Attitudine alle materie scientifiche

Di più
8 Anni 6 Mesi fa - 8 Anni 6 Mesi fa #284039 da Dottor Bomgard
Buonasera! Frequento l'ultimo anno di liceo classico e vorrei iscrivermi a medicina. La domanda che vi pongo non riguarda le difficoltà di chi approdi alla facoltà di medicina da un liceo classico digiuno di nozioni scientifiche: sono abbastanza consapevole che si possa abbondantemente rimediare. Il problema è individuale e soggettivo e riguarda la qualità dei risultati che si possono raggiungere in queste discipline a partire da una particolare predisposizione.
A scuola, nelle materie scientifiche, affrontate in modo non eccessivamente superficiale, ma nemmeno con la stessa profondità di quelle umanistiche, ho ottime valutazioni e non incontro particolari difficoltà di apprendimento.
Nelle materie umanistiche ho risultati brillanti, grande predisposizione, capacità di problematizzare in modo critico e originale le questioni di filosofia, letteratura...
In fisica, scienze il mio studio è più "classico", l'approccio è didattico e riesco nel ragionamento scientifico in modo più discreto rispetto a quanto avviene per le altre discipline umanistiche. In altre parole, non sento la stessa capacità e, più o meno consapevole di poter riuscire comunque nello studio di materie scientifiche, ho paura, tuttavia, di rivelarmi mediocre negli studi universitari di medicina, o meglio - lo ammetto - temo di non riuscire a eccellere come riesco negli studi umanistici, nonostante sia convinto che è il medico la professione più affine al mio carattere e alle mie aspirazioni.
Sono piuttosto convinto della mia scelta: oltre alle peculiarità della professione del medico dal punto di vista etico e sociale, ho anche interesse per lo studio dell'uomo dal punto di vista scientifico. L'interesse e la curiosità scientifica ci sono, ma il problema è che ancora non mi sono messo alla prova seriamente rispetto a materie come chimica, fisica, biologia, affrontate a liceo in modo piuttosto ordinario. Ciò mi impaurisce perché le uniche esperienze che ho mi porterebbero a stabilire una mia maggiore predisposizione verso le materie umanistiche, che ho avuto modo di studiare in maniera anche quasi universitaria, anche per diverse esperienze extrascolastiche che ho avuto la fortuna di fare.
Non ho una percezione oggettiva delle cose: la sensazione è quella di essere meno portato per le materie scientifiche, ma il livello di confronto con queste discipline (e l'approfondimento) è totalmente diverso da quello che ho sperimentato con altri studi...
A qualcuno di voi che studia medicina è accaduta una situazione analoga o ha provato qualcosa di simile? Cosa mi consigliate? Prendere sul serio questa sensazione, questo timore, oppure fidarmi, con l'ottimismo di poter conseguire risultati importanti e analoghi a quelli che finora mi hanno riservato le materie umanistiche nello studio della medicina?

Da questo messaggio ho omesso volontariamente le motivazioni per cui vorrei fare il medico: non volevo rendere ancor più complesso questo messaggio, al quale spero qualcuno di voi risponderà. Grazie anticipatamente. :)
Ultima Modifica 8 Anni 6 Mesi fa da Dottor Bomgard.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 6 Mesi fa #284046 da Mattia.Busana
Quello che ti posso dire è: di certo medicina non è un corso in cui le doti scientifiche siano richieste (cosa invece assolutamente necessaria in altri tipo ingegneria..fisica...)...però non ti devi aspettare un corso in cui ci sia tutta questa componente filosofica e umanistica...i corsi sono tutti impostati in modo scientifico ovviamente.. la biologia (intesa in modo molecolare, niente a che vedere con quella del liceo) la fisiologia, biochimica, patologia...
Quello che ti voglio dire è: non è richiesta una mentalità matematica, ma scientifica in generale si...discutere abitualmente di meccanismi cellulari, molecolari e chimici...poco a che vedere con le materie umanistiche. Di certo la professione medica è molto più umanistica di qualunque altra scientifica...ma pur sempre scientifica resta questo non dimenticarlo. Ti dico così perchè vedo un po' di miei compagni un po' delusi dall'apparente freddezza degli argomenti trattati...si sarebbero aspettato qualcosa di generale, ideologico se vuoi...invece gli studi sono e saranno sempre più strettamente scientifici. Quindi l'importante è sapere esattamente cosa ti attende, se non hai difficoltà a capire e memorizzare cose di questo tipo di problemi non ce ne sono.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 6 Mesi fa #284059 da korakora
sottoscrivo le osservazioni di mattia busana, mi permetto di aggiungere : se effettivamente tu fossi bravo nelle materie umanistiche e meno in quelle scientifiche cosa comporterebbe ? vorrà dire che invece della media del 30elode che avresti a lettere e filosofia ti accontenterai di averla sul 25/26, o anche più bassa .
l'importante è che tu non ti riduca a dover macinare a memoria i libri senza capirli, se il livello di attitudine alle materie scientifiche fosse quello meglio lasciar perdere : non tanto per te che comunque a finire in un modo o nell'altro ci riusciresti, ma per chi ti avrà davanti .

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 6 Mesi fa #284255 da Lucaa
Anche io sto finendo il liceo, io sono predisposto soprattutto in biologia, quando feci la parte del corpo umano avevo preso anche un 9 e mezzo! Chimica mi piace, la studio tranquillamente, ma non mi entusiasma, mentre matematica e fisica ZERO totale!

Secondo me ciò che conta davvero è la passione e la voglia di studiare, ovviamente un minimo di nozioni scientifiche le devi avere per permetterti di passare e il test e per gli esami del corso del primo anno!

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 6 Mesi fa #284293 da chiara_greco
Sono anche io una studentessa del quinto anno ed anche io voglio provare medicina. Ho intrapreso il liceo scientifico tecnologico, studiando così Biologia Chimica Fisica Matematica Biochimica ecc...per cinque anni ed in maniera approfondita ed anche pratica. Non mi espongo a dire che le abbia trattate come materie universitarie ma di certo ho imparato a gestirle e a trattarle, ognuna a suo modo ed in maniera differente. ciò che voglio dirti e che la mia aspirazione a medicina non corrisponde ad una mia passione in particolare in una di queste materie ma, invece, la mia passione generale nella ricerca, nella scoperta, nella scienza dell'uomo. Pur essendo inesperta come voi, credo che sia fondamentale questo tipo di passione scientifica che non perviene dal tipo di liceo frequentato bensì credo sia, tutt'al più, una attinenza innata nel voler aiutare il prossimo, nel voler aiutare il mondo scientifico per chi come me crede nella scienza come una fede indispensabile per lo sviluppo dell'umanità . con tale passione io penso che ogni esame, ogni test, non sarà un libro letto a memoria senza essere compreso ma sarà una nuova scoperta, un'arricchimento personale, una crescita. l'attitudine nelle materie scientifiche fa tanto ma mai quanto quella volontà e quella passione , indispensabili per la medicina, che ci faranno andare avanti.

Perciò ciò che ti può consigliare una ragazza della tua stessa età e di ascoltare innanzi la tua passione e la tua volontà che la tua "mente scientifica". Se corrisponderanno a fare il medico, beh ti metterai sotto e darai il massimo.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: vitaleDocSam
Tempo creazione pagina: 0.341 secondi