Fare medicina solo per soldi?

Di più
4 Anni 4 Mesi fa #315253 da AltroViaggio
Buongiorno, sono uno studente di quinto liceo scientifico, sempre andato benissimo a scuola senza nessuna passione in particolare (forse una maggiore propensione per la matematica) che si trova in dubbio per la scelta universitaria. Ero convinto di scegliere ingegneria, facoltà molto dura ma che ero convinto di poter fare nella speranza di un ottimo futuro, vista anche la mia propensione per la matematica e le materie scientifiche in generale. Poi mi sono informato ed ho sentito di una realtà sconcertante: ingegneri sottopagati a 1200 euro al mese, ho visto ingegneri in stage, sottopagati, in voucher etc... e pensare che quella è una delle migliori facoltà italiane come sbocchi (perchè non parliamo neanche di facoltà come scienze della comunicazione, filosofia, giurisprudenza o psicologia, facoltà a mio avviso molto belle ma che equivarrebbero alla condanna alla disoccupazione perenne). Quindi alla luce di ciò il dubbio: ho studiato per 18 anni, continuerò a farlo in maniera pesante, per cosa? Per guadagnare meno di un panettiere con la terza media?
In tutto questo appare come utopica la laurea in medicina: test d'ingresso selettivo (ma con un pò d'impegno e determinazione credo che riuscirei a passarlo visto che comunque sto per conseguire un diploma di liceo scientifico, nella speranza del massimo dei voti, e sarei disposto a studiare giorno e notte per quel test, e conosco gente molto meno "studiosa" di me che lo ha passato quindi...) ma poi una situazione utopica. Si, sappiamo tutti che medicina è una facoltà molto impegnativa, praticamente un'impegno costante e capace di costringere a studiare giorno e notte, facoltà molto lunga e che richiede moltissima determinazione, non certo una passeggiata, ma comunque nulla di diverso da tante altre facoltà (in primis ingegneria ma soprattutto matematica e fisica, facoltà che non hanno nulla da invidiare a medicina ma sicuramente molto meno remunerative).Ma una volta usciti garantisce un tenore di vita alto, stipendi mostruosi se commisurati alla media nazionale e (nel caso di professioni come quella del medico di famiglia) gli stipendi alti sono associati a orari di lavoro decisamente meno leggeri. Già i 1600 euro della specialistica sono mostruosi se consideriamo che si tratta di un'attività "formativa" (un master, soprattutto se di alto livello, è pagato dallo studente, e a caro prezzo, mentre addirittura per la specialistica è lo stato a pagarti con uno stipendio molto più alto della media nazionale di coloro che invece stanno studiando). Per non parlare di ciò che c'è dopo: stipendi base da 2300 euro che dopo qualche anno superano tranquillamente i 3000 euro al mese (ad esser buoni, per non parlare dei primari con diversi anni di anzianità e magari anche la libera attività), medici di famiglia che senza neanche troppe difficoltà arrivano a 4000 euro al mese lavorando mezza giornata etc... Non che un ingegnere o un matematico non possano aspirare a certi stipendi, ma è difficile ottenerli e, qualora li otterranno, sarà a 40/50 anni in cambio di un lavoro alienante capace di impegnarli giorno e notte senza spazi alla famiglia, non certo lavorando mezza giornata come un medico di base.
Tutto questo grazie all'ordine dei medici che ha saputo far rispettare i propri diritti in quanto casta.
Ora, non voglio dire che lo stipendio è tutto nel lavoro, ma sicuramente preferisco di gran lunga fare un mestiere verso cui la gente si sente riconoscente (perchè il prestigio c'è ed è innegabile) pagato migliaia di euro al mese lavorando mezza giornata (nel caso del medico di famiglia) o comunque lavorando con orari normalissimi negli altri giorni, piuttosto che sgobbare e prendere 1200 euro al mese.
Ovviamente scontato dire come tutti vedano in me un medico, perchè sono bravo, perchè so parlare, perchè sono molto bravo nei rapporti umani (e ovviamente nel caso dei genitori perchè è un mestiere prestigioso, l'unica facoltà che in Italia ora come ora garantisca una remunerazione più che discreta e commensurata all'impegno).
Però medicina non mi ha mai attratto particolarmente, non ho la passione che tutti dicono di avere. Certo, mi piacerebbe aiutare le persone, vedere il sorriso di un bambino curato (sognerei di fare pediatria perchè credo che, pur pesante dal punto di vista umano vedere bambini soffrire, nulla sia più gratificante di aiutare un bambino e salvare una vita, anche se forse ripiegherò sulla specialità meno gettonata per entrare prima, oppure punterei al corso per medici di base), oppure vedere i pazenti esserti riconoscenti, dopo che magari li hai spennati (mai visto una persona essere riconoscente ad un ingegnere dopo che questo gli ha fatto un progetto per la casa eh).
Quindi se queste sono le motivazioni che mi spingono a fare medicina, dovrei provarci? O rischiare e fare facoltà come ingegneria o economia?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
4 Anni 4 Mesi fa #315273 da verduz
Risposta da verduz al topic Fare medicina solo per soldi?
Ma sì, fai il medico. Diventerai ricchissimo. Tipo uno specializzando: 1600 Euro, senza tredicesima, poi devi togliere le tasse universitarie (almeno 1500 Euro), l'assicurazione integrativa (sui 1000 Euro a seconda della specialistica), l'affitto se si finisce o lontano da casa o in una di quelle scuole che hanno la bella idea di far girare gli specializzandi tra ospedali distanti tra loro, le bollette, la macchina e gli spostamenti in genere (perché prima lo mandano in un ospedale periferico, dopo però pretendono che lo specializzando venga a frequentare lezioni/incontri/journalclub/ecc. in sede... io sono a 40 Km di autostrada dalla sede, che fanno 7 Euro di autostrada A/R, più la benzina, più il parcheggio della sede, ovviamente non convenzionato perché non sono dipendente di quella sede), i congressi a cui si è obbligati ad andare (iscrizioni che possono anche essere di 600 Euro, più viaggio e alloggio, tutto non rimborsabile), i costi della struttura dove si frequenta. Se poi si considera quanto costa formarsi a Medicina (6 anni di inattività, tasse, affitti/spostamenti, testi universitari, materiali, ecc.)...

Il tutto per lavorare una media di 10 ore al giorno, quando va bene, più sabati, domeniche, festivi random e, ovviamente, le reperibilità. A conti fatti guadagna molto di più un dipendente qualsiasi, con molte meno responsabilità e più possibilità di vita.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
4 Anni 3 Mesi fa #315293 da AltroViaggio
Non sto dicendo che uno specializzando guadagni milioni, perchè guadagna poco più della media nazionale dei dipendenti, quindi beh non guadagna poco ma neanche fa la fame, ma già è una condizione "privilegiata" considerando che nel 90% delle facoltà la gente appena uscita si sogna certi stipendi dovendo fare anni di gavetta con stipendi molto più che da fame.
Però una volta usciti dalla specialistica, a quel punto si che si guadagna e tanto. Lo stipendio medio di un medico in italia è di oltre 100.000 euro (un ingegnere in media ne guadagna 40.000 circa, dopo essersi fatto il c*lo per anni in una facoltà altrettanto dura rispetto a medicina), per non parlare delle cifre guadagnate dai vari pediatri/medici di base che fanno 18 ORE SETTIMANALI guadagnando il doppio/triplo di molti dipendenti che di ore ne lavorano 50 a settimana magari. Quindi il mio dubbio è: vale la pena rinunciare a certe prospettive solo per fare ciò "verso cui si è portati" e soprattutto, si riesce a reggere uno studio pesante di una facoltà così impegnativa come medicina senza una passione?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
4 Anni 3 Mesi fa #315294 da pinot
Risposta da pinot al topic Fare medicina solo per soldi?
Sottoscrivo Verduz ...
rispondendo alla tua domanda, parere personale ovvio, ritengo che senza passione e spinto unicamente da motivi economici, lo vedo poco probabile il raggiungimento del traguardo , e soprattutto, ritengo che avrai poche soddisfazioni.

Per il resto Verduz mi ha tolto le parole dalla bocca ...... 100'000 euro ? Davvero ? Ma in che mondo vivo io ?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
4 Anni 3 Mesi fa - 4 Anni 3 Mesi fa #315295 da AltroViaggio
Questo è quanto affermato qui (prima fonte trovata ma ce ne sono diverse)
www.salaryexpert.com/salary/job/doctor/italy
Comunque credo sia un dato di fatto che lo stipendio di un normale medico ospedaliero con qualche anno di esperienza si aggiri attorno ai 4000 euro al mese (che diventano quindi circa 100.000 euro all'anno, ovviamente lordi non netti), ovviamente per un neo-laureato le cifre dovrebbero essere più basse ma comunque si aggirano attorno alle 2/3000 al mese
Ultima Modifica 4 Anni 3 Mesi fa da AltroViaggio.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: vitaleDocSam
Tempo creazione pagina: 0.328 secondi