Ultima epistola?

Di più
11 Anni 8 Mesi fa #198626 da Morfeo
Risposta da Morfeo al topic Re:Ultima epistola?
Scusate se non ho finito il caso,ma non ho più molto tempo e penso che dovrò dare l'addio al forum,visto la piega che ormai la mia attività ha preso. Comunque,il paziente suddetto è ancora in rianimazione, purtroppo in stato vegetativo e con uno shock settico subentrato in questi giorni. Vi auguro un in bocca al lupo a tutti e spero possiate coronare il vostro sogno dando il meglio in una professione che richiede costante impegno, per il meglio delle persone che avrete a vostro carico, che meritano dei medici bravi e preparati. Ricordatevi che nessuno di noi è necessario per la vita delle persone, ma siamo comunque tutti utili nel ridare un pò di salute,speranza e a volte,vita. Ciao a tutti.

Black as night, black as coal, I wanna see the sun blotted out from the sky,I wanna see it painted black.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
11 Anni 8 Mesi fa #198645 da ILBecchino
Risposta da ILBecchino al topic Re:Ultima epistola?

terza domanda:

Incremento del livello della creatinina nel sangue:

Impaired renal function
Chronic nephritis
Urinary tract obstruction
Muscle diseases such as gigantism, acromegaly, and myasthenia gravis
Congestive heart failure
Shock


anche i farmaci nefrotossici incrementano il livello (antibiotici ad esempio)

The commonly prescribed aminoglycoside antibiotics have both potential nephrotoxic and ototoxic effects. The impaired hearing or dizziness that may result from ototoxity is more likely if the drug is continued when there is renal dysfunction. It is also important to keep the patient well hydrated when aminoglycoside antibiotics are given because they are excreted almost unchanged in the urine.

potrebbero essere sufficenti per spiegare questo aumento anche dopo il ricovero?


Un saluto al collega della rianimazione.

Carissima HS conviene essere piu schematici e seguire la classificazione pre renale, intra renale e post renale.

in tal senso in questa fase quale meccanismo pare essere implicato, deve sapere ovviamente le cause di IRA pre, intra e post....

Prima di scavare una fossa, prepara bene il terreno.
Prima di seppelire un Cadavere accertati della sua morte. Prima di chiudere il cancello del cimitero controlla che siano usciti tutti....... i visitatori non i defunti

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • HelterSkelter
  • Visitatori
  • Visitatori
11 Anni 8 Mesi fa #198691 da HelterSkelter
Risposta da HelterSkelter al topic Re:Ultima epistola?
allora

Affinché i reni lavorino adeguatamente è necessario che ad essi giunga un flusso di sangue sufficiente (esso è incredibilmente alto in quanto nell'adulto è intorno valori di 1100 ml di sangue al minuto). Se questo si riduce rapidamente si ha una IRA.

Ovviamente molte delle alteraziori riportate sotto possono instaurarsi anche lentamente causando in tal caso una insufficienza renale a più lenta evoluzione, quindi di tipo cronico.

Il flusso di sangue renale può essere compromesso da Insufficiente gittata cardiaca legata a scompenso cardiaco. La diagnosi si pone di norma con l'ecocardiografia che valuta la funzionalità cardiace e la frazione di eiezione. Da notare che uno scompenso cardiaco cronico è causa di (o può aggravare una) insufficienza renale cronica, mentre uan improvvisa riduzione della gittata cardicaca (scompenso acuto di cuore) si accompagna ad IRA
Riduzione del volume di sangue circolante per emorragie o più frequentemente (specie nelle persone anziane) per disidratazione. Nel primo caso la diagnosi si pone con la valutazione clinica e con l'emocromo, nel secondo un sistema semplice e spesso (anche se non sempre) efficace è quello di valutare la pressione arteriosa e la frequenza cardiaca in clinostatismo (cioè a paziente coricato) e subito dopo in ortostatismo (in piedi), una riduzione dei valori di pressione sistolica di oltre 20 mmHg ed un aumento della frequenza cardiaca sono indicativi di disidratazione
Stenosi (da aterosclerosi), compressione (da tumori degli organi vicini) o riduzione di calibro (anche congenita) delle arterie che portano il sangue ai reni (arterie renali). Anche qui il danno puo' instaurarsi acutamente e causare IRA, o in maniera lenta e progressiva e causare insufficienza renale cronica.
La diagnosi si pone con l'ecografia, l'ecodoppler delle arterie renali, angio TAC o arteriografia. La terapia delle stenosi arteriose consiste nella dilatazione delle arterie (di norma effettuata penetrando attraverso un vaso inguinale, quindi senza un intervento chirurgico laparotomico) cui può seguire il posizionamento di uno stent arterioso.

IRA RENALE

Le arterie renali si suddividono all'interno del rene in vasi sempre più piccoli che giungono ai glomeruli renali. Questo sistema vascolare intrarenale può essere sede di processi arterioscletorici che riducono lentamente e progressivamente il calibro dei vasi e quindi il flusso di sangue ai glomeruli (si parla di nefroangiosclerosi discussa nella sezione insufficienza renale cronica) tuttavia in conseguezna di brusche variazioni pressorie, interventi sui vasi addominali o anche per motivi non noti, le arteriole possono acutamente ostruirsi. A volte è ipotizzabile (e a volte anche dimostrabile, ma solo con la biopsia renale) che l'acuto peggioramenteo è dovuto a di microemboli di colesterolo.In tal caso si ha una IRA le cui cause non sempre sono facili da identificare e che frequentemente non ha una terapia specifica

Danni glomerulari: i processi che danneggiano i glomeruli renali prendono il nome di glomerulonefriti esse possono essere croniche od acute e possono alterare la funzionalità renale lentemente e progressivamente o determinare IRA. 

Un esempio di glomerulonefrite acuta è la glomerulonefrite poststreptococcica, malattia acuta, che spesso determina una rapida ed importante compromissione della funzione renale, frequentemente completamente reversibile
Il filtrato glomerulare scorre dai glomeruli ai tubuli renali dove subisce importanti modificazione che ne riducono il volume, risparmiano sostanze utili e lo trasformano in urina che viene escreta. Un danno al sistema tubulare renale altera questo processo compromettendo la funzione renale. Spesso il danno tubulare è dovuto ad una riduzione improvvisa del flusso di sangue al rene. ciò ad es si verifica dopo una copiosa emorragia che determina una grave e prolungata riduzione della pressione arteriosa. L'ipotensione comporta una improvvisa riduzione del flusso di sangue ai tubuli e ,di conseguenza , la necrosi di alcuni di essi (necrosi tubulare acuta). Questa si rende clinicamente evidente con un rapido ed importate peggioramento della funzione renale che frequentemente può essere reversibile.
Un'altra causa di danno tubulare e del tessuto situato fra i tubuli (detto tessuto intestiziale) sono i farmaci. Il danno in questo caso può instaurarsi lentamente (come ad es il danno tossico da analgesici non steroidei o FANS) ed in tal caso causare una insufficienza renale cronica da FANS, ovvero instaurarsi rapidamente o per alterazioni acute della emodinamica renale (danno acuto da FANS)o con un meccanismo immuno-allergico (in un terzo dei casi causato da antibiotici) causando IRA.

Quest'ultimo fenmeno (nefrite interstiziale acuta da farmaci) è immunologicamente simile ad una allergia in cui è coinvolto elettivamente il rene. Si ha quindi una intensa reazione con infiltrazione del tessuto interstiziale da parte di globuli bianchi ed il tessuto compresso ed alterato perde rapidamente la sua funzionalità e si genera una IRA. Una rapida identificazione della patologia, rimozione della causa (il farmaco che la ha generata) e terapia (di norma con cortisonici) può condurre ad una guarigione rapida e completa. Anche alcune infezioni (da legionella, leptospira, citomegalovirus, streptococchi etc pèossono dare un danno tubuointerstiziale acuto con IRA. Esistono inoltre molte altre cause più rare di danno tubulare renale (o tubulo interstiziale) per la cui trattazione si rimanda alle singole patologie.

IRA post renale

La perdita, anche improvvisa, della funzionalità di un rene (se il controlaterale funziona correttamente) è, di per se, asintomatica. In altri termini è perfettamente noto che l'asportazione di un rene (ad es nei casi di donazione di rene da vivente) non modifica la funzionalità renale globale dell'individuo, in quanto il rene supestite è perfettametne in grado di vicariare la funzione del rene asportato e il volume del filtrato glomerulare rimane nei litmiti della norma. A comprova di ciò vi è il fatto che esitono persone con un solo rene dalla nascita (condizione di monorene congenito) che ignorano tale condizione che viene scoperta solo casualmente. Pertanto se un processo patologico (un calcolo ad esempio) ostruisce un uretere in un individuo con il rene controlaterale funzionante la sintomatologia dolorosa (colica renale) non si acocmpagnerà a peggioramento della funzione renale. Ma se il rene controlaterale è compromesso (o mancante) si avrà una IRA. L'ostruzione può essere a qualsiasi livello del sistema escretore (pelvi renale, uretere, vescica ed uretra) causata da una concrezione calcolotica (molto più frequente), da un tumore intrinseco all'organo od da una compressione estrinseca (da masse esterne che lo comprimono). Se essa si genera rapidamente si avà IRA (come nel caso di un calcolo che ostruisce l'uretere di una persona con un unico rene), mentre se si genera più lentamente (come ad es l'ostruzione da ipertofia prostatica benigna) si genera ina insufficienza renale cronica da ostruzione cronica delle vie escretrici.

L'Ira è spesso asintomatica e si diagnostica spesso in seguito al ricovero per mezzo di esami ematochimici per la determinazione dell'azotemia e della creatininemia


si calcolano i valori di FENA e RFI

Fractional Excretion of Sodium (FENa) = (UNa x PCr) / (PNa x UCr) x 100

Renal Failure Index (RFI) = (UNa x PCr) / UCr

Transtubular Potassium Gradient (TTKG) = (UK x Posm) / (PK x Uosm)

Interpretation of the Urinary Indices:

/Prerena/ ATN/ Postrenal
UNa (mmol/L)                                   
< 20> 40> 40
FENa < 1% > 1% > 4%
RFI < 1% > 1% > 1%


nel nostro caso:
80 mmol x 2,5 mg/dl  /  140mg/dl x 40mmol X100 = FENA 3,57%

RFI 80mmol x2,5 mg/dl  /  40 mmol= 5mg/dl

in base allo schemino sopra, la paziente è ATN

quindi magister?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
11 Anni 8 Mesi fa #198701 da ILBecchino
Risposta da ILBecchino al topic Re:Ultima epistola?
Quindi hai risposto necrosi tubulare acuta ma nn hai detto perchè è capitata quale è la causa.
Guarda il caso poi è evidente.....

Prima di scavare una fossa, prepara bene il terreno.
Prima di seppelire un Cadavere accertati della sua morte. Prima di chiudere il cancello del cimitero controlla che siano usciti tutti....... i visitatori non i defunti

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • HelterSkelter
  • Visitatori
  • Visitatori
11 Anni 8 Mesi fa #198703 da HelterSkelter
Risposta da HelterSkelter al topic Re:Ultima epistola?
la causa ho messo ipotensione, da emorraggia, da pressione per massa tumorale, o da farmaci....ma mi pare che queste siano state escluse...mmm non saprei magister dica lei....aiutino! :dash:

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
11 Anni 8 Mesi fa #198704 da ILBecchino
Risposta da ILBecchino al topic Re:Ultima epistola?

la causa ho messo ipotensione, da emorraggia, da pressione per massa tumorale, o da farmaci....ma mi pare che queste siano state escluse...mmm non saprei magister dica lei....aiutino! :dash:


H adetto che si trattava di una forma  intra renale no?
Mi sbaglio forse?

allora Basta ricavare le cause delle forme intrarenali.......

Causes of Intrarenal Acute Renal Failure


Glomerular diseases

*Rapidly progressive glomerulonephritis
*Postinfectious glomerulonephritis
*Focal glomerulosclerosis associated with acquired immunodeficiency syndrome

Tubulointerstitial nephritis

*Hypersensitivity reactions: penicillins, sulfonamides, fluoroquinolones, and many other drugs
*Associated with systemic infections (Legionella, Toxoplasma)


Acute tubular necrosis

*Ischemia, hypotension, septicemia
*Direct drug toxicity: aminoglycosides, cisplatin, amphotericin, contrast agents
*Myoglobin or hemoglobin
*Acute tubular necrosis in pregnancy

Vascular diseases
*Renal artery occlusion
*Acute vasculitis
*Malignant hypertension
*Atheroembolic disease, multiple cholesterol emboli syndrome
*Thrombotic microangiopathy

Others
*Acute uric acid nephropathy
*Hypercalcemic nephropathy

Prima di scavare una fossa, prepara bene il terreno.
Prima di seppelire un Cadavere accertati della sua morte. Prima di chiudere il cancello del cimitero controlla che siano usciti tutti....... i visitatori non i defunti

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • HelterSkelter
  • Visitatori
  • Visitatori
11 Anni 8 Mesi fa #198705 da HelterSkelter
Risposta da HelterSkelter al topic Re:Ultima epistola?
Postinfectious glomerulonephritis?
:scenic:


Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
11 Anni 8 Mesi fa #198706 da ILBecchino
Risposta da ILBecchino al topic Re:Ultima epistola?

Postinfectious glomerulonephritis?
:scenic:


no

Prima di scavare una fossa, prepara bene il terreno.
Prima di seppelire un Cadavere accertati della sua morte. Prima di chiudere il cancello del cimitero controlla che siano usciti tutti....... i visitatori non i defunti

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
11 Anni 8 Mesi fa #198707 da DottorD
Risposta da DottorD al topic Re:Ultima epistola?
Eccomi di ritorno!
Ho letto solo velocemente il caso, ma se fosse stata la gentamicina?

"Even a stopped clock is right twice a day" (Marie von Ebner-Eschenbach)
Sir 26, 14

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • HelterSkelter
  • Visitatori
  • Visitatori
11 Anni 8 Mesi fa #198708 da HelterSkelter
Risposta da HelterSkelter al topic Re:Ultima epistola?
septicemia? :tomato:

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: ThomasMancagaudiogracyishasj
Tempo creazione pagina: 0.891 secondi