Come si prende il cancro?

Di più
13 Anni 10 Mesi fa #100251 da fefferica84
x HP: chiedi a una persona che ha un reddito minimo se preferisce un vaccino che deve pagare o una colposcopia che gli pagherà il SSN! O lo stato lo fa a tutti gratis..oppure una buona percentuale di persone non farà il vaccino! Purtroppo lo stato, basandosi sul fatto che cmq dopo i 12 anni si è già probabilmente venuti a contatto con il virus, che non è efficace contro tutti i sottotipi ecc.ecc, lo distribuirà gratuitamente solo alle ragazzine. e da un certo punto di vista è giusto. IL 70% non mi pare assolutamente poco! Cmq..non ci siam capiti a vicenda..o forse io ho interpretato male il tuo post..chiedo venia. In ogni caso..immunizzare contro i virus responsabili del 70% dei tumori non equivale a diminuire del 70% i pap test ;) . é stato più volte ribadito che non bisogna cmq abbassare la guardia visto che c\'è un 30% di tumori non causati da quei sottotipi!
L\'Argomento è stato bloccato.
Di più
13 Anni 10 Mesi fa #100293 da Dr.Fede
Risposta da Dr.Fede al topic Re:Come si prende il cancro?
Innanzitutto, quando si parla di farmaci nuovi, ritengo essenziale porsi nel giusto mezzo. Non voglio nè considerare sbagliata la strada della vaccinazione nè essere qui a suggerirla a tutti.Di fronte al Gardasil della SanofiPasteur o al suo equi-far. il Cervarix della Glaxo entrambe a 188,15 euro, interviene una giusta funzione che deve vedere collaborare medici e farmacisti:la farmacovigilanza.Tutte i giorni mail aggiornano su lotti parziali o interi, da ritirare o da aggiornare per presenza di reazioni avverse e nuovi effetti collaterali che compaiono.Più, ovviamente, un farmaco è nuovo, più la sua sperimentazione reale, aperta al pubblico VERO e VASTO, può far comparire effetti avversi.Aprire il farmaco alla vasta popolazione significa aspettarsi una bella curva gaussiana su più di una reazione avversa, per l\'enorme variabilità organica di ogni individuo.Parlando di prezzo, noto che la prevenzione di pato importanti non pone grandi problemi per l\'interessato; come il caso del Menjugate per il meningiococco o per il Malarone antimalarico.Il database che raccoglie tutti questi dati, positivi o negativi che siano è il VAERS che, con dialogo mediato ad EMEA, deciderà che strada percorrere in presenza di nuove sorprese sull\'utilizzo di un p.attivo o vaccino che sia.Se volete il Vaers scheda del prod in questione, questi è il link postato dall\'ordine: www.farmacovigilanza.net/index.php?show=12835&pageNum=1 Il link postato in precedenza non era che una versione giornalistica della scheda VAERS riproposta in una pagina del sito della casa editrice, copiato di pari passo col copia e incolla.Chiaramente, man mano che le reazioni compaiono, l\'EMEA si occupa di impegnarsi a far aggiungere sulla scheda del medicinale le giuste precauzioni.Sto passando ora le controind. e le reaz.avverse del medicinale in questione (ho qui in mano solo il gardasil e non il cervarix) e noto che sono tutte segnalate...e ciò è l\'importante.Attendiamo di vedere come sarà l\'andamento del prodotto.
L\'Argomento è stato bloccato.
Di più
13 Anni 10 Mesi fa #100453 da DrHP
Risposta da DrHP al topic Re:Come si prende il cancro?
fefferica84:

x HP: chiedi a una persona che ha un reddito minimo se preferisce un vaccino che deve pagare o una colposcopia che gli pagherà il SSN!

Immagino che tu non abbia mai fatto una colposcopia, nè un pap test.Non è che siano esami drammatici, eh, ma credo che qualunque donna che si sia passata preferirebbe una punturina, foss\'anche a pagamento.Dr. Fede:

Se volete il Vaers scheda del prod in questione, questi è il _link_ postato dall\'ordine:http://www.farmacovigilanza.net/index.php?show=12835&pageNum=1Il _link_ postato in precedenza non era che una versione giornalistica della scheda VAERS riproposta in una pagina del sito della casa editrice, copiato di pari passo col copia e incolla.

MI piacerebbe conoscere il grado di ufficialità del sito www.farmacovigilanza.net (perchè .net, poi?), che a me sembra alquanto artigianale.Per quanto riguarda le segnalazioni lette al link, la guillame barrè è un rischio presente in quasi tutte le vaccinazioni, orticarie ed edemi nei punti di iniezione non mi paiono dei drammi, un paio di correlazioni mi paiono un pelo forzate (appendicite a 3 ore di distanza da un vaccino, per esempio).Aggiungo che tutte le segnalazioni non sono circostanziate, e sono presentate un po\' alla Emilio Fede.Insomma, questo -secondo- sito mi pare solo un pelino meno sensazionalistico del primo, e altrettanto carente sotto il profilo scientifico. Opinione personale, eh.

Mai darsi per vinti! Mai arrendersi!
comandante Peter Quincy Taggart
Galaxy Quest, 1999
L\'Argomento è stato bloccato.
Di più
13 Anni 10 Mesi fa #100459 da fefferica84
mi spiace deluderti..son passata per il pap test.ho provato anche la colonscopia e la gastro..e devo dire che il paptest non è niente a confronto! se vuoi una descrizione dell\'esame con relativi commenti, basta che digiti su google \"visita ginecologica dubbi\" e troverai tantissime ragazze che dicono che la visita non è niente di che, basta essere rilassati ecc.ecc.ecc. ;) vai in un quartiere popolare, e chiedi a una donna con 3 figli piccoli, 500 euro al mese se è interessata a spendere un bel pò di soldi in un vaccino... non è un idea mia, è un dato di fatto! finchè i vari stati si faranno carico solo del vaccino per le 12enni una buona fetta della popolazione resterà esclusa. anche questo puoi cercarlo in internet, ma anche nei link ke ti ho già segnalato! e cmq..il pap test si dovrebbe fare in ogni caso!
L\'Argomento è stato bloccato.
Di più
13 Anni 6 Mesi fa #128202 da Dr.Fede
Risposta da Dr.Fede al topic Re:Come si prende il cancro?
Ecco le novità ultime..Questo uno dei temi al centro del congresso dell\'EAU (European Association of Urology) svoltosi a Milano dal 26 al 29 marzo\"Un corretto programma di vaccinazione contro l\'HPV\", come quella già rivolta alle ragazze anche in Italia, \"potrebbe essere allargato anche ai giovani maschi sessualmente attivi\". La proposta scaturisce da uno studio italiano presentato da Sandra Mazzoli dell\'ospedale Santa Maria Annunziata di Firenze al 23esimo Congresso dell\'Associazione europea di urologia (EAU) svoltosi a Milano. La ricerca rivela infatti che l\'incidenza nella popolazione maschile dell\'infezione da HPV è in crescita: dal 14,7% nel 2005 si è passati al 27,5% nel 2006. \"L\'infezione da HPV è un problema reale tra i giovani uomini che possono passare il virus alle partner\", avvertono gli autori. Per ora \"le evidenze scientifiche hanno suggerito l\'avvio di campagne vaccinali soltanto nelle giovani - ha precisato Walter Artibani, segretario generale aggiunto dell\'EAU, -Ma in futuro il problema delle infezioni da HPV dei maschi dovrà essere oggetto di osservazioni molto attente\". Mazzoli e colleghi ricordano che l\'infezione da HPV colpisce a livello internazionale oltre 6 milioni di persone l\'anno, e benché l\'Advisory Committee on Immunization Practices dei Cdc Usa raccomandi la vaccinazione di routine nelle giovanissime di 11-12 anni, \"la disponibilità di un siero efficace nel prevenire tale infezione è un\'opportunità senza precedenti\". La cui possibile applicazione va dunque valutata anche negli uomini, perché \"è stato stabilito che l\'infezione da HPV nei maschi aumenta il rischio di cancro alla cervice uterina nella partner\", evidenzia il team toscano. Dei 1.030 maschi (età media 31 anni circa) che si sono rivolti al Centro infezioni sessualmente trasmesse dell\'ospedale fiorentino dal gennaio 2005 al dicembre 2006 per un problema di prostatite cronica, uno su 5 (209 pazienti, pari al 20,2%) è risultato positivo alla presenza di HPV nell\'eiaculato totale. E di questi 209 maschi, il 16,7% era positivo anche alla Chlamydia. A indicare che \"l\'alta frequenza di co-infezione di HPV e Chlamydia nei giovani uomini dovrebbe essere tenuta in considerazione nella gestione delle malattie sessualmente trasmesse\", concludono gli specialisti di Firenze.
L\'Argomento è stato bloccato.
Moderatori: Cyanidegaudio
Tempo creazione pagina: 0.320 secondi