Atto medico?

Di più
3 Settimane 10 Ore fa #316466 da Simone22
Atto medico? è stato creato da Simone22
Salve a tutti. Sono uno studente di infermieristica al 3 anno e sto scrivendo attualmente una tesi sul modello organizzato "See and Treat" il quale fece scalpore all'epoca per la possibilità di gestione autonoma di alcune patologie minori da parte di personale infermieristico.
Vi volevo chiedere se, attualmente, nella legislazione italiana, vi fosse effettivamente una definizione di quali siano o meno "atti medici" che quindi solo chi è laureato in medicina e chirurgia possa eseguire o meno. 
L'unica cosa che ho trovato online è questo:
"L’atto medico ricomprende tutte le attività professionali, ad esempio di carattere scientifico, di insegnamento, di formazione, educative, organizzative, cliniche e di tecnologia medica, svolte al fine di promuovere la salute, prevenire le malattie, effettuare diagnosi e prescrivere cure terapeutiche o riabilitative nei confronti di pazienti, individui, gruppi o comunità, nel quadro delle norme etiche e deontologiche. L’atto medico è una responsabilità del medico abilitato e deve essere eseguito dal medico o sotto la sua diretta supervisione e/o prescrizione".

(fonte:https://www.ordinemedicilatina.it/definizione-europea-di-atto-medico/)


Ma effettivamente quali sono gli atti che può fare o meno il medico? Per esempio, prima l'EGA era esclusiva competenza medica. Adesso no. In base a cosa viene deciso questo? è giusto dire che ancora oggi non si ha una specifica definizione di atto medico, e che di conseguenza, il confine tra atto medico e atto infermieristico deve essere individuato in relazione alla formazione di base e post-base ricevuta dal singolo professionista,  o c'è qualche normativa che mi sfugge?
Grazie in anticipo per eventuali chiarimenti 

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: Cyanidegaudio
Tempo creazione pagina: 0.228 secondi