vivace, trasparente come l’aria
rinnegherei la fede letteraria
che fa la vita simile alla morte...
G.Gozzano

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 6 Mesi fa #275771 da Mattia.Busana
Io sinceramente trovo imbarazzante che qualcuno possa pensare che supplire a delle carenze con una pastiglia sia normale e anzi da invogliare... vai a chiedere al diabetico che vita comoda si ritrova...
Sostituisci una "pratica" del tutto normale biologicamente con un prodotto chimico-farmaceutico...boh...

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 6 Mesi fa - 8 Anni 6 Mesi fa #275788 da verduz
Sento il rumore delle dita che scivolano sugli specchi fin qui...
Dovrei seguire il consiglio di Laide ma, tra tutti i punti a cui vorrei rispondere, ce ne sono alcuni così "originali" che meritano comunque una risposta.

Il diventare martire lo stesso penso che non porti a molto.

Per questa non ci sono parole... ma ho trovato un video in proposito

Per non parlare dei moltissimi monaci tibetani che si sono dati fuoco.

Evidentemente loro hanno gli "attributi" per sostenere fino in fondo le loro idee, cosa che, sfortunatamente, manca a molti radical-chic.

Per la B12 ci sono semplici integratori alimentari... anche i più ''pubblicizzati'' la contengono.

La cosa divertente è che questi integratori vengono prodotti dalle aziende farmaceutiche: acquistarli contribuisce al loro arricchimento e, quindi, rende possibili nuove sperimentazioni animali.

Se tutti facessero così, tutti assumerebbero settimanalmente una pastiglia per la B12 e contemporaneamente i macelli e gli allevamenti cesserebbero di esistere. Io non vedo nessuna contraddizione.

Con grande gioia degli animali domestici che si ritroverebbero senza cibo e, aggiungo, delle persone bisognose di trattamenti per i quali è necessaria la sperimentazione animale o l'uso di animali o loro prodotti (l'agar sangue di cui sopra. Non penserai che i produttori si aggirino per i pascoli armati di siringa, nevvero?).

Poi, mi avete convinto che su una cosa ero in contraddizione, ovvero che se sono favorevole alll' uso di farmaci perché il loro acquisto e uso comporta solo un indiretto finanziamento alla sperimentazione animale e perché il farmaco in questione è stato sperimentato nel passato, allora devo pure ammettere l' uso di vetrini nei corsi di laurea se questi vengono usati da centinaia di studenti diversi e risalgono a molti anni fa.

Quindi, sotto sotto, giustifichi la sperimentazione animale senza però volerlo ammettere.
Per essere coerente dovresti procurarti un prontuario farmaceutico dell'epoca in cui ti sei reso conto di essere contrario alla sperimentazione animale ed usare solo ed esclusivamente quei farmaci. Tanti auguri e ricordati di avvisare i pazienti.

Ancora un piccolo dubbio, non riesco a capire cosa differenzia questi passaggi logici:
1 animale morto -> benefici per molti pazienti (farmaci) -> accettabile
1 animale morto -> benefici per molti studenti (vetrino) -> accettabile

da questi:
1 animale morto -> benefici per molte persone (del maiale non si butta via niente) -> inaccettabile
1 animale morto -> futuri benefici per molti pazienti (sperimentazione) -> inaccettabile
1 animale morto -> uso didattico di parti che altrimenti finirebbero nella spazzatura (cuore e, nel mio caso, pelle di pollo) -> inaccettabile
Ultima Modifica 8 Anni 6 Mesi fa da .

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 6 Mesi fa #275943 da anon

Ancora un piccolo dubbio, non riesco a capire cosa differenzia questi passaggi logici:
1 animale morto -> benefici per molti pazienti (farmaci) -> accettabile
1 animale morto -> benefici per molti studenti (vetrino) -> accettabile

da questi:
1 animale morto -> benefici per molte persone (del maiale non si butta via niente) -> inaccettabile
1 animale morto -> futuri benefici per molti pazienti (sperimentazione) -> inaccettabile
1 animale morto -> uso didattico di parti che altrimenti finirebbero nella spazzatura (cuore e, nel mio caso, pelle di pollo) -> inaccettabile


Perché le ultime tre cose hanno a che fare con il presente e il futuro, mentre le prime due hanno a che fare con il passato. Il passato non si può modificare, il presente e il futuro si. Quindi sono contrario se un topo viene ucciso OGGI per prelevarne dei tessuti e dare beneficio studenti FUTURI. Ma se un topo è stato ucciso 10 anni fa per prelevarne dei tessuti ormai il danno è stato fatto.
Lo stesso discorso vale per i farmaci, per i farmaci messi in commercio 10 anni fa ormai il danno è stato fatto.
Tu dirai che quel che oggi è presente poi diventerà passato, ma ovviamente non intendo i termini in tempo stretto, quindi anche se il farmaco è stato messo nel mercato 5 anni fa, lo considero come presente per cui sono contrario al suo utilizzo. Ma per i farmaci ormai in commercio da molti anni, che sono prodotti anche da più case farmaceutiche... cambia poco fra acquistarli o non acquistarli.

Con grande gioia degli animali domestici che si ritroverebbero senza cibo


Su questo punto ho già scritto in precedenza, probabilmente non hai letto la mia opinione in merito. Le soluzioni sono due o gli animali domestici vengono immessi in ambienti non urbani dove possono procurarsi il cibo autonomamente (ipotesi da preferire) o si mantiene attivo il mercato della carne limitatamente per gli animali domestici, perché come ho già scritto in precedenza io considero la vita degli animali eticamente uguale a quella dell' uomo ma non nego le diversità biologiche che incorrono e gli animali non hanno le capacità intellettive adeguate per sviluppare una propria etica, quindi loro è giusto che continuino a nutrirsi di carne e a cacciare.

Per questa non ci sono parole... ma ho trovato un video in proposito

Per non parlare dei moltissimi monaci tibetani che si sono dati fuoco.

Evidentemente loro hanno gli "attributi" per sostenere fino in fondo le loro idee, cosa che, sfortunatamente, manca a molti radical-chic.


Se devo perdere la vita, preferisco perderla lottando per la nostra nobile causa. Di certo non suicidandomi e diventando martire.

Se tu avessi mai assaggiato i salami e i prosciutti che fa (faceva, purtroppo l'età ora si fa sentire) mia nonna in questo periodo saresti contentissimo, altro che.

Direi che siamo andati ampiamente off topic con queste -deliziose- disquisizioni culinarie. Ora che ci penso, tra l'altro, ho in frigo una salsiccina già aperta...


Risposte del genere dicono tutto su che persona sei...

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 6 Mesi fa #275976 da Mattia.Busana

gli animali domestici vengono immessi in ambienti non urbani dove possono procurarsi il cibo autonomamente (ipotesi da preferire)

Non so che animale hai tu ma nutro seri dubbi sulle capacità venatorie del mio Carlino...

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 6 Mesi fa #275980 da DrHP

nutro seri dubbi sulle capacità venatorie del mio Carlino...

Hai provato ad affamarlo?

Mai darsi per vinti! Mai arrendersi!
comandante Peter Quincy Taggart
Galaxy Quest, 1999

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: Cyanidegaudio
Tempo creazione pagina: 0.407 secondi