Donne & società

  • Visitatori
  • Visitatori
13 Anni 3 Settimane fa #162348 da
Risposta da al topic Re:Donne & società
DrHP ha espresso, nel pieno possesso delle sue facoltà mentali, la seguente opinione

La donna no. La donna per millenni è stata abituata ad accudire i figli, lasciando il reperimento delle risorse all\'uomo

che angoscia...gli argomenti per stigmatizzare una nuova epoca sono sempre i soliti....mi interessa puntualizzare che ciò che tu evidenzi come convinzione comune a tutte le donne in realtà non ha mai sfiorato la mia mente....per fortuna sono cresciuta in un ambiente familiare dove TUTTE LE DONNE hanno provveduto ai bisogni della propria famiglia LAVORANDO (e questo dai tempi delle mie bisnonne) e di pari passo sono riuscite a trovare \"soddisfazioni professionali\"..ma questo è un altro discorso...questa è la mia realtà...

Oggi s\'è aggiunta l\'esigenza della \"soddisfazione professionale\". Paga, la donna, per questo? Non sia mai! Il denaro per i bisogni dei pargoli deve venire, oggi come ieri, da qualcun altro: se non è il marito è lo Stato. Ieri come oggi, non importa alla donna granché che le risorse siano limitate: l\'importante sono i bisogni del pargolo E i suoi. Tutto il resto passa in secondo piano. A mio avviso questo è genetico, e non gli si sfugge. In parte è anche giusto (si diventa adulti per mettere al mondo dei pargoli e proseguire la specie: molto altro senso la vita non ha).Il problema è che questa strada non finisce mai. Si passa dall\'asilo a pagamento, a quello gratuito con vitto a carico dei genitori, a quello totalmente gratuito

.io,in quanto donna, non pretendo alcun vantaggio e affronterò l\'esigenza di avere un figlio solo quando sarò in grado di provvedere alle sue esigenze facendo leva sulle mie sole forze..come fanno tante donne oggi)...credo solo che la nostra società debba adeguarsi alle nuove esigenze della famiglia (e non della donna come sinogolo)e creare le giuste condizioni affinchè chiunque abbia un lavoro possa realizzare il sogno di crearsi una famiglia.punto...

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
13 Anni 3 Settimane fa #162352 da Morfeo
Risposta da Morfeo al topic Re:Donne & società
Secondo me l\'articolo ha ragione.E comunque,basta con le stronzate dell\'uomo che torna a casa e si stende sul divano,perchè ci sono uomini che fanno anche i padri..E non tutte le donne fanno le madri )specie quelle in carriera.Quindi...Se si vuole la parità,che sia quella vera,senza privilegi per uno o per l\'altro genere sessuale.Pari diritti,pari doveri.e senza le continue polemiche di maschilisti o femministe convinte.Un uomo può saper cucinare e badare ai figli,una donna può saper lavorare e fare la madre.Non mi sembra così assurdo o difficile.E c\'è poco da dire,un uomo che lavora dalla mattina alla sera senza avere poco tempo per i figli,non è felice.care donne,rassegnatevi,abbiamo sentimenti e senso della famiglia anche noi...

Black as night, black as coal, I wanna see the sun blotted out from the sky,I wanna see it painted black.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
13 Anni 3 Settimane fa #162354 da CatPower
Risposta da CatPower al topic Re:Donne & società
Il mondo sarebbe donna?state scherzando spero.I posti di potere sono occupati quasi esclusivamente escluvimente da uomini,la società fa pagare a noi donne ogni piccolo diritto raggiunto e ci dobbiamo sorbire anche questi misogini sessualmente frustrati che si lamentano di come a casa loro non comandino più coome una volta?le vilenza sulle donne sono in continuo aumento,così come i disagi psichici causati da richieste contraddittorie.inorridisco leggendo donne che si proclamano misogine e non si rendono conto della loro condizione.Quanti primari e direttori sanitari donne ci sono nella vostra università?sono curiosa di sapere la risposta

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
13 Anni 3 Settimane fa #162355 da valyna
Risposta da valyna al topic Re:Donne & società
Morfeo ha espresso, nel pieno possesso delle sue facoltà mentali, la seguente opinione:

Secondo me l\'articolo ha ragione.E comunque,basta con le stronzate dell\'uomo che torna a casa e si stende sul divano,perchè ci sono uomini che fanno anche i padri..E non tutte le donne fanno le madri )specie quelle in carriera.Quindi...Se si vuole la parità,che sia quella vera,senza privilegi per uno o per l\'altro genere sessuale.Pari diritti,pari doveri.e senza le continue polemiche di maschilisti o femministe convinte.Un uomo può saper cucinare e badare ai figli,una donna può saper lavorare e fare la madre.Non mi sembra così assurdo o difficile.E c\'è poco da dire,un uomo che lavora dalla mattina alla sera senza avere poco tempo per i figli,non è felice.care donne,rassegnatevi,abbiamo sentimenti e senso della famiglia anche noi...

guarda caro morfeo che hai preso una \"sola\". Io non sono nè mi sento una femminista. Sono perfettamente consapevole che esistono padri eccezzionali e madri non degne di essere chiamate mamme, ma io ho solo risposto a delle elucubrazioni fatte senza testa nè piedi del dottor DrHP.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
13 Anni 3 Settimane fa #162358 da CatPower
Risposta da CatPower al topic Re:Donne & società
vedi morfeo?sei fai carriera sei una cattiva madre.se sei una casalinga sei una parassita.un uomo deve poter avere tutto,una donna deve scegliere e soprattutto sentirsi in colpa per la sua scelta.a cosa serve tutta la vostra cultura,tutti i vostri anni di studio,tutto il vostro proclamarvi liberali,se poi non volete perdere i vostri privilegi di genere,se prima di tutto non viene tutelata la \"persona\" in sè?e lo so,sarò bollata semplicemente come una femminista in preda ad una sindrome premestruale,perchè il soffitto di cristallo non esiste,perchè dobbiamo tacere.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
13 Anni 3 Settimane fa #162371 da DrHP
Risposta da DrHP al topic Re:Donne & società

credo solo che la nostra società debba adeguarsi alle nuove esigenze della famiglia (e non della donna come sinogolo)e creare le giuste condizioni affinchè chiunque abbia un lavoro possa realizzare il sogno di crearsi una famiglia.punto..

Hai toccato un punto cruciale.Mentre fino a 2-3 generazioni fa bastava uno stipendio a mantenere una famiglia, oggi non è più così. E\' giusto, la società si deve adeguare.

un uomo deve poter avere tutto,una donna deve scegliere e soprattutto sentirsi in colpa per la sua scelta.a cosa serve tutta la vostra cultura,tutti i vostri anni di studio,tutto il vostro proclamarvi liberali,se poi non volete perdere i vostri privilegi di genere,se prima di tutto non viene tutelata la \"persona\" in sè?

Allora diciamo che tu vai a lavorare e che tuo marito resta a casa a badare alla casa e ai figli. Ti andrebbe bene?Conosco pochissime donne che rispetterebbero un uomo così.

Mai darsi per vinti! Mai arrendersi!
comandante Peter Quincy Taggart
Galaxy Quest, 1999

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
13 Anni 3 Settimane fa #162407 da Morfeo
Risposta da Morfeo al topic Re:Donne & società
CatPower ha espresso, nel pieno possesso delle sue facoltà mentali, la seguente opinione:

vedi morfeo?sei fai carriera sei una cattiva madre.se sei una casalinga sei una parassita.un uomo deve poter avere tutto,una donna deve scegliere e soprattutto sentirsi in colpa per la sua scelta.a cosa serve tutta la vostra cultura,tutti i vostri anni di studio,tutto il vostro proclamarvi liberali,se poi non volete perdere i vostri privilegi di genere,se prima di tutto non viene tutelata la \"persona\" in sè?e lo so,sarò bollata semplicemente come una femminista in preda ad una sindrome premestruale,perchè il soffitto di cristallo non esiste,perchè dobbiamo tacere.

Mhh :huh: Ma hai letto cosa ho scritto?O hai lo spirito della discussione?

Black as night, black as coal, I wanna see the sun blotted out from the sky,I wanna see it painted black.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
13 Anni 3 Settimane fa #162847 da AcidBurn
Risposta da AcidBurn al topic Re:Donne & società
Essendo donna, mi verrebbe da parteggiare x il mio sesso, ma x certi aspetti visti con i miei occhi, mi dispiace dirlo, ma le donne certe cose proprio non se le meritano! Proprio perchè in quanto donne dovrebbero mettersi una mano sulla coscienza ogni volta che vanno a lavoro, e fermarsi due secondi a pensare che se qualcuna prima di lei non si fosse fatta il mazzo x ottenere il diritto a lavorare in posti fino ad allora esclusivamente maschili, e che con certi atteggiamenti e richieste assurde (e a volte pure cretine) manda a p*****e le battaglie combattute per decenni.Un esempio: la donna militare. Quante donne e per quanti anni si sono battute per poter entrare a lavorare in un mondo esclusivo x gli uomini? E adesso si vedono sputt****re tutto x quattro mocciose che non vanno in missione perchè non hanno il bagno chimico (se sei in missione e devi andare in bagno devi scavare un buco x terra e via), e vogliono gli asili in caserma, e vogliono fare la metà delle ore di piantone degli uomini perchè loro sono donne e non ce la fanno, e l\'erba non la tosano e i cessi non s puliscono perchè quella è roba da uomini? E non sto parafrasando, ragazze così io le ho conosciute, ci ho parlato e queste cose me le hanno dette davanti. :huh: :blink: Sono maschilista? Assolutamente no, anch\'io mi lamento spesso del fatto \"perchè l\'uomo si la donna no?\", però come donna porto tutto il rispetto per quelle pioniere che hanno speso una vita x ottenere dei risultati importanti, come aborto, divorzio, eccetera eccetera.... e vedere quattro ragazzine con la bocca sporca di latteche fanno i concorsi x polizia esercito e carabinieri x essere come la arcuri, parto per la tangente....anche perchè in capo a poki mesi dimostrano di essere si come la arcuri, ma perchè al posto del cervello hanno una camera d\'aria!!!!:angry: Ha ragione Morfeo comunque... basta vedere quante done hanno ricevuto il dono di diventare madri e poi ammazzano o abbandonano i figli, o li vendono ai pedofili. Andrebbero sterilizzate certe persone!:angry:

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Visitatori
  • Visitatori
13 Anni 3 Settimane fa #162856 da
Risposta da al topic Re:Donne & società
cito Acidburn:\"Ha ragione Morfeo comunque... basta vedere quante donne hanno ricevuto il dono di diventare madri e poi ammazzano o abbandonano i figli, o li vendono ai pedofili. Andrebbero sterilizzate certe persone!\":dry: acid, ci sono madri che purtroppo hanno delle colpe incommensurabili ed io nn sono qui per giustificarle, pero\' voglio solo fare riflettere su di una cosa...una madre è madre, e io nn credo che ci sia una sola madre al mondo che possa tranquillamente abbandonare i figli o ammazzarli, senza gravi patologie mentali, sociali e ambientali.le donne oggi sono privilegiate, è vero, da una posizione ottenuta grazie alle lotte di tante altre donne, per questo se fanno il militare si permettono il lusso di chiedere un gabinetto chimico o di essere esonerate da un turno di guardia di 48 ore....ma l\'inghippo demagogico sta qua...anche i signori uomini si permettono oggi il lusso di essere esonerati da molte attività, conducono una vita molto piu\' agiata, fare il militare oggi per esempio con un arma ultimo modello, e farlo nel 1800 con gli archibugi napoleonici nn è la stessa cosa...essere un patigiano con le toppe nel culo tra le colline nostrane durante i raid nazisti e fare invece il soldato ultra tecnologico in afghanistan nn è mica la stessa cosa!si moriva allora e si muore anche ora...sia che tu sia uomo sia che tu sia donna..In Polizia ci sono i raccomandati che nn fanno un cazzo, nani alti 1.60 sia maschi che femmine...come ci sono persone che sono morte SALTATE IN ARIA!sia maschi che femmine...per difendere un giudice un ideale, la patria...una per tutte Manuela Loy!tenera ragazza di 20 anni, bionda e bella che si stava per sposare, e sognava di avere un bimbo anche lei...ma che era anche un tiratore scelto, la prima nella sua scuola di tiro, entrata in polizia per cercare un occupazione, per n stare sempre a dipendere dai genitori o per nn dover dire grazie ad un uomo anche se amato per qualsiasi capriccio o bisogno....Manuela Loy nn ha detto no, quel pomeriggio del 19 Luglio 1992, non ha detto no al suo giudice Borsellino, lui nn voleva che lei andasse, se lo sentiva che ormai era braccato e nn se la sentiva di stranscinarsi all\'inferno quella piccola bionda determinata donna...Ma il senso del dovere di Manuela quel pomeriggio afoso a palermo, lei era sarda....chi cazzo ce la portava a palermo! poteva mettersi in ferie o in malattia...ma no! è andata...è saltata all\'aria quel cazzo di pomeriggio insieme al suo giudice ed ai suoi colleghi!Smettetela con queste storie da uomini e donne...nn siamo tronisti da Maria de Filippi...siete dei medici siate dei medici, e pensate solo al vs lavoro al bene che potete fare...Le cose personali sono personali, nn si mescola la famiglia con la carriera, sia se uno è uomo sia se è donna...Ogni Uomo o Donna hanno dei doveri verso la propria prole, verso la famiglia e verso la società ed ogni uomo e donna devono soddisfarli in base alle proprie CAPACITA\':P ***Piccola Biografia***Era stata assegnata al nucleo scorte di Palermo dopo la strage di Capaci dove venne ucciso Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvilio, gli agenti Rocco Di Cillo, Vito Schifani e Antonio Montanaro. Emanuela Loi aveva 24 anni quando morì in via D’Amelio. Era nata e cresciuta a Sestu, paese a pochi chilometri da Cagliari. Amava la sua terra e il suo sogno di essere una poliziotta.Quando arrivò a Palermo disse: “Se ho scelto di fare la poliziotta non posso tirarmi indietro. So benissimo che fare l\'agente di polizia in questa città è più difficile che nelle altre, ma a me piace”. E’ la prima donna ad entrare a far parte di una scorta assegnata ad obiettivi a rischio.La sua storia ha ispirato il bellissimo film di Rocco Cesareo “Gli angeli di Borsellino”. Una pellicola che parla della scorta QS e racconta tutti i 57 giorni che vanno dalla strage di Capaci a quella di via D’Amelio. Il regista e gli sceneggiatori Ugo Barbara, Mirco Da Lio, Massimo Di Martino e Paolo Zucca sono partiti dal libro La ragazza poliziotto scritto dal giornalista palermitano Francesco Massaro pochi mesi dopo la strage di Via D\'Amelio, in cui veniva delineato il personaggio di Emanuela Loi.Quel giorno con lei e il magistrato morirono anche:Agostino Catalano, capo scorta, 43 anni. Sposato, aveva perso la moglie ed era rimasto solo con le sue due figlie.Walter Eddie Cosina, 30 anni. Era nato in Australia. Morto durante il trasporto in ospedale. Lasciava la moglie Monica.Vincenzo Li Muli, 22 anni. Il più giovane della pattuglia. Da tre anni nella Polizia di Stato, aveva ottenuto pochi mesi prima la nomina ad agente effettivo.Claudio Traina 26 anni. Arruolato in Polizia giovanissimo, dopo essere stato a Milano e Alessandria, aveva ottenuto da poco il trasferimento nella sua città: Palermo.Invece, Antonio Vullo, 32 anni, agente, sposato e padre di un figlio è l’unico riuscito a sopravvivere alla strage. Mentre i suoi colleghi si stringevano attorno al magistrato, Vullo parcheggiava la macchina poco distante.Emanuela stava per sposarsi.Ora in Sardegna molte scuole portano il suo nome e Sestu ogni anno ricorda Emanuela, una delle sue figlie.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
13 Anni 3 Settimane fa #162861 da AcidBurn
Risposta da AcidBurn al topic Re:Donne & società
Helty tu hai stramaledettamente ragione!;) Quoto praticamente tutto!Però quando sento certe cose mi va il sangue alla testa. per colpa di una di queste mocciose che ti dicevo, il mio ragazzo non ha potuto rinnovare la firma, e adesso è a spasso, nonostante fosse un militare promettente. Porca miseria, le donne dovrebbero essere complici, non fare le galline starnazzanti nel pollaio della società a gareggiare alla prima che si arraffa la briciola del pane, magari aiutandosi offrendo il c**o al gallo!:angry: Concordo anche che ci sono i nanetti nullafacenti, e qui si torna a bomba con la storia degli incozzati, xkè uno che si gratta allegramente gli zebedei vuol dire che può permettersi beatamente di non fare una mazza xkè tanto non gli possono fare nulla... :S nn ho capito il riferimento al siamo i medici, facciamo i medici... chi ha detto cosa?:huh: mi sn persa un pezzo?:blink: Poi ovviamente vale il discorso \"visione generale\" poi \"visione nel dettaglio\"...:P ;)

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: ThomasMancagaudiogracyishasj
Tempo creazione pagina: 0.512 secondi