C'è un odontoiatra in sala?

Di più
9 Anni 10 Mesi fa #234260 da Buccio
Mi chiedevo, da laureato in odontoiatria (speriamo xD), alla domanda "c'è un medico in sala?", mi dovrei alzare o no?!
Essere, dovrei essere, un medico a tutti gli effetti, ma avendo frequentato il corso di ondotoiatria e protesi dentaria, invece che medicina e chirurgia, vale lo stesso, oppure no?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 10 Mesi fa - 9 Anni 10 Mesi fa #234262 da pablito pablito

Mi chiedevo, da laureato in odontoiatria (speriamo xD), alla domanda "c'è un medico in sala?", mi dovrei alzare o no?!
Essere, dovrei essere, un medico a tutti gli effetti, ma avendo frequentato il corso di ondotoiatria e protesi dentaria, invece che medicina e chirurgia, vale lo stesso, oppure no?


In linea di massima potrebbe alzarsi chiunque sia abile nel dare una mano in una condizione di emergenza, quindi anche un carrozziere che ha fatto un corso di primo soccorso. In realtà dipende molto dalle tue competenze, se sei capace di affrontare una situazione di emergenza e ti vuoi assumere anche i rischi legali che questo comporta allora ti alzi, ti qualifichi e vedi di dare una mano.
Ovviamente corri il rischio di trovarti di fronte a situazioni per le quali non sei stato adeguatamente preparato, e quindi in questi casi faresti più danni che altro.
L'ultima volta che ho prestato soccorso ero in volo, paziente con convulsioni seguite da sincope vasovagale, niente di eccezionale, ovviamente mi sono alzato e ho fatto quello che dovevo fare. Adesso chiediti: la tua formazione ti consente di gestire monitor cardiaco, ossigeno e di fare un rapido esame fisico e una diagnosi differenziale in urgenza/emergenza? Se si... vai tranquillo.
Se no... stai seduto al tuo posto.
Ricordati: Non è un pezzo di carta che ti rende competente e neanche l'iscrizione all'ordine dei medici e odontoiatri.

Never give up!
Ultima Modifica 9 Anni 10 Mesi fa da .

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 10 Mesi fa #234267 da Buccio
sìsì, me ne rendo conto...la mia era più che altro una semplice curiosità dal punto di vista "teorico"...come un laureato in med, specializzato in qualsiasi cosa, teoricamente dovrebbe alzarsi, un laureato in odontoiatria?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 10 Mesi fa #234268 da pablito pablito
Teoricamente dovrebbe alzarsi solo chi è competente.
Per capirci: anche un medico che da 30 anni fa il dermatologo, in determinate situazioni fa bene a stare seduto dove sta, proprio perchè non è competente, se dovesse trovarsi davanti ad un pneumotorace che cosa fa?
Ha la capacità di fare una diagnosi veloce e ad inserire un ago nel torace del paziente senza fare danni?
Molto probabilmente no. Quindi si deve considerare sempre "per prima cosa non nuocere" prima di prendere qualsiasi iniziativa.
Tu da odontoiatra saresti capace di gestire una situazione di emergenza? Questo non lo so...
dipende da te.
La teoria è una cosa la pratica è un'altra, se decidi che sei competente e ti alzi, poi devi anche essere capace di gestire la situazione, perchè sei hai un paziente in pericolo ma potenzialmente trattabile, e tu lo ammazzi per manifesta incapacità, del tuo teoricamente sono un dentista non fregherà molto a nessuno.
Soprattutto non fregherà al giudice quando intenteranno una causa contro di te.

Never give up!

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 10 Mesi fa #234277 da The Black
Da quello che so io sei obbligato ad intervenire e ad assumerti le responsabilità, se non lo fai e si viene a sapere sei passibile di denuncia ed espulsione dall'albo.

cmq il codice deontologico dice questo:
- Definizione -
Il Codice di Deontologia Medica contiene principi e regole che il medico-chirurgo e l'odontoiatra,
iscritti agli albi professionali dell'Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, di seguito
indicati con il termine di medico, devono osservare nell'esercizio della professione.
Il comportamento del medico anche al di fuori dell’esercizio della professione, deve essere consono
al decoro e alla dignità della stessa, in armonia con i principi di solidarietà, umanità e impegno
civile che la ispirano.
Il medico è tenuto a prestare la massima collaborazione e disponibilità nei rapporti con il proprio
Ordine professionale.
Il medico è tenuto alla conoscenza delle norme del presente Codice e degli orientamenti espressi
nelle allegate linee guida, la ignoranza dei quali, non lo esime dalla responsabilità disciplinare.
Il medico deve prestare giuramento professionale.

- Obbligo di intervento -
Il medico, indipendentemente dalla sua abituale attività, non può mai rifiutarsi di prestare soccorso
o cure d'urgenza e deve tempestivamente attivarsi per assicurare assistenza.
Art. 9
3
- Calamità -
Il medico, in caso di catastrofe, di calamità o di epidemia, deve mettersi a disposizione
dell'Autorità competente.
CAPO

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 10 Mesi fa #234278 da The Black

Teoricamente dovrebbe alzarsi solo chi è competente.
Per capirci: anche un medico che da 30 anni fa il dermatologo, in determinate situazioni fa bene a stare seduto dove sta, proprio perchè non è competente, se dovesse trovarsi davanti ad un pneumotorace che cosa fa?
Ha la capacità di fare una diagnosi veloce e ad inserire un ago nel torace del paziente senza fare danni?
Molto probabilmente no. Quindi si deve considerare sempre "per prima cosa non nuocere" prima di prendere qualsiasi iniziativa.

Secondo questo discorso si dovrebbe fare avanti solo un rianimatore o un medico che lavora nel pronto soccorso...uno si mette a disposizione con la consapevolezza che non è possibile sapere tutto, poi se c'è un altra persona più qualificata per quel tipo di situazione si fa da parte o da "secondo" ma se non c'è nessuno qualcosa devi fare...ovvio che poi se ti avvicini e ti accorgi che non sai da dove iniziare meglio che lasci stare.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 10 Mesi fa #234284 da pablito pablito
No si deve fare avanti un medico che sa di avere le competenze professionali per farsi avanti.
Basta leggere bene il codice deontologico

art. 18
Il medico deve garantire impegno e competenza professionale, non assumendo obblighi che non sia in condizione di soddisfare.


Se c'e' una condizione di emergenza e tu sei competente allora e' tuo dovere agire, se non sei competente allora e' meglio che stai al tuo posto.
Il fatto di essere medici non significa dover fare necessariamente qualcosa anche se non si e' in grado di farla, in questo caso si fanno solo danni al paziente e si incorre in guai medico-legali.

Quindi venendo all'esempio specifico di un odontoiatra:
sei sull'aereo, turbolenza, un ciccio cade e si frattura l'incisivo.
Hai la competenza professionale per intervenire e assistere il paziente?
Io direi di si. E' tuo preciso dovere intervenire e prestare la tua professionalita' al servizio del malcapitato.

secondo esempio:
sei sull'aereo, un ciccio si porta la mano al petto e sviene per il dolore.
che fai? (oltre a pensare che non prederai mai piu' l'aereo perche' pare portarti una certa sfiga).
Ti alzi perche' e' tuo obbligo intervenire, anche se non sei minimamente competente?
Ok diciamo che sei uno sprezzante del pericolo e lo fai, arrivi dal paziente, l'assistente di volo ti porta uno zaino enorme di primo soccorso, con dentro defibrillatore, kit per intubare, lidocaina ecc ecc... tu che diavolo fai a questo punto?
Ti fingi morto come un opossum, cerchi di improvvisare qualcosa, ti metti a piangere? O ripensi al giorno in cui hai letto il codice deontologico e faceva tanto figo la parte in cui "avevi l'obbligo di intervenire" in caso di necessita', ma hai simpaticamente tralasciato la parte che dice che e' meglio che non fai nulla se non sei competente.

Volete essere competenti e professionali, studiate per esserlo e sicuramente lo sarete.
Siete solo affascinati dal fatto di alzarvi in piedi quando chiedono se c'e' un medico in sala? Beh se non siete competenti restate seduti. Semplice, no?

Never give up!

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 10 Mesi fa #234292 da The Black
ma dai su non diciamo ridicolate...come al solito gente che parla di odontoiatria senza avere la minima idea...quindi un oculista può intervenire solo se hai una congiuntivite e un ginecologo solo per un imminente parto  :sarcastic: io, come qualsiasi altro dentista ho fatto un corso di rianimazione dato che oltre alle comunissime sincopi vaso vagale e ipotensioni ortostatiche, nello studio dentistico come in qualsiasi ambulatorio, si possono avere altre situazioni più gravi visto che viene qualsiasi tipo di paziente, vedi ipoglicemie, convulsioni, shock etc...ora non sto certo dicendo certo che il dentista sia la persona più adeguata per questo tipo di interventi visto che in una vita professionale si trova a fronteggiarli in poche occasioni, però ci sono stanne certo, ...io ho fatto rianimazione con ventilazione assistita, massaggio cardiaco e defibrillatore (bls-d), per cui non diciamo sciocchezze che se vedo una persona che ha un problema quantomeno mi alzo e vedo se sono in grado di fare qualcosa, se si frattura l'incisivo non c'è nessuna emergenza e posso anche starmene seduto, al limite lo invito a venire a studio.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 10 Mesi fa #234293 da pablito pablito

ma dai su non diciamo ridicolate...come al solito gente che parla di odontoiatria senza avere la minima idea...quindi un oculista può intervenire solo se hai una congiuntivite e un ginecologo solo per un imminente parto  :sarcastic: io, come qualsiasi altro dentista ho fatto un corso di rianimazione dato che oltre alle comunissime sincopi vaso vagale e ipotensioni ortostatiche, nello studio dentistico come in qualsiasi ambulatorio, si possono avere altre situazioni più gravi visto che viene qualsiasi tipo di paziente, vedi ipoglicemie, convulsioni, shock etc...ora non sto certo dicendo certo che il dentista sia la persona più adeguata per questo tipo di interventi visto che in una vita professionale si trova a fronteggiarli in poche occasioni, però ci sono stanne certo, ...io ho fatto rianimazione con ventilazione assistita, massaggio cardiaco e defibrillatore (bls-d), per cui non diciamo sciocchezze che se vedo una persona che ha un problema quantomeno mi alzo e vedo se sono in grado di fare qualcosa, se si frattura l'incisivo non c'è nessuna emergenza e posso anche starmene seduto, al limite lo invito a venire a studio.


mmm non ci capiamo.
L'esempio della frattura di incisivo era per far capire un ambito in cui un dentista è sicuramente competente, e ha l'obbligo di intervenire.
Non sto dicendo che tutti i dentisti non sappiano come fare un ABC e rianimare un paziente, sto dicendo che il professionista (dentista o medico che sia) deve conoscere i suoi limiti e le sue competenze e sapere quando può intervenire in maniera professionale e sicura e quando non puo' farlo.

Ti faccio un altro esempio, putroppo vissuto in prima persona:
sono dalla mia dentista (ora ex-dentista fortunatamente) per una carie, mi fa l'anestesia e mentre la sta facendo comincio a presentare un rash cutaneo abbastanza evidente, lei ovviamente si ferma, e aspettiamo un attimo per vedere come evolve la situazione. Io non mi sono preoccupato troppo sul momento, avevo un rash e leggero edema, niente di esagerato. Dopo una decina di minuti lei mi fa: "tranquillo nel caso io ho sempre qui accanto a me una fiala di cortisone".... ecco a quel punto mi sono spaventato. E ovviamente ho cambiato dentista.

Ora se la mia ex-dentista fosse sempre sul fantomatico aereo con un paziente in crisi respiratoria perchè si è mangiato il dolcetto con il burro di arachidi, e lei intervenisse con tutto il suo sapere medico facendo una iniezione di cortisone, noi ci ritroveremmo un paziente morto e una dentista in galera per colpa grave.

Questo non significa che tutti i dentisti non sappiano gestire una crisi allergica in acuto, sicuramente la maggior parte sa farlo, significa solo che devi sapere se sei competente o meno, se lo sei è tuo obbligo e dovere agire, se non lo sei è tuo obbligo e dovere non fare nulla, perchè potresti solo complicare la situazione.

Se presenti questo stupido caso di primo soccorso (da terzo anno di medicina) a 100 medici almeno 25 di loro ammazzeranno il paziente, ecco questi sono gli stessi medici che in una situazione di emergenza farebbero meglio a restare seduti al loro posto sapendo che non sono competenti.

Never give up!

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
9 Anni 10 Mesi fa #234312 da odontodavid
Ciao, Io sono studente di odontoiatria al terzo anno, quest estate ho fatto il paramedico come volontario, ci hanno fatto dei corsi sul primo soccorso e li abbiamo messi in pratica... quindi saprei come gestire una situazione simile... però se  non lo avessi fatto magari avrei paura a seconda di come è ridotto il paziente di intervenire, nel caso in cui non abbia le competenze... avrei paura di peggiorare la situazione... Da un punto di vista legale l' odontoiatra è medico, è anche vero che l' odontoiatra e altri medici  non sono magari la soluzione migliore per rianimare qualcuno.... non saprei!!! mi assocerei a quello che dice pablito.... ma allo stesso tempo se non ci fosse nessun altro con competenze mediche, cosa dovrei fare????

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: odonteocely85
Tempo creazione pagina: 0.963 secondi