Niente specializzazione per il 30% dei medici.

Di più
9 Anni 9 Mesi fa #270423 da DorinaSalv
www.iconfronti.it/futuri-medici-niente-s...izzazione-per-il-30/

Cosa ne pensate? Ma quel 30% che non riesce ad entrare subito in specializzazione come farebbe a sopravvivere? Con guardie mediche (parlo escludendo totalmente l'estero, volevo conoscere le alternative per avere un lavoro che non siano estero o specializzazione).

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 9 Mesi fa #270449 da DrHP

quel 30% che non riesce ad entrare subito in specializzazione come farebbe a sopravvivere?

Per esperienza diretta, sopravvivi piuttosto bene. Diciamo che il medico che ha voglia di lavorare si può mantenere senza soverchi problemi anche da libero professionista non specialista.
Certo, implica essere capaci di fare il medico, adattarsi alle richieste del mercato del lavoro, e soprattutto non svendersi a chi ti offre 22 euro l'ora per notturni e festivi (es. guardia medica ASL Milano, che non a caso ha 96 effettivi a fronte di 300 posti).

L'attuale modalità di accesso in scuola di specialità è semplicemente vergognosa, oltre che inaccettabile per un professionista, e ha l'unico scopo di mantenere il controllo su chi entra in specialità scaricando a livello ufficiale sui candidati ogni responsabilità mentre di fatto le decisioni su chi entra e chi no vengono prese a priori.

Personalmente credo che i tempi siano maturi per una revisione "alla svizzera" o "all'inglese" delle modalità di conseguimento della specialità (ovvero, si certifica l'attività svolta come medico abilitato per un dato periodo e si dà un esame di abilitazione), ma si vedrà se i giovani medici e i futuri medici saranno cretini abbastanza da accettare un meccanismo di selezione che li mette uno contro l'altro o se alzeranno la testa e richiederanno il riconoscimento di una professionalità che è stata loro negata troppo a lungo.

Mai darsi per vinti! Mai arrendersi!
comandante Peter Quincy Taggart
Galaxy Quest, 1999

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 9 Mesi fa #270538 da never a joy
Ma per quanto riguarda una possibile revisione della modalità di entrata in specializzazione la vedete come una cosa molto lontana?
Qui in Italia siamo sempre stati abituati a tempi biblici di attesa...

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 9 Mesi fa #270541 da DorinaSalv

quel 30% che non riesce ad entrare subito in specializzazione come farebbe a sopravvivere?

Per esperienza diretta, sopravvivi piuttosto bene. Diciamo che il medico che ha voglia di lavorare si può mantenere senza soverchi problemi anche da libero professionista non specialista.
Certo, implica essere capaci di fare il medico, adattarsi alle richieste del mercato del lavoro, e soprattutto non svendersi a chi ti offre 22 euro l'ora per notturni e festivi (es. guardia medica ASL Milano, che non a caso ha 96 effettivi a fronte di 300 posti).

L'attuale modalità di accesso in scuola di specialità è semplicemente vergognosa, oltre che inaccettabile per un professionista, e ha l'unico scopo di mantenere il controllo su chi entra in specialità scaricando a livello ufficiale sui candidati ogni responsabilità mentre di fatto le decisioni su chi entra e chi no vengono prese a priori.

Personalmente credo che i tempi siano maturi per una revisione "alla svizzera" o "all'inglese" delle modalità di conseguimento della specialità (ovvero, si certifica l'attività svolta come medico abilitato per un dato periodo e si dà un esame di abilitazione), ma si vedrà se i giovani medici e i futuri medici saranno cretini abbastanza da accettare un meccanismo di selezione che li mette uno contro l'altro o se alzeranno la testa e richiederanno il riconoscimento di una professionalità che è stata loro negata troppo a lungo.


Grazie DrHP, speravo rispondessi tu  ;)

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: vitaleDocSam
Tempo creazione pagina: 2.062 secondi